Occhiali da sole: come sceglierli

Non solo accessori alla moda da indossare come divi di Hollywood. Gli occhiali da sole sono indispensabili per proteggere gli occhi dai raggi dannosi. Soprattutto nei bambini.

Articoli Correlati

di Manuela Magri

Sebbene per molti gli occhiali da sole non siano altro che accessori da abbinare al vestito, da indossare come divi di Hollywood per conferire al proprio look quel non so che di misterioso e charmant, in realtà svolgono la fondamentale funzione di proteggere gli occhi dai raggi dannosi del sole, prevenendo tutta una serie di problemi che le radiazioni solari potrebbero provocare.
Ecco perché andrebbero scelti non in base a parametri estetici (forma, colore…), ma in base alla loro capacità di filtrare o meno i raggi solari. Soprattutto quando sono destinati ai più piccoli, particolarmente soggetti ai rischi che un’esposizione prolungata al sole potrebbe comportare.


GLI OCCHIALI DA SOLE DEI BAMBINI
CONSIGLI PER GLI ACQUISTI


Gli occhiali da sole dei bambini dovrebbero essere robusti, ma al contempo leggeri, confortevoli e senza parti spigolose.

I filtri: le lenti devono essere infrangibili, capaci di garantire un campo visivo ampio e regolare e, protezione totale dai raggi solari UVA e UVB. Le lenti di ultima generazione, poi, sono anche polarizzate, assicurando immagini più nitide e una migliore percezione visiva. Le lenti polarizzate sono perfette per proteggere gli occhi da raggi del sole e durante gli sport all’aria aperta (per esempio, una giornata in montagna o in barca a vela).
 

La montatura: gli occhiali da sole per bambini dovrebbero avere una montatura anatomica e adattabile al viso del bimbo assicurando un ottimo appoggio sul naso e sulle orecchie. Le aste, quindi, non devono premere sulle tempie o dietro alle orecchie.
A questo proposito, si consigliano materiali morbidi, che non si deformino, anallergici e con colorazioni atossiche.
Con i bambini un po’ più grandi, per evitare che gli occhiali vengano persi, è pratico applicare alle asticelle un cordino da appendere al collo.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Libri-sotto-albero2017

3 libri stupendi da mettere sotto l'albero di Natale

Si dice che a regalare libri non si sbaglia mai. Se poi i libri, oltre a essere interessanti, sono anche divertenti e belli da sfogliare, ancora meglio. Ecco 3 titoli per bambini dai 5 anni in su da mettere sotto l'albero di Natale.

continua »
Scandinavia

Gli Scandinavi lo fanno meglio

Punto di riferimento per il design, il sistema scolastico, il welfare, la cultura hygge, gli Scandinavi stanno imponendo ovunque anche il modello educativo e genitoriale come il migliore del mondo. Ecco le 6 ragioni per le quali in Nord Europa i bambini sarebbe più felici e i genitori più sereni.

continua »
Troppi-giocattoli

5 motivi per smettere di comprare giocattoli

Il giocattolo è il pane quotidiano del bambino. La maggior parte degli esperti, però, sottolinea come i bimbi che ne hanno pochi crescano meglio e siano più sereni. Ecco come liberarsi del superfluo.

continua »
Alfabeto-Montessori

Attività creative per insegnare a scrivere ai bambini

Seguendo il metodo Montessori, ecco alcune attività ludiche e creative allo stesso tempo da proporre ai bambini per insegnar loro a leggere. 

continua »

Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network