Blocco intestinale

È un problema molto frequente nei bambini determinato non sempre da una cattiva alimentazione. Talvolta, infatti, le cause della stitichezza sono di natura psicologica.

di Manuela Magri

Stitichezza: un problema che interessa moltissimi bambini e preoccupa i genitori. In realtà, la frequenza della defecazione varia da persona a persona e una sola evacuazione ogni due/tre giorni è considerata nella norma se non crea dolori al piccolo. Si tratta semplicemente di tenere in considerazione quali sono le abitudini intestinali del bimbo e capire se si tratta di stitichezza nel vero senso della parola o, semplicemente, di intestino pigro. A ogni modo, l’importante è non entrare nel panico e non caricare il bambino di ulteriori tensioni cercando di capire, invece, quali potrebbero essere le cause scatenanti del problema.

A questo proposito, cerchiamo di evidenziare quali possono essere i motivi che potrebbero determinare situazioni di stitichezza.


Un viaggio, un cambiamento nello stile di vita, l’inizio della scuola, i primi giorni all’asilo o, addirittura, il passaggio dal pannolino al vasino potrebbero determinare episodi di stitichezza acuta, ossia, appunto, una forma di stitichezza non determinata da problemi oggettivi di salute, ma riconducibile a cause esterne e, il più delle volte, guaribile nel giro di qualche giorno senza alcun tipo di provvedimento medico.

Diverse, al contrario, le condizioni che possono determinare una forma cronica:


 
  • una dieta sbagliata, povera di vitamine, sali minerali e fibre e ricca di carboidrati.
  • Un modo di mangiare disordinato, con tanti pasticci fuori pasto (merendine, snack, patatine…) e l’abitudine a saltare il pranzo o la cena.
  • La sedentarietà (cosa che, però, ci auguriamo non interessi nello specifico i bambini!)
  • Una cattiva abitudine che il piccolo ha preso non assecondando lo stimolo ogniqualvolta questo si presenta, troppo impegnato a giocare o troppo pigro per andare in bagno.

     

    L’unica cura che ci sentiamo di consigliare nel caso di stipsi infantile è un cambiamento nelle abitudini alimentari del bambino e nel suo stile di vita: lassativi e purghe andrebbero evitati e, comunque, somministrati solo su consiglio medico poiché potrebbero provocare dolori di vario tipo a livello addominale. La cosa migliore da fare, quindi, è rivedere l’alimentazione del piccolo, abituarlo a muoversi e a camminare di più, spingerlo ad assecondare lo stimolo senza trattenerlo.
    Per quanto riguarda, poi, la dieta, numerosi sono gli alimenti che possono venirvi incontro: le verdure in primo luogo (cotta o cruda), la frutta (di stagione e, possibilmente, con la buccia), i passati e i minestroni (a questo proposito, una mamma nostra utente consigliava sul forum il passato di zucca che sembra piacere tanto ai piccoli ed essere un vero toccasana per combattere la stitichezza), i legumi, i cibi integrali e ricchi di fibre (per esempio, i cornflakes della mattina), molto acqua durante il giorno a temperatura ambiente e, possibilmente, non gasata, poche merendine, cibi fritti, cioccolato e pasticci fuori pasto.
    Infine, non lasciatevi prendere dall’ansia se il bimbo non va in bagno tutti i giorni e cercate di capire se potrebbero esserci motivi psicologici per questo suo blocco. Talvolta, un’ansia anche minima (un brutto voto a scuola, una nota sul diario, un litigio con l’amichetto, un trasloco) potrebbero essere le cause principali della stitichezza infantile.


  • Commento inserito da Raffaella il 25 maggio 2017 alle ore 23:19

    Buonasera io ho un bambino di sei anni stitico da sempre. Non la fa da 10 giorni ho ricominciato il paxabel 4G da tre giorni ma ha un forte tappo che non riesce a far evacuare. Cosa posso fare aiutatemi. Vi ringrazio

  • Commento inserito da Monica il 21 gennaio 2017 alle ore 18:06

    Io ho 14 anni e purtroppo ho avuto questo problema quando ero piccola e ora posso sto di nuovo riscontrando

    Usavo i clisteri e funzionavano ma ora non più

    Avere qualche soluzione?

    Fa molto male

  • Commento inserito da mamma fawzia il 25 dicembre 2016 alle ore 23:56

    Vi prego vorrei una risposta urgente. mio nipotino appena nato il 22 di questo non ha ancora fatto i bisogni e ha l'intestino bloccato. I medici oggi lo hanno lasciato a digiuno e lo stanno sottomistrabdo degli antibiotici. Cosa mi consigliate di fare e quale possono essere le cause e i rimidi. ?? il bambino è nato con un parto cesareo e sta ancora nella culla della clinica lontano dalla mamma perché lo allattano dal naso! ! l'atto artificiale. aiuto per favore

  • Commento inserito da francesco il 25 dicembre 2016 alle ore 23:29

    salve , mio figlio a otto anni dopo fatto tutti gli accertamenti andati bene nn siamo riusciti a capire perche mangia poco , fa la cacca un po alla volta , e si porta di statura piccola , dottore cosa mi dice

  • Commento inserito da filippo rubino il 19 dicembre 2016 alle ore 16:28

    ciao.mio nipote di eta quasi 6 anni da quando e nato ha sempre avuto problemi di stitichezza.tuttora non va al bagno da una settimana e a dire da lui non la sente.cosa fare.

  • Commento inserito da Ilaria il 29 novembre 2016 alle ore 21:36

    Ciao mia figlia di 7 anni da qualche gg,+o- 1settimana sta avendo problemi di stitichezza. Il problema è che qnd le viene inIzia a sentire dolore,suda freddo, piange anche xke purtroppo si sforza. Premetto che lei nn mangia molte verdure tipo zucchine, zucca cicorie o altro, ma solo carote crude cavoli rape nn sempre quest'ultime. Nn so che altro fare. Mi fa male vederla così anche xke l'ultima volta sforzandosi le uscì il sangue. Spero che si risolvi presto questa situazione. Ciao 😘😘

  • Commento inserito da anonimo il 25 agosto 2016 alle ore 16:30

    Allora... Io ho 14 anni e sono una ragazza, vabbè questo non interessa... Da quando ero piccola ogni volta non riuscivo a farla per 4-5 giorni ma non lo dicevo a nessuno perché mi vergognavo e in qualche modo cercavo di rimediare da sola con olio di oliva o tisane e ci riuscivo. Ancora oggi a volte capita che non la faccio per 5 giorni ma non mi preoccupo perché ormai ci sono abituata. 2 settimane fa l'ho detto a mia madre che mi ha aiutata molto e mi ha comprato uno sciroppo che aiuta molto per chi soffre di stitichezza e funziona. Se avete figli che soffrono di stitichezza o anche voi se soffrite di stitichezza provate con del the caldo, olio di oliva oppure andate in farmacia e cercate qualcosa che sia di vostro aiuto.. Scusate il messaggio troppo lungo :p

  • Commento inserito da Giuliana il 20 febbraio 2016 alle ore 09:35

    Mio figlio 13 anni arriva anche a 14 giorni senza fare la cacca .noi siamo disperati .si rifiuta di prendere medicine verdure ecc..gli mettiamo paura ma lui dice non mi scappa non c'è l faccio .

  • Commento inserito da asia il 27 dicembre 2014 alle ore 18:15

    Ciao,io sn una ragazza di 12 Anni affetta da sta "malattia" sn andata all ospedale di Vimercate e mi hanno ricoverata. Mi hanno fatto clisteri su clisteri e mi hanno dato il movicol e lenterolactus duo due medicine che dovrebbero aiutare. Adesso sono ancora in allarme operazione all appendice xkè potrebbe infiammarsi cn le feci. Il messaggio che volevo dirvi e questo.. Costringete i vostri bambini a fare la cacca,restate cn loro in bagno se necessario xkè cm me potrebbero riscontrate questa "malattia". Nn so se e dovuto al blocco ma ora i medici pensano che possa riscontrare anche la IBS una malattia che porta il cancro ma nn sempre...costringergli nn e la cosa migliore ma fatelo

  • Commento inserito da asia il 27 dicembre 2014 alle ore 18:15

    Ciao,io sn una ragazza di 12 Anni affetta da sta "malattia" sn andata all ospedale di Vimercate e mi hanno ricoverata. Mi hanno fatto clisteri su clisteri e mi hanno dato il movicol e lenterolactus duo due medicine che dovrebbero aiutare. Adesso sono ancora in allarme operazione all appendice xkè potrebbe infiammarsi cn le feci. Il messaggio che volevo dirvi e questo.. Costringete i vostri bambini a fare la cacca,restate cn loro in bagno se necessario xkè cm me potrebbero riscontrate questa "malattia". Nn so se e dovuto al blocco ma ora i medici pensano che possa riscontrare anche la IBS una malattia che porta il cancro ma nn sempre...costringergli nn e la cosa migliore ma fatelo

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Alfabeto-Montessori

Attività creative per insegnare a scrivere ai bambini

Seguendo il metodo Montessori, ecco alcune attività ludiche e creative allo stesso tempo da proporre ai bambini per insegnar loro a leggere. 

continua »
rugbytots

Avete mai sentito parlare di rugbytots?

Nato in Inghilterra 11 anni grazie all'idea di Max Webb, il rugbytots è un programma di motricità che si avvale della palle ovale come strumento destinato ai bambini in età prescolare.

continua »
Laboratori-creativi-autunno

Giocare con l'autunno

Idee per giocare con foglie, pigne, castagne e materiale raccolto in questa stagione al parco o in campagna. Il fascino dell'autunno in tanti laboratori creativi da fare in casa durante il tempo libero. 

continua »
Must-Have-Fall2017

Abbigliamento bimbi: capi must have per l'autunno

8 capi che ogni bambino dovrebbe avere nell'armadio per affrontare l'autunno. Dagli stivali al trench ecco alcuni capi moda indispensabili e il consiglio per gli acquisti.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network