PasQuA 2016

DEcoRaZIOni

GIoCHI di
pASqua

RICettE TRAdizioNALi
(e NoN)

CIOCCO
lato

traDIzioNI
PAsquaLI

BIgLIetti
da staMPArE
e
cOLOraRe


Uova

CupCAKES pasquali

Lavoretti pasquali

DIsEGnI di
PAsqUA da
COLOrare!

 

 

GIOCHI TRADIZIONALI IN FAMIGLIA

LA CACCIA ALL'UOVO

Beh, si tratta sicuramente del gioco più conosciuto e divertente da fare la domenica di Pasqua.
Il coniglietto di Pasqua sta alla Pasqua, appunto, come Babbo Natale sta al Natale; per intenderci: è colui che porta i doni e le buonissime uova di cioccolata.
Mentre, però, a Natale i doni se ne stanno belli tranquilli sotto l'albero, in questo caso essi dovranno essere cercati per tutta la casa e, se lo avete, nel giardino antistante (sempre sperando che sia una giornata di sole!).
Il sabato sera qualcuno, il coniglietto di Pasqua, appunto, si sarà preoccupato di nascondere tutti i doni nei posti più segreti. Questi ultimi, anziché essere incartati come si fa normalmente, saranno impacchettati dentro contenitori a forma di uova, di plastica o in cartone (si trovano in commercio nelle cartolerie o nei negozi di giocattoli), con grossi fiocchi per renderli più colorati.
Il giorno seguente, subito dopo pranzo, prima di mangiare il tradizionale uovo di cioccolato, ai bimbi verrà chiesto di scovare le uova e raccoglierle in un cestino. Quando tutte le uova saranno state trovate, i piccoli potranno scartarle e, se ce ne sono di commestibili, mangiarle.
È un gioco che piace tanto ai bambini e che li terrà impegnati per un paio di ore.
Lo ripetiamo: se riuscirete ad organizzare la caccia all'uovo all'aperto, sarà ancora più divertente!
La variante: Se anzicché uova-regalo userete uova vere, potrete organizzare una vera e propria e caccia al tesoro con tanto di vincitore finale, secondo un'usanza molto in voga negli Stati Uniti, la egg hunt: colorate le uova in modo diverso e assegnate ad ogni colore un valore numerico. Alla fine della caccia, vincerà il bambino che avrà totalizzato più punti.
Se, invece, vorrete fare una scorpacciata, usate i classici ovetti di cioccolata, organizzate la caccia e dichiarate vincitore colui che avrà raccolto più uova. Queste ultime saranno il bene prezioso per saziare la golosità di tutti, anche vostra!

 

GIOCHI ALL'APERTO PER IL LUNEDÌ DELL'ANGELO

CORSE "PERICOLOSE"
È un gioco adatto per le famiglie numerose e per chi ha la possibilità di stare all'aria aperta, ma può essere organizzato anche in una stanza piuttosto grande che avrete liberato dei mobili più ingombranti. Giocateci, altrimenti, nel giorno di Pasquetta, durate la famosa gita fuori porta.
Formate due squadre: i coniglietti, con un fiocco rosa intorno al collo, e i pulcini, contraddistinti da un fiocco giallo, e dotate ciascun membro della squadra di un cucchiaino abbastanza capiente.
Stabilite una "boa" che vi servirà da traguardo e come punto di svolta.
Le regole sono semplicissime. L'abilità consiste nell'arrivare alla "boa", girarci intorno e tornare indietro con un cucchiaino in bocca sul quale è stato collocato un uovo…. crudo!
Una volta tornato alla base, il bimbo che ha corso, passa uovo e cucchiaino al compagno che a sua volta dovrà fare la stessa cosa, fino a quando tutti i componenti della squadra avranno compiuto il loro percorso.
Vince la squadra che terminerà per prima il percorso (tutti i membri) senza rompere le uova.
Un consiglio: sostituite le tradizionali uova di gallina, molto grosse e difficile da tenere in equilibrio, con quelle di quaglia, molto più piccole e maneggevoli. Se farete questo gioco in casa, prima di distribuire le uova, bollitele fino a che diventano sode…. Si combineranno meno danni!

UOVA ROTOLANTI
Secondo un'antica tradizione siciliana, il giorno di Pasqua, subito dopo il suono della Gloria, i bambini tiravano in aria delle grosse ciambelle (le "cuddure") all'interno delle quali erano state infilate delle uova sode, cantando:
La Gloria sunau (la Gloria è suonata)
la cuddura si spezzau (la ciambella si è spezzatta)
si spezzau a mossa a mossa (si è spezzata a piccoli pezzi)
la cuddura senza ossa (la ciambella non ha più le ossa).

Quando tutte le ciambelle erano rotte, venivano mangiate. Era un preambolo al pranzo pasquale.Da questa vecchia usanza, forse, deriva questo gioco, da organizzare assolutamente all'aperto, veramente molto pasquale.
A ciascun bambino vengono date delle uova sode. Queste devono essere fatte rotolare o tirate aldilà di un limite che si è stabilito. Vince il bambino a cui si saranno rotte meno uova