ù

7° SETTIMANA DI GRAVIDANZA:
LA RAPIDA CRESCITA DELL'EMBRIONE!



CHE COSA SUCCEDE AL TUO CORPO?
Anche se non mostri ancora segni evidenti di gravidanza, forse puoi già notare che i tuoi pantaloni stanno iniziando a diventare un po’ stretti in vita. Non sei ancora della taglia giusta per indossare abbigliamento da gravidanza, ma puoi iniziare a indossare gonne, pantalon e reggiseni più comodi. Anche la tua pelle potrebbe già iniziare a subire dei cambiamenti. Se sei fortunata, assumerà quella luminosità tipica della gravidanza. Altrimenti, potresti tornare ad avere brufoli e sfoghi della pelle a causa dei cambiamenti ormonali.
Le nausee, se già presenti, potrebbero continuare anche in questa settimana. Oppure, fare la loro comparsa proprio ora. A seconda di come il tuo corpo reagirà all'aumento dell'ormone HCG.


CHE COSA SUCCEDE AL BAMBINO?
In questa e nelle prossime settimane, l'embrione cresce e si sviluppa rapidamente. Ora ha raggiunto più di 1 centimetro di lunghezza, le gambe e le braccia si stanno allungando e stanno crescendo dal torso. Anche il cervello sta diventando più articolato: infatti, le cellule nervose al suo interno stanno crescendo a una velocità incredibile (100000 cellule per minuto)! Se fosse già possibile individuarlo con un’ecografia, il cervello sarebbe chiaramente visibile attraverso il cranio che risulta essere ancora trasparente. Il tuo bambino ha anche iniziato a muoversi con minuscoli movimenti a scatti, che però non potrai percepire fino al quarto mese di gravidanza. La sua lunghezza ora è di circa 9-11 mm.

IL CONSIGLIO DELLA SETTIMANA
Se ancora non lo hai fatto, dopo i primi esami del sangue e la conferma della gravidanza, fissa un appuntamento dal ginecologo per la prima, importantissima ecografia. Questa visita medica consentirà di controllare che l'embrione cresca correttamente, di escludere o accertare un'eventuale gravidanza gemellare, di controllare che il cuore batta e la placenta sia ben posizionata e di escludere l'ipotesi di una gravidanza extrauterina. La prima ecografia, che si effettua per mezzo di una sonda endovaginale a multifrequenza , si fissa di solito tra la settima e la decima settimana di gravidanza.