Salute oculare: prevenzione e controllo

Secondo una ricerca promossa dalla Commissione Difesa Vista più del 60% dei bambini tra 1 e 5 anni non ha mai fatto una visita dallo specialista.

Articoli Correlati

di Manuela Magri

Sebbene tanto si parli di prevenzione, l’attenzione degli italiani per la salute degli occhi (dove per salute si intende prevenzione, controllo e correzione), secondo quanto emerso da una ricerca promossa dalla Commissione Difesa Vista, è piuttosto scarsa. Sembrerebbe, infatti, che oltre il 60% dei bimbi con un’età compresa tra 1 e 5 anni non sia mai stato sottoposto a una visita oculistica. A livello nazionale, poi, non esistono leggi che impongano controlli mirati in questo senso.
Eppure l’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità ha rivelato che il 75% dei problemi oculari riscontrati in età adulta sarebbe evitabile proprio attraverso la prevenzione e la cura precoce che potrebbero ridurre del 50% i casi di cecità.


DIFETTI E CORREZIONE
Secondo l’indagine commissionata da Commissione Difesa Vista e realizzata da C.R.A. Customized Research & Analysis, il 6% dei bambini tra 1 e 5 anni presenta difetti visivi (strabismo, ipermetropia, astigmatismo e miopia). Di questi circa il 4% porta occhiali correttivi. Tutti gli altri (il 34%) non corregge affatto il difetto.
Tra i 6 e i 13 anni la percentuale di chi ha problemi agli occhi sale: l’80% dei piccini con difetti alla vista porta gli occhiali, mentre il 20% non ricorre ad alcuno strumento correttivo.


CONTROLLI E PREVENZIONE
L’attenzione, dunque, per la salute oculare dei bambini è piuttosto scarsa: solo il 40% dei piccoli tra 1-5 anni, infatti, si sottopone a visita oculistica, generalmente su consiglio del medico di famiglia (61%), per iniziativa dei genitori (29%), per una precedente prescrizione oculistica (13%) e, molto raramente, su consiglio dell’insegnante o delle autorità scolastiche.
Nella fascia di età successiva - 6-13 anni -, il 72% ha fatto almeno una visita completa nella vita. Il che significa che ben il 30% non è mai stato sottoposto a visita specialistica. Anche in questo caso, è il proprio medico curante a suggerire la visita e solo in scarsi casi l’iniziativa arriva dai genitori o per consiglio degli insegnanti.
Tutto questo lascia intuire una bassa considerazione data dalle famiglie alla prevenzione oculare, prevenzione che, invece, come in tutti i casi, potrebbe evitare complicazioni poi, mantenendo elevato il livello di salute del piccolo e dell’adulto di domani.

  • Commento inserito da mari il 21 gennaio 2010 alle ore 19:37

    mi figlia ha 5 anni e ha fatto un controllo all'asilo come previsto da 'calendario',il medico mi rilascia un foglio dicendomi 'tutto bene' non ha niente...due mesi dopo la mia pediatra in una semplice visita di controllo si accorge che qualcosa non va...'non vede bene' mi dice.sono corsa da un oculisita privato,il risultato...ha una grave ambliopia atrofica bilaterale con strabismo...vede solo 4/10 e non sa se ruscira' a recuperare un po' di vista. forse la perdera' completamente. il problema non e' far controllare i bambini o aspettare mesi la fatidica visita...il problama e' trovare dottori che siano dottori.....!!!!!!

  • Commento inserito da Danila il 7 gennaio 2009 alle ore 14:45

    ciao, la mia bambina di 3 anni e mezzo porta già gli occhiali, è ipermetrope, l'ha visitata un oculista specializzato per bambini cioè con apparecchiature particolari, naturalmente non le ha chiesto di leggere cartelli!!!! Oltretutto mi ha consigliato una visita ortottica, visto il leggero strabismo. Per fortuna sono andata subito! Adesso deve mettere il cerotto per un lungo periodo ( almeno un anno!!!) sull'occhio che vede meglio... non è affatto facile, ma così l'occhio cosiddetto 'pigro' è costretto a lavorare e non rischia di avere problemi in futuro! Povera piccola, mi consola pensare che così facendo quando sarà una ragazzina non avrà più bisogno degli occhiali. Ma non è facile capire quando un bambino non ci vede bene, anzi, è quasi impossibile!
    Non bisogna rimandare le visite, a volte se scoperti presto questi problemi si risolvono!

  • Commento inserito da marta il 18 dicembre 2008 alle ore 09:43

    io invece ho il problema opposto..ho chiesto al mio pediatra di prescrivere una visita di controllo ai miei bambini di 8 e 10 anni (all'epoca ne avevano forse 8e 6 )ma lui mi ha detto che l'avebbe fatta lui facendogli leggere il tabellone..e cosi ha fatto!mi ha detto che secondo lui non è necessaria la visita specialistica..secondo voi posso fidarmi?

  • Commento inserito da marina il 28 novembre 2008 alle ore 15:17

    Nel mio caso, la mia bambina che oggi ha 8 anni e mezzo, ha potuto usufruire della prescrizione del pediatra di base per una visita oculistica di controllo prima dell'inizio della scuol, mentre ciò non è stato possibile per il mio bambino di quasi 6 anni dato che nel frattempo, a detta della mia pediatra, non sono più previste prescrizioni per visite di controllo a livello di Sanità Nazionale. Quindi o aspetto che il bambino abbia dei problemi agli occhi o devo fare il controllo privatamente. perchè?

  • Commento inserito da Laura il 28 novembre 2008 alle ore 13:17

    Buongiorno, sono la mamma di un bambino di 6 anni appena compiuti, circa 1 mese e mezzo fa ho portato mio figlio dal pediatra per il bilancio di salute, dietro mia richiesta mi ha prescritto varie visite di controllo tra cui la visita oculistica, che ad oggi non sono riuscita a fargli,la mia Asl di appartenenza (abito a Napoli zona Arenella) non ha l'oculista, l'ospedale Santobono al Vomero quartiere di Napoli non mi ha potuto prenotare la visita perche' la diagnosi di controllo non e'da visita ambulatoriale, l'ospedale Annunziata sempre a Napoli in un'alra zona, mi ha fissato appuntamento fra 6 mesi, devo portarlo privatamente come hanno gia' fatto varie amiche???????

  • Commento inserito da lalla il 27 novembre 2008 alle ore 15:06

    proprio l'altro ieri ho portato mia figlia di 4 anni e mezzo ad una visita oculistica presso la asl della mia circoscrizione (roma)... sono rimasta malissimo per l'incompetenza del medico che da prima ci ha detto che era troppo presto perchè la bambina non sapeva leggere, dopo una visita a mio avviso superficiale le ha fatto leggere il tabellone dove lei alla 4 riga non distingueva bene le forme, il dottore (chiamiamolo così) mi ha detto che i bimbi a quell'età non hanno mai 10 decimi... sono rimasta allibita anche se ignorante in materia(non sono un medico..) non ritengo sia una visita valida cosi ho sprecato tempo e denaro, purtropppo dovro recarmi in uno studio privato dove mi auguro di trovare maggiore competenza!!!
    E' solo un'appunto per dire che andiamo sempre peggio...

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Alfabeto-Montessori

Attività creative per insegnare a scrivere ai bambini

Seguendo il metodo Montessori, ecco alcune attività ludiche e creative allo stesso tempo da proporre ai bambini per insegnar loro a leggere. 

continua »
rugbytots

Avete mai sentito parlare di rugbytots?

Nato in Inghilterra 11 anni grazie all'idea di Max Webb, il rugbytots è un programma di motricità che si avvale della palle ovale come strumento destinato ai bambini in età prescolare.

continua »
Laboratori-creativi-autunno

Giocare con l'autunno

Idee per giocare con foglie, pigne, castagne e materiale raccolto in questa stagione al parco o in campagna. Il fascino dell'autunno in tanti laboratori creativi da fare in casa durante il tempo libero. 

continua »
Must-Have-Fall2017

Abbigliamento bimbi: capi must have per l'autunno

8 capi che ogni bambino dovrebbe avere nell'armadio per affrontare l'autunno. Dagli stivali al trench ecco alcuni capi moda indispensabili e il consiglio per gli acquisti.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network