Caccia allo sconto: saldi 2008

Gennaio, tempo di saldi. Al via a partire dal 2 gennaio a Napoli e, poi, a ruota in tutte le altre città italiane. Ma per non correre rischi ed essere certi di risparmiare…

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Non ancora archiviate le vacanze (e le spese) di Natale ed è già tempo di pensare ai saldi invernali che partiranno il 2 gennaio da Napoli e che, secondo la Confcommercio porteranno a un giro d’affari pari a 6,5 miliardi di euro, 2 in più rispetto alla passata stagione, grazie a una spesa media per famiglia pari a 500€.
Insomma, se le vendite natalizie sono state piuttosto scarse e concentrate in un breve lasso di tempo, saranno proprio i saldi di gennaio a dare una boccata di ossigeno a un settore, quello dell’abbigliamento e degli accessori moda, da tempo ormai in crisi.


Un’occasione da non perdere, quindi, per gli operatori del settore e per i consumatori, dal momento che, sempre secondo Confcommercio, gli sconti di quest’anno dovrebbero essere ancora maggiori rispetto alle passate stagioni con ribassi che, in alcuni casi, potranno partire anche dal 40% in meno rispetto al prezzo di vendita.

PICCOLA GUIDA ALLO SHOPPING SCONTATO
 


  1. Indicazione del prezzo:
    I negozianti hanno l’obbligo di indicare sul cartellino il prezzo originario della merce esposta, l’eventuale sconto a cui questa viene sottoposta e il prezzo finale per il consumatore.
  2. Cambi:
    In base all’artt. 128 e ss. del Codice del Consumo d.lgs. 6 settembre 2005 n. 206 i cambi sono lasciati alla discrezionalità del negoziante a meno che il capo acquistato non sia difettato. In tal caso, l’esercente avrà l’obbligo di sostituire il capo o provvedere gratuitamente alla riparazione dello stesso e, nel caso in cui ciò risulti impossibile, a deprezzare ulteriormente la merce o a restituire l’intera somma pagata dall’acquirente. Quest’ultimo, però, ha l’obbligo di denunciare il difetto del capo entro due mesi dal momento dell’acquisto.
  3. Carte di credito:
    Laddove sia presente l’adesivo che attesta la possibilità di effettuare pagamenti con carta di credito, questi ultimi devono per legge essere accettati dall’esercente anche in periodo di saldi.
  4. Merce in vendita:
    Salvo diversa disposizione regionale, la merce in saldo deve appartenere alla stagione in corso e il prezzo finale deve subire un ulteriore ribasso qualora la merce non venga venduta entro un certo lasso di tempo.

 

IL CALENDARIO DELLO SHOPPING LOW COST
 

  1. Campania: a partire dal 2 gennaio
  2. Abruzzo: dal 5 gennaio al 18 febbraio
  3. Emilia Romagna: dal 5 gennaio al 5 marzo
  4. Lazio: dal 5 gennaio al 16 febbraio
  5. Lombardia: dal 5 gennaio al 5 marzo
  6. Marche: dal 5 gennaio al 1 marzo
  7. Piemonte (Torino): dal 5 gennaio al 29 marzo (per le altre città date a discrezione dei comuni)
  8. Puglia: dal 5 gennaio al 28 febbraio
  9. Sicilia: dal 5 gennaio al 5 marzo
  10. Veneto: dal 5 gennaio al 28 febbraio
  11. Liguria: dal 6 gennaio al 20 febbraio
  12. Basilicata: dal 7 gennaio al 7 marzo
  13. Toscana: dal 7 gennaio al 7 marzo
  14. Umbria: dal 7 gennaio al 7 marzo
  15. Trentino Alto Adige: dal 7 gennaio al 16 febbraio (provincia di Trento); dal 7 gennaio al 29 febbraio (provincia di Bolzano)
  16. Sardegna: dal 8 gennaio al 8 marzo
  17. Valle d’Aosta: dal 10 gennaio al 31 marzo
  18. Friuli Venezia Giulia: dal 12 gennaio al 31 marzo
  19. Calabria: dal 15 gennaio al 28 febbraio
  20. Molise: dal 15 gennaio al 28 febbraio

     


Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Miele-pelle-idratazione

Il miele: un alleato per la pelle

Idratazione e nutrimento sono le parole chiave per una pelle sana. Di seguito un utilizzo diverso del miele come base idratante e nutriente per prodotti cosmetici fai da te.

continua »
seno_ottobre_17

Io ho scelto di prevenire

Nel mese della prevenzione al seno, abbiamo deciso di pubblicare la storia di una mamma che ci ha scritto e che ci fa capire quanto sia importante prevenire e sottoporsi a controlli regolari.

continua »
Baby-sitter-costi

Quanto costa una baby sitter?

Baby sitter: una necessità per molte famiglie che si trovano costrette a ricorrere a questa soluzione mentre mamma e papà lavorano. Quanto costa, però, una baby sitter in regola? Quali sono i doveri da parte del datore del lavoro e quali da parte della tata? 

continua »
Benefici_mare

La salute vien dal mare

Oltre al divertimento e al relax, una vacanza al mare comporta anche benessere per l'organismo. Ecco tutti i benefici in termini di salute che comporta.  

continua »

Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network