I musei della scienza

I principali musei della scienza presenti in Italia con percorsi e laboratori specifici per i più piccoli.

Articoli Correlati

MILANO
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnica


Via San Vittore 21
Tel. 02-485551
www.museoscienza.org

40.000 mq di esposizioni, oltre 15.000 reperti, 28 sezioni dedicate agli aspetti più disparati del sapere umano (informatica, motori, aerei, treni, radio e telecomunicazioni, energia, astronomia, fotocinematografia, orologi…) fanno di questo museo uno dei più importanti in ambito tecnico-scientifico d'Europa. Quattro le aree espositive presenti: l'Edificio Monumentale con la Galleria di Leonardo da Vinci e la collezione delle sue celebri macchine (oltre ad altre sezioni tra cui quella dedicata ai laboratori interattivi); il Padiglione Ferroviario, ricostruzione di una stazione in stile Liberty che ospita antiche locomotive e carrozze ferroviarie; l'Edificio Aereonavale dedicato, al piano inferiore, al tema del mare (con la presenza della goletta più grande al mondo conservata all'interno di un museo) e, al piano superiore, agli aerei e alle conquiste aerospaziali; infine, i Giardini della Scienza, all'esterno, tra alberi e percorsi scientifici interattivi. Oltre alle visite tradizionali, però, appositamente per i più piccini vengono organizzati tutta una serie di attività collaterali che vanno dai laboratori ludico-didattici alle mostre guidate, dalle animazioni ai giochi scientifici (molto apprezzate le cacce al tesoro tra le macchine di Leonardo), dagli spettacoli a tema a tour particolari (per esempio, le notti al museo con pila e sacco a pelo).
Per chi, poi, volesse approfondire proprio il discorso su Leonardo, merita una visita il Museo di Leonardo da Vinci presso il Castello dei Conti Guidi a Vinci, Firenze (per informazioni: 057-56055). Qui sono esposte alcune sue di macchine, strumenti scientifici, modelli di orologi, armi da guerra di sua invenzione, opere ingegneristiche quali ponti, chiuse per canali… Ciascuno di questi oggetti è, ovviamente, corredato da una scheda di presentazione e dai disegni progettuali di Leonardo.

TRIESTE
Laboratorio dell'immaginario scientifico
Riva Massimiliano e Carlotta 15, Grignano (Ts)
Tel. 040-224424
www.immaginarioscientifico.it
Più che un museo, uno spazio multimediale e interattivo interamente dedicato all'attualità scientifica locale e internazionale finalizzato a far conoscere il mondo della scienza e delle tecnica, la sua continua evoluzione, i traguardi raggiunti e le problematiche che lo interessano in modo dinamico e moderno. Tra mostre temporanee, esposizioni permanenti e exhibit hand on ce n'è davvero per tutti i gusti. La sezione AREA, per esempio, è proprio dedicata a questi ultimi con postazioni che consentono a chiunque di riprodurre gli esperimenti che hanno segnato la storia della scienza (e degli scienziati). Tutti gli oggetti presenti nei sei percorsi di visita (Specchi, Suoni, Luci e ombre, Moti, Forme e percezioni), infatti, possono essere toccati, manipolati, trasformati. Inoltre, schede di approfondimento consentono di inquadrare l'esperimento in un contesto teorico più ampio e ragionato. Tutti i fine settimana, poi, le salette polifunzionali del Centro si trasformano in laboratori in miniatura per permettere ai piccoli ospiti di realizzare utili e divertenti giocattoli scientifici da portare a casa in grado di mettere a frutto le loro capacità manipolative, di stimolare quelle logico-matematiche e di farli riflettere sulle leggi che governano il mondo naturale. All'interno del LIS, anche lo Starlab, un planetario gonfiabile di 5 metri di diametro per conoscere la meccanica celeste e tutto ciò che concerne stelle, pianeti, costellazioni.

FIRENZE
Museo di Storia della Scienza
Piazza dei Giudici 1
Tel. 055-265311
www.imss.fi.it
Parte, insieme a Palazzo Vecchio e al Museo Stibbert, del complesso museale che fa capo al Museo dei Ragazzi (tel. 055-2768224 o www.museoragazzi.it), ha sede all'interno di Palazzo Castellani, uno dei più antichi della città, e conserva circa 5.000 reperti originali provenienti in parte dalla collezione di strumenti scientifici raccolta dai Medici a partire da Cosimo il Vecchio, e in parte dalle collezioni dei Granduchi di Lorena che ricostruiscono l'evoluzione della scienza e della tecnica nel secoli XVIII e XIX. Tra i cimeli più interessanti, gli strumenti originali usati da Galileo durante i suoi studi (la lente obiettiva, i compassi geometrici, i famosi cannocchiali e persino il dito medio della sua mano destra staccatogli dopo la morte e conservato come reliquia), la 'sfera armillare', una sorta di rappresentazione dell'Universo risalente alla fine del Cinquecento che rivela la concezione astronomica degli uomini del Rinascimento, e particolari curiosità quali orologi solari e a olio, bussole, bobine, alambicchi, calamite, clessidre, lampade a idrogeno… Tutte le attività organizzate all'interno del Museo, non solo in quello di Storia della Scienza, ma anche a Palazzo Vecchio e nel Museo Stibbert, si rivolgono a gruppi numericamente ristretti di persone e prevedono un deciso coinvolgimento da parte del pubblico secondo la formula 'Dagli 8 agli 88'. Per i bimbi più piccini dai 3 ai 7 anni, esiste uno spazio ad hoc C'era una volta... la stanza dei giochi e delle storie in cui i medesimi percorsi e gli stessi laboratori per adulti, vengono riproposti tenendo conto di quella che è l'età dei partecipanti.

NAPOLI
Città della Scienza
Via Cordoglio 104/156
Tel. 081-7352202
www.cittadellascienza.it
Scienza e tecnica protagoniste assolute di questo Museo collocato all'interno di enormi capannoni industriali risalenti alla fine dell'Ottocento situati proprio di fronte al Golfo di Pozzuoli. Numerose le sezioni presenti, di cui la più grande è quella dedicata alla fisica (Dai fenomeni alle certezze). Tra le altre, degni di interesse quelle riguardanti la matematica, la biologia, la chimica, l'astronomia, i vulcani, gli strumenti scientifici del passato… All'interno di ciascun padiglione sono presenti isole tematiche che consentono di approfondire gli argomenti trattati nelle sezioni espositive attraverso incontri, laboratori, seminari, proiezioni, e per i più piccini l'Officina dei Piccoli dove i bambini dagli 0 anni in su possono giocare, toccare, manipolare, partecipare alle attività proposte dagli animatori e imparare in modo ludico e divertente gli aspetti base della scienza e della tecnica. Completa la proposta di visita il Planetario, un sistema di proiettori ottici che riproduce, su una cupola di circa dieci metri di diametro, 7000 stelle.

FOGGIA
Museo Interattivo delle scienze 'Via Futura'
Via Imperiale
Tel. 0881-688706
www.bibliotecaprovinciale.foggia.it
2500 mq per imparare tutto e di più sulla scienza, la meccanica, l'elettricità, il magnetismo, il suono, la percezione visiva, la matematica… Oltre 100 le postazioni - esperimento, o exhibit, tutti caratterizzati dalla possibilità di toccare, osservare, manipolare… gli oggetti esposti. Il target di riferimento per questo museo sono, infatti, soprattutto i bambini e le scolaresche che, durante le visite, vengono coinvolti in una serie di laboratori e percorsi ludico-didattici finalizzati ad avvicinare i più piccoli al mondo della scienza in modo divertente, stimolante e non nozionistico trasformandoli per un giorno in 'baby scienziati'. Tra le attività più interessanti, sicuramente quelle svolte all'interno del Bar della Chimica, uno spazio concepito come vera e propria fucina della chimica, all'interno del quale i bimbi possono scegliere una portata (ossia, un argomento di chimica da trattare) dal menu della casa e approfondirlo giocando con alambicchi, cocktail sulfurei e palline di fuoco su coni vulcanici. Interessante anche il Laboratorio della Fisica dove, con la partecipazione dei piccoli, vengono realizzati esperimenti in condizioni particolari per imparare a conoscere il ruolo svolto dall'aria e dall'atmosfera negli accadimenti di tutti i giorni.

  • Commento inserito da stefania il 1 marzo 2010 alle ore 21:01

    hai ragione, è veramente bello; c'e anche il planetario!!

  • Commento inserito da LAURA il 18 settembre 2009 alle ore 08:25

    C'è un bellissimo museo a Saltara (PU): Museo Del Balì; ve lo consiglio!!!!!

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Alfabeto-Montessori

Attività creative per insegnare a scrivere ai bambini

Seguendo il metodo Montessori, ecco alcune attività ludiche e creative allo stesso tempo da proporre ai bambini per insegnar loro a leggere. 

continua »
rugbytots

Avete mai sentito parlare di rugbytots?

Nato in Inghilterra 11 anni grazie all'idea di Max Webb, il rugbytots è un programma di motricità che si avvale della palle ovale come strumento destinato ai bambini in età prescolare.

continua »
Laboratori-creativi-autunno

Giocare con l'autunno

Idee per giocare con foglie, pigne, castagne e materiale raccolto in questa stagione al parco o in campagna. Il fascino dell'autunno in tanti laboratori creativi da fare in casa durante il tempo libero. 

continua »
Must-Have-Fall2017

Abbigliamento bimbi: capi must have per l'autunno

8 capi che ogni bambino dovrebbe avere nell'armadio per affrontare l'autunno. Dagli stivali al trench ecco alcuni capi moda indispensabili e il consiglio per gli acquisti.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network