Stress infantile

Anche i bambini possono essere affetti da stress. Spesso a causa di un'eccessiva pressione psicologica...

di Alessia Altavilla

Lo chiamano 'stress infantile', nonostante ancora nessuno studio specifico sia mai stato realizzato in materia, e a rimanerne colpiti possono essere bambini di ogni età, estrazione sociale, città. Riconoscerne i sintomi, per un genitore impreparato, non è facile poiché questi, di natura fisica o psicologica, si manifestano spesso sotto le forme tipiche di molti comportamenti dell'infanzia e possono essere facilmente confusi con manifestazioni comportamentali che nulla hanno a che vedere con lo stress appunto. Tra i segnali fisici che,... Leggi tutto

  • Commento inserito da Silvia il 1 maggio 2017 alle ore 23:57

    O due figie una di 7ani una 9-mese.o grave problema con grande bambina.non viviamo con padre,abitava poco lontano da noi.anno scorso meta di prima clase andava bene cuando suo padre venuto abitare vicino bambina lo vedeva tutti giorni da balcone usire con suoi nipote che abitano insieme pero mai non aveva tempo pasare da bambina.a scuola pegiorato suo comportamento.anno scorso siamo state in casa di famiglia dopo un giorno sono stata recoverata 9giorni per partorire.mia figlia rimasta da sola con persone di casa di famiglia.cuando sono tornata da spedale non conusevo mia figlia:non me ascoltava correva gridava,urlava si pichiava con altre bambini si ingrasata tanto mangiava uno dopo altro piato di pasta.cuando cominciata la scuola peggio non voleva andare cuando andava me chiamava no sempre per vienire prenderla scapava urlava come paca butava oggetti banchi si butava a terra dava calci non vo studiare,non si comporta bene fa tutto contrario risponde male si bisticia con me e me ride a facia

  • Commento inserito da Edisa il 24 aprile 2017 alle ore 21:38

    Mia figlia piange sempre quando mangia ha 8 anni ed e un inferno darli da mangiare. Non so piu come farr

  • Commento inserito da Lily il 10 febbraio 2017 alle ore 21:29

    La mia bimba ha 9 anni. Piange. Ogni tanto di note specialmente quando ha litigato con qualcuno. Ho quando. Deve fare le verifiche. Cosa devo fare e come mi devo comportare grazie

  • Commento inserito da Claudia il 26 gennaio 2017 alle ore 13:35

    Buongiorno a tutti.Ultimamemte ho un problema con mio figlio di 12 anni.Da un mese non va più a scuola perché la notte non dorme xche' continuamente svegliato da scatti(simili a convulsioni).Gli ho fatto fare analisi del sangue elettoncefalogramma e visita neurologica ma i dottori dicono tutto nella norma.Ma allora cosa sarà?Ho fatto indagini a scuola sembra tutto ok e sta giocando meno con la play.Sono molto preoccupata.

  • Commento inserito da Antonietta il 22 settembre 2016 alle ore 14:50

    Ho lo stesso problema con mia figlia sara che ha 7 anni e frequenta la 2 elementare durante le lezioni si alza parla non da ascolto alle maestre e spesso e volentieri la mattina dice che ha mal di testa

  • Commento inserito da il 14 aprile 2016 alle ore 08:07

    Mi trovo in questa situazione con il mio bimbo che ha 8 anni e da 2 settimane ha paura di tutto ,mal di testa e di pancia,si sveglia di notte ed ha paura di andare in bagno. Dice di sentire dei rumori e camminare qualcuno. Non so più cosa fare.


  • Commento inserito da Sofi il 30 marzo 2016 alle ore 22:04

    Scusate cerco confronti sul problema ti. Mia, figlia, ha sette anni da piu di un anno non avava tic .... Ora sono tornati... Cambiano ... Occhi testa pancia ... Aiuto sono disperata

  • Commento inserito da Viola il 24 febbraio 2016 alle ore 12:49

    Mio figlio ha 6 anni ed oltre ad essere molto agitato, la notte ha difficoltà ad addormentarsi. Ho provato tutte le tecniche di rilassamento, ninna nanne, ma non hanno funzionato. Da poco più di tre giorni ho provato un integratore alimentare Vedremo come va...

  • Commento inserito da simona il 29 gennaio 2016 alle ore 23:34

    È possibile che mio figlio pianga sempre con la presenza della maestra di italiano e mi dica che lo prende in giro e per quello la odia tanto a questa età.da quello che mi dice il bambino .cosa posso dire a mio figlio che tipo di comportamento deve assumere con quella maestra visto che congli altri tre maestri noon ha nessun problema e sta molto bene?

  • Commento inserito da mary il 10 aprile 2015 alle ore 12:23

    CARI genitori io sono mamma di due figli grandi e uno di 11 anni tutti i vostri commenti sono più dalla mente che dal cuore , penso che come genitori dovete ascoltare di più e coando parlano in nessun caso non girateli le spalle ma guardateli direttamente nei ochi ,lodateli per ogni piccola cosa che hanno fatto ,diteli sempre che sono bravi che li volete bene che sono i più belli al mondo ,che non ce un altro figlio più bello intelegente e ubidiente ,e che voi siete sempre li per loro che qualsiasi cosa sucederebbe voi sarete vicino e ascolterete e lo aiuterete . I nostri figli hanno bisognio di vedere davanti un scudo una forza un potere buono che se avra bisognio si potra rifugiarsi a questa forza ,non mollate mai parlate sempre acarezateli abraciateli e diteli che non ce nessuno più importante nella vostra vita che lui o lei .....vi assicuro funzziona io ni ho passate di tutti colori e ancora sto lottando e indagate sempre nella scuola e nei asili non mollate mai perche non tutti figli parlano e si aprono ,indagate chiedete e domandate non mollate mai....vi saluto a tutti

  • Commento inserito da tommaso il 31 marzo 2015 alle ore 10:28

    Un saluto a tutti, ho un figlio 12 anni, che da questo anno,1 media,ogni tanto la notte li vengono fortissimi dolori di testa. La pediatra ,ha detto, che ansioso, anche per quello che successo a me(ictus 2 anni fa),io sinceramente, non ne sono molto convinto, perché lui si ritrova, con una classe nuova, senza nessuno dei suoi compagni, e qualche professoressa che l'ho rimprovera alla prima cretinata(nonostante i professori della mia situazione. Mia moglie e disperata, pensate ieri giocava tranquillamente al pc, stanotte di nuovo mal di testa, e pensare che aveva la gita oggi. Che ne pensate...un saluto a tutti.

  • Commento inserito da Francesca ..... il 2 marzo 2015 alle ore 16:37

    Ciao a tutte !! Ho letto un po' le vostre storie e sono davvero preoccupata x la mia piccola ....ha 8anni ed è un paio di mesi che nn vuole andare a scuola e tutte le mattine appena si sveglia mi chiede se deve stare tranquilla ed io gli rispondo :"ma certo piccolina " ma invece nn è mai tranquilla xche appena arriviamo a scuola inizia a stringermi la mano e a chiedermi tranquilla ! Tranquilla !! È poi nn vi dico che succede inizia a urlare come una pazza ...sono davvero preoccupata c'è qualcuno che può tranquillizzare me ? Sono molto preoccupata anche xche a scuola è molto brava . "In bocca a lupo mamme e siamo tutte più forti xche passerà :)

  • Commento inserito da mamy il 17 gennaio 2015 alle ore 12:45

    Sn disperata mio figlio sale e scende le scale guarda una cosa 2 o 3 volte nn so cosa fare e pure ha 15 anni

  • Commento inserito da Carla Bolano il 13 marzo 2014 alle ore 10:12

    ciao a tutti,

    premetto che anche io ho due figli maschi, di 19 e 12 anni, il primo non mi ha dato mai particolari problemi,anche se ho notato che soffre di ansia e si sfoga mangiandosi TUTTE le unghie, non si puo guardare!

    il piccolino ha subito manifestato problemi sin dalla nascita, è sempre stato iperattivo e molto nervoso, soffre di ansia e anche lui ha avuto attacchi di pavor notturni,( orribili da vedere per un genitore) e una serie di tic, che per fortuna col tempo sono scomparsi, il segreto sta nel non dare importanza a questi tic, non far pesare loro questi strani gesti o suoni che siano, io ovviamente ho portato subito mio figlio dal neuropsichiatra,che mi ha tranquillizzata, mio figlio ha una sensibilita maggiore rispetto ai bambini della sua eta, entrambi in realta,ed è molto intelligente,non ha nessun tipo di problema neurologico, semplicemente ha avuto questi tic per sfogare l'ansia che lo oprrimeva, a causa dell'abbandono di suo padre, ora che sta diventando adolescente soffre spesso di forti mal di pancia, che compaiono all'improvviso, causati anche essi dall'ansia.

    bisogna sempre ascoltare i bambini e chiedere piu informazioni possibili, informare il medico che lo segue e soprattutto non far pesare qualunque disturbobo essi abbiano in alcun modo, anzi!

    tranquillizzarli e possibilmente farli sentire sempre gratificati,l'essere umano ha bisogno di una cosa piu di tutte per poter sopravvivere ed essere sereno: LA CONSIDERAZIONE.

  • Commento inserito da sonia il 12 ottobre 2011 alle ore 20:27

    ciao!sono una mamma di due bimbi il primo a 10 anni e ha tanti tic nervosi.non so più cosa inventare ma a lui non passano con niente.che devo fare?i si stringe il cuore a vederlo cosi...grazie

  • Commento inserito da Monica il 9 ottobre 2011 alle ore 20:05

    Buonasera a tutti, anche io non so cosa fare. Ho un bambino di 10 anni e spesso sente mal di pancia prima di andare a scuola oggi pero ha superato tutti i record..é domenica e non ha mangiato quasi nulla solo un poco di fiocchi di avena si lamenta che ha male alla pancia in continuo, piange e vomita eppure il lunedi ha judo ed é felicissimo di andarci!!é un ottimo stdente diligente ma ha pochi amici e si stressa spesso. Domani lo lascio di nuovo a casa e se la situazione non migliora andiamo al pronto soccorso...

  • Commento inserito da anna maria il 14 marzo 2011 alle ore 08:31

    Ecco sono le otto del mattino e sono qui a leggere e cercare nei vari forum una risposta .Anche io ho un bambino di 10 anni e anche io da un mesetto a questa parte mi trovo a dover combattere contro non so cosa ,stamattina mentre arrivava il pulmino ha cominciato a dire di avere mal di pancia coi lacrimoni premetto che la situazione va' avanti da un mesetto portato dalla pediatra ed e' tutto ok sto' notando che si manifestano quando deve fare qualche cosa per cui non si sente pronto.Esempio sabato dalla dentista che' e' di una dolcezza impagabile c'e' stata la stessa storia doveva togliere l'apparecchio ed era una cosa semplicissima nelle situazioni di ansia eccolo li' sto' mal di pancia ma perche' adesso che sta' diventando grandicello e non prima ? Che so' all'asilo all'inizio delle scuole elementari? Stamattina sono molto giu' perche' non riesco a capire e cerco di aiutarlo magari sbagliando tipo stamattina che nonostante i lacrimoni l'ho mandato a scuola Spero in una vostra risposta buona giornata

  • Commento inserito da Paolo il 2 dicembre 2010 alle ore 05:21

    Buongiorno a tutti! Mi chiamo Paolo. Mio figlio ha quasi 9 anni e frequenta la terza. Da qualche settimana si sta presentando un problema inaspettato che ci crea preoccupazione! Nostro figlio, al mattino, mostra molta stanchezza, non fa colazione e dice di avere delle nausee (sensazione di vomitare). Dice di avere mal di testa e mal di pancia. Non ha febbre. L'abbiamo portato dal medico e gli ha somministrato delle leggere medicine gastrointestinali.
    Il problema persiste.
    Nei giorni in cui non c'e' scuola e' sano come un grillo!
    Parlando con la maestra -ed anche secondo mia moglie- potrebbe trattarsi di insofferenza verso la scuola.
    In classe e' diligentissimo e supponiamo si tratti di troppa tensione accumulata (preoccupazioni).
    Ha timidezza nel parlare davanti ai compagni di classe e sembra abbia avversione a rispondere alle domande se interpellato.
    E' la prima volta che succede e desidererei ricevere eventuali consigli in proposito!
    Grazie in anticipo!
    I miei piu' cordiali saluti.

  • Commento inserito da Elisabeth il 10 novembre 2010 alle ore 12:41

    e se a farlo sentire inadeguato, a spingerlo a inserirsi nei dialoghi o nelle attività fosse l'insegnante?
    Come faccio ad intervenire, per ridurre lo stress nel bambino?

  • Commento inserito da Anna P. il 28 settembre 2010 alle ore 11:15

    Ciao a tutte, mi rendo conto e lo sò in prima persona che fare la mamma non è una cosa facile e che nessuto te lo insegna. Io ho un banbino di 7 anni e mezzo che và in terza elementare. Ogni sera prima di andare a letto mi chiedo se sono una brava mamma. A lui dico sempre che se nella vita vuole essere libero di fare ciò che vuole deve studiare. Mi rendo conto che magari sono frasi da adulti, ma tento di fargli capire quanto sia importante la scuola. Devo dire che quando fà i compiti io cerco di stargli vicino e di spiegargli come ripassare o altre cose, ma nello stesso tempo cerco di farlo sentire importante e di dargli tutto lo spazio per il gioco,con questo intendo compiti tutti i giorni ma poco. Per lo sport va a nuoto una volta alla settimana. Cosa posso dire, io lo vedo sereno. Auguri a tutte. Anna P.






Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network