Cambio dell'armadio creativo

E con il sopraggiungere dell’autunno è tempo di mettere via costumi e magliette per far posto a maglioni pesanti e cappotti. Con un pizzico di creatività!

di Manuela Magri

Un guardaroba funzionale e al contempo creativo e in grado di rispecchiare la personalità di chi lo usa.
Per un simile risultato è necessario approcciare il cambio stagionale dell’armadio (con l’autunno alle porte diventa impellente la necessità di mettere via magliette e costumi per far posto a maglioni e cappotti) con uno spirito completamente nuovo.


Ecco come fare.

NON PIÙ DI DUE ANNI
Quante delle decine di costumi, delle centinaia di magliette, delle migliaia di paia di scarpe… abbiamo davvero indossato nella passata stagione? Il guardaroba di ogni donna, è inutile negarlo, è pieno di cose mai messe, comprate e poi dimenticate nel più recondito angolo dei cassetti, lasciate lì in attesa di chissà cosa, chissà per chi.


Il cambio dell’armadio rappresenta, quindi, un’ottima occasione per sbarazzarsi di tutto quello che non ci piace più o non ci è mai piaciuto, che non ci sta più bene, che non è più di moda. Per capire cosa tenere e cosa no un metodo potrebbe essere quello di affidarsi alla legge “non più di due anni”. Tradotto significa che dobbiamo togliere di mezzo tutto ciò che non usiamo da almeno due anni (ok. L’abito della Prima Comunione fa eccezione!).
Stabilito questo parametro, il gioco è semplice. E ancora più semplice è, una volta preparati i sacchi con i vestiti scartati, telefonare a una decina di amiche e fissare un pomeriggio in cui organizzare un mercatino dell’usato in cui ciascuno vende (al miglior offerente) gli abiti che non usa più.

L’ASTA DELL’USATO
Organizzare un mercatino dell’usato è semplice e molto divertente. Fissate un pomeriggio in cui siete libere (per esempio il sabato). Invitate una decina di amiche (che a loro volta potranno provare a vendere le loro cose). Preparate una torta, un po’ di pizzette e salatini, qualcosa da bere.
Contrassegnate i vostri abiti con una sigla e stabilite per ciascun capo un prezzo iniziale (2-3€). La stessa cosa fate per i vestiti che porteranno le vostre ospiti. Disponete tutto su un tavolo e una volta che tutto sarà pronto, date il via all’asta. Nell’assegnare gli abiti, ricordate che l’obiettivo non è guadagnare ma svuotare l’armadio di ciò che non vi serve più. Tutto quello che resterà invenduto potrà essere devoluto in beneficenza.

OGNI COSA AL SUO POSTO
Scatole, scatoline, contenitori… Un armadio ordinato è una gioia per gli occhi. Ecco perché in commercio vendono così tanti accessori per l’ordine del guardaroba. Ma se siete stanchi delle solite cose e volete riciclare le vecchie scatole (per esempio quelle delle scarpe) che già avete in casa, perché non ricoprirle utilizzando l’arte del decoupage?
Un effetto visivo veramente affascinante lo si ha utilizzando le strisce colorate dei fumetti (in questo modo riciclerete anche la carta), oppure gli slogan delle pubblicità cartacee. Il lavoro è un po’ lungo (la raccolta dei ritagli, infatti, potrebbe richiedere un po’ di tempo). Ma la soddisfazione finale paga della fatica.
Potreste optare per soggetti diversi a seconda di ciò che le scatole dovranno contenere: per esempio, potreste utilizzare i fumetti per la biancheria intima, i quotidiani per maglie e maglioni, la carta da pacco per le scarpe…
In questo modo, anche ritrovare le cose non sarà un’impresa!

UN ARMADIO TUTTO COLORATO
Questo lavoro è un po’ lungo e costoso. Ma alla fine riuscirete ad avere un armadio personalizzato veramente unico. L’idea, infatti, è quella di ricoprire le grucce in alluminio (per intenderci, quelle che danno in lavanderia) con grosse perline di vetro colorato. Sarà sufficiente infilare le perline dentro alla gruccia partendo dalla parte ricurva e… voilà! Il gioco è fatto. Più grucce riuscirete a ricoprire, migliore sarà il risultato. Anche in questo caso potrete optare per il monocolore, oppure per un effetto in multicolor.

  • Commento inserito da Laura il 18 settembre 2009 alle ore 10:30

    Idee veramente carine,grazie mille. per quanto riguarda le gruccie... mi sembra dura infilare le perline, fatemi sapere.

  • Commento inserito da Mamma Cri il 17 settembre 2009 alle ore 17:59

    Che ridere. Sta roba del mercatino l'abbiamo fatta anche noi tempo fa con alcune mie amiche. Il tentativo era quello di sbarazzarci tutti gli inutili giocattoli, accessori, ammenicoli ecc. dei figli. Alla fine non è che proprio stiamo riuscite a svuoptare l'armadio. xò è stato molto ma molto divertente

  • Commento inserito da Simona il 17 settembre 2009 alle ore 17:41

    Per Lady Pat:
    sì. Anche io ho capito così. Credo di aver visto una cosa del genere una volta in in un negozio di Genova. Se è questo il senso, effettivamente l'effetto visivo era molto bello.
    Boh... forse quelle in alluminio si riescono a storcigliare... Cmq se ho tempo provo e vi faccio sapere :)

  • Commento inserito da Lady Pat il 17 settembre 2009 alle ore 17:13

    Credo che intendano : infilare le perline dalla testa della gruccia. Non so se tutte le tintorie abbiano le stesse grucce ma qui a Milano sono strettamente attorcigliate intorno al "collo" e non è possibile infilare perline o altro .. sbaglio ? Saluti :)

  • Commento inserito da Beatrice il 17 settembre 2009 alle ore 15:28

    l'idea delle grucce colorate mi piace molto ma non ho capito come si infilano le perline = ?
    Grazie :-)

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

seno_ottobre_17

Io ho scelto di prevenire

Nel mese della prevenzione al seno, abbiamo deciso di pubblicare la storia di una mamma che ci ha scritto e che ci fa capire quanto sia importante prevenire e sottoporsi a controlli regolari.

continua »
Baby-sitter-costi

Quanto costa una baby sitter?

Baby sitter: una necessità per molte famiglie che si trovano costrette a ricorrere a questa soluzione mentre mamma e papà lavorano. Quanto costa, però, una baby sitter in regola? Quali sono i doveri da parte del datore del lavoro e quali da parte della tata? 

continua »
Benefici_mare

La salute vien dal mare

Oltre al divertimento e al relax, una vacanza al mare comporta anche benessere per l'organismo. Ecco tutti i benefici in termini di salute che comporta.  

continua »
Prepare_valigie

La valigia perfetta

Consigli per preparare la valigia perfetta. Portando con sé tutto quello serve, lasciando a casa il superfluo ed evitando pesi eccessi o problemi per chi viaggia in aereo. Ecco come fare.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network