Laboratori creativi

Come scegliere il laboratorio creativo più adatto al proprio bambino tenendo conto della sua indole.

Articoli Correlati

LABORATORI TEATRALI
Di cosa si tratta: i laboratori teatrali per bambini, generalmente, non sono veri e proprio corsi di recitazione. Lo scopo, infatti, non è quello di formare attori in miniatura pronti a calcare le scene dei più importanti palcoscenici, ma di avvicinare i piccoli a un’arte che dia loro la possibilità di confrontarsi con gli altri e di sviluppare le loro doti creative.


Perché il teatro: perché rappresenta un forte momento di aggregazione e socialità che permette ai bimbi di entrare in contatto e di instaurare una approfondita conoscenza dei coetanei e, attraverso i coetanei, di se stessi, affrontando le proprie paure e le proprie insicurezze.
Per chi: per i più timidi, per insegnare loro a superare la timidezza nel confronto con il pubblico; e per i più vivaci, per aiutarli a incanalare la loro esuberanza in un’attività sana e costruttiva che insegnerà loro a tenere a bada gli “istinti”. Per tutti, come momento di gioco e scoperta.
Cosa si fa: esercizi di movimento, percezione corporea, mimo, improvvisazione, drammatizzazione.

LABORATORI MUSICALI
Di cosa si tratta: a seconda dell’età del bambino, le modalità di apprendimento della musica cambiano. Ai più grandi, generalmente, viene impartito l’insegnamento di uno strumento musicale (a scelta dei genitori o del bambino stesso). Ai più piccini, invece, viene proposto un percorso ludico didattico alla scoperta del suono.
Perché la musica: perché è attraverso la musica (nella sua accezione di melodia, suono e rumore) che i piccoli imparano a conoscere il mondo che li circonda e a “farsi conoscere” da quest’ultimo sin dalla più tenera età (attraverso il pianto, la voce, le risate, le urla, le parole).
Per chi: per tutti. Per aiutare i bimbi, proprio attraverso la musica, a crescere esprimendo le emozioni più recondite e profonde. Le scuole più innovative (segnaliamo quelle che propongono il metodo Yamaha) propongono laboratori e corsi anche per i più piccoli (dai 3 anni in su).
Cosa si fa: si impara ad ascoltare, a distinguere un suono da un rumore e una melodia dall’altra. Si studiano i rudimenti per imparare a suonare uno strumento. Si gioca con le note.

LABORATORI CIRCENSI
Di cosa si tratta: a dispetto di quello che si pensa, i laboratori circensi sono corsi sportivi a tutti gli effetti. Corsi sportivi che, però, sono in grado di stimolare la creatività dei piccoli, la loro innata voglia di sperimentazione e le loro doti di destrezza e manualità.
Perché attività circensi: perché sviluppano le capacità di coordinazione motoria di tutti i muscoli del corpo, aumentano la soglia di attenzione e lo spirito di osservazione, migliorano l’equilibrio e velocizzano il processo “pensiero-azione”.
Per chi: per tutti i bimbi a partire dai 6 anni. In particolare per quelli che hanno problemi di comunicazione e faticano a tirar fuori stati d’animo e sensazioni. Infatti, attraverso un linguaggio non verbale, ma fatto di mimica e gesti, i piccoli imparano a comunicare i proprio sentimenti e le proprie emozioni e diventano padroni del loro corpo e delle sue potenzialità espressive.
Cosa si fa: utilizzando attrezzi particolari (clavette, corde, palline…) i bambini vengono stimolati a imitare i gesti e i movimenti di pagliacci e saltimbanchi. Anche mimica e esercizi di psicomotricità.

LABORATORI DI ARTI PLASTICHE
Di cosa si tratta: sono laboratori a tutto tondo dove le capacità manuali vengono costantemente messe in azione. Pittura, manipolazione di Pongo, DAS, creta, creazione di oggetti particolari, scultura…, sono solo alcune delle attività che vengono proposte all’interno di questi laboratori che possono, a tutti gli effetti, essere considerati “creativi”.
Perché le arti plastiche: perché mettono in gioco la creatività e la fantasia dei bambini. Perché li stimolano a pensare in continuazione alle cose come ad altro da sé, perché sviluppano un’ottima manualità e un buono spirito di osservazione e emulativo.
Per chi: per bimbi di tutte le età; per i più vivaci per inculcare in loro le doti della pazienza e della precisione; per i creativi, per mettere a frutto la loro immaginazione; per i più timidi per impegnarli in un’attività di gruppo in cui il loro contributo è fondamentale come quello di tutti.
Cosa si fa: si dipinge, si disegna, si manipola la creta o il das, si creano piccoli oggetti utili partendo da materiale riciclato, si insegnano tecniche nuove e il modo per impiegarle.

LABORATORI DI CUCINA
Di cosa si tratta: lo scopo non è quello di trasformare i bimbi in chef di alto livello, ma di accostarli all’argomento “cibo”, “cucina”, “alimentazione” in modo creativo e divertente. Spesso si tratta di lezioni teoriche per imparare a riconoscere gli alimenti tra loro, classificarli e scoprire qual sono i cibi sani e quelli non. Talvolta, alla teoria si accompagnano lezioni pratiche in cui i bambini vengono guidati a realizzare ricette semplici (la pizza, la torta, i biscotti…)
Perché il cibo: perché attraverso il cibo (fonte di sostentamento della vita di ognuno) è possibile scoprire tanti segreti dell’esistenza e perché l’educazione alimentare è il primo passo per insegnare ai piccoli a nutrirsi in modo sano ed equilibrato. Inoltre, per mettere alla prova e sviluppare le capacità di manipolazione dei bimbi.
Per chi: per tutti i bambini con metodologie differenti a seconda dell’età. Per i più piccoli un corso per imparare a riconoscere gli alimenti tra loro. Per i più grandi, vere e proprie lezioni di cucina che mettano alla prova le loro capacità manuali.
Cosa si fa: si classificano gli alimenti (vegetali, animali..), si scopre la loro provenienza, si provano a mescolare gli ingredienti tra loro, si cucina…. Si mangia!

 

  • Commento inserito da Officine Culturali il 30 marzo 2011 alle ore 21:34

    Anche per il mese di aprile Officine Culturali e la Facoltà di Lettere e Filosofia ripropongono i laboratori per i più piccoli, la domenica mattina al Monastero dei Benedettini di Catania. Attraverso il gioco, i partecipanti ai laboratori avranno modo di conoscere e interagire con la storia e i mestieri del passato. I quattro laboratori proposti, ispirati al Monastero dei Benedettini, si integrano ad un breve percorso guidato negli spazi del plesso architettonico in un clima magico e ludico. La lettura, la scrittura e la letteratura gastronomica verrà cotta e mangiata il 3 aprile insieme al professor Talentus. Le parole verranno recitate, cucinate e inventate dentro il pentolone nella Cucina del Monastero, con un percorso giocoso e appetitoso nei libri e nelle immagini dell'Arte di Michelasso . Ritorneranno i piccoli amanuensi all'opera al Monastero dei Benedettini domenica 10 aprile che con ago, filo, carta, penne d'oca e le loro giovani mani creeranno libri 'antichi' da portare sempre in tasca. Appuntamento domenica 17 aprile per gli aspiranti pittori e i loro Giochi d'ARTE. Nell'inusuale atelier benedettino dipingeranno opere 'strabilianti' ispirate dai luoghi settecenteschi e dall'arte contemporanea. Domenica 17 anche il giardino del Monastero si popolerà di giochi, profumi e bambini con un percorso di scoperta naturalistico e sensoriale tra alberi, fiori e piante aromatiche al grido di: 'Orto a chi tocca!'
    I posti dei laboratori sono limitati, è dunque consigliata la prenotazione.
    Inoltre l'orario ordinario di visite guidate, dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00, si estende anche alla domenica dalle 9:00 alle 12:00. Il percorso guidato, ideato da Officine Culturali, da la possibilità di vedere e conoscere l'intrigante vicenda di uno spazio architettonico, sintesi di secoli di cambiamenti e destinazioni d'uso, rappresentanti la storia della nostra città.
    Per informazione e prenotazioni è possibile chiamare i numeri 095.7102767/334.9242464 dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 17:00.
    Monastero dei Benedettini di Catania - piazza Dante 32

  • Commento inserito da cinzia il 13 dicembre 2010 alle ore 10:22

    ho una bambina di 8 anni a cui piace dipingere ecc. mi date informazioni su corsi a Pavia e dintorni saluti grazie

  • Commento inserito da Associazione MoO Me Ndama il 26 agosto 2010 alle ore 17:59

    L'associazione culturale MoO MeNdama propone, da settembre a dicembre 2010, un laboratorio creativo sulle orme di B. Munari:

    Mettiamoci le mani! Giochi di tattilismo creativo. (Rivolto a bambini da 5 a 8 anni)

    Un'esperienza tutta da toccare'!
    Un laboratorio per stimolare la curiosità, giocando con tanti materiali diversi (carta, legno, tessuti, plastica, ceramica, sassi...): per imparare a riconoscere le sensazioni che questi provocano, per poi usarli, trasformarli e re-interpretarli in modo libero.
    L'invito è proprio quello di toccare', ovvero di sperimentare con le mani e con il corpo per conoscere e apprendere senza temi e stereotipi, per trovare e scoprire, tramite il gioco, tanti materiali di uso quotidiano e non, che diventano fantasiosi stimoli per la creatività.
    Un percorso originale per guidare i bambini all'interpretazione della realtà tramite strumenti e sensazioni tattili, oggi purtroppo sopraffatte dagli stimoli tecnologici come televisione e giochi elettronici, che spesso isolano in un gioco senza coinvolgimento e senza creatività.

    Info:
    Associazione Mo'O Me Ndama
    via Cirenei 10, Milano
    3407740668; 3394892247
    arcimoomendama@hotmail.it
    www.moomendama.com

  • Commento inserito da mariapia.palazzolo@libero.it il 24 giugno 2010 alle ore 12:01

    ci sono dei laboratori estivi per ragazzi oltre i 12 anni in Liguria ?se si dove? grazie ciao ciao

  • Commento inserito da stefania il 19 gennaio 2010 alle ore 14:10

    salve io abito a milano, mui potreste segnalare qualche laboratorio teatrale con gli orari e i prezzi...
    grazie infinite

    mamma di un timidone

  • Commento inserito da paola di roma il 3 gennaio 2010 alle ore 13:54

    sono educatrice e baby sitter.sarebbe utile avere gli indirizzi di questi laboratori.mi piacerebbe organizzarne uno.grazie

  • Commento inserito da KIRKOS & Company il 1 gennaio 2010 alle ore 23:49

    Salve, ormai dal 2002 proponiamo laboratori di arte circense per bambini e ragazzi, giovani e adulti!

    Per giovani e adulti inoltre sono disponibili moduli di formazione e/o aggiornamento su varie tecniche di animazione!
    (burattini, comicità, sculture di palloncini livello base e avanzato, makeup, basi di giocoleria...)

    Presso:
    scuole, palestre, circoli, associazioni, centri giovanili, ludoteche, parrocchie, centri estivi...

    Però, nonostante queste discipline siano così richieste e di moda ultimamente (nei primi anni invece ci prendevano per dei marziani quando cercavamo di promuovere le stesse cose!!...), è spesso difficile riuscire ad organizzare dei corsi: le scuole hanno sempre meno soldi; e in orari post scolastici c'è la concorrenza di infinite proposte (sportive e non solo), per cui spesso i corsi promossi presso circoli, centri giovanili, ludoteche, palestre faticano a raggiungere il numero minimo di iscritti...
    Infatti i costi, seppur ridotti al minimo, ci sono! Per gli spazi (gestione, riscaldamento, luce..), le attrezzature, e non ultimo, la competenza dell'insegnante...

    In ogni caso, per eventuali richieste e informazioni potete contattarci al 3478668857

    Oppure, per vedere se c'è qualcosa in programma, potete controllare periodicamente la pagina "calendario spettacoli" del sito www.kirkos.it

    Per quanto riguarda i laboratori per bambini, ci spostiamo preferibilmente entro la provincia di Bologna.

    Invece, possiamo raggiungervi in quasi mezza Italia (preferibilmente il centro-nord, fino a una distanza di 300, max 400 Km da Bologna) nel caso di:
    - laboratori in forma di animazione, magari abbinati a un nostro spettacolo;
    - corsi intensivi (un weekend, o una settimana...) per giovani e adulti sulle tecniche di animazione.

  • Commento inserito da ginevra il 9 dicembre 2009 alle ore 15:04

    Cari genitori, sono venuta a sapere che per l'autunno prossimo a Roma aprirà una struttura interamente dedicata ai bambini, dove poter far spese per loro (tutto quello che e necessario per bambini 0-14), piu una serie di servizi per i bambini e mamme, zone laboratorio, area feste, teatrino per bambini ... ho dato un'occhiata al progetto!!!! :)

  • Commento inserito da vittoria il 30 novembre 2009 alle ore 00:25

    cerco dei centri che svolgono queste attività a messina, avete qualche indirizzo?

  • Commento inserito da s.falsoni@tiscali.it il 11 settembre 2009 alle ore 11:58

    qualcuno può scrivermi gli indirizzi di milano e/o provincia sud ovest?

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Alfabeto-Montessori

Attività creative per insegnare a scrivere ai bambini

Seguendo il metodo Montessori, ecco alcune attività ludiche e creative allo stesso tempo da proporre ai bambini per insegnar loro a leggere. 

continua »
rugbytots

Avete mai sentito parlare di rugbytots?

Nato in Inghilterra 11 anni grazie all'idea di Max Webb, il rugbytots è un programma di motricità che si avvale della palle ovale come strumento destinato ai bambini in età prescolare.

continua »
Laboratori-creativi-autunno

Giocare con l'autunno

Idee per giocare con foglie, pigne, castagne e materiale raccolto in questa stagione al parco o in campagna. Il fascino dell'autunno in tanti laboratori creativi da fare in casa durante il tempo libero. 

continua »
Must-Have-Fall2017

Abbigliamento bimbi: capi must have per l'autunno

8 capi che ogni bambino dovrebbe avere nell'armadio per affrontare l'autunno. Dagli stivali al trench ecco alcuni capi moda indispensabili e il consiglio per gli acquisti.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network