Carne vs pesce

Carne e pesce a confronto per capire quale risulta migliore dal punto di vista nutrizionale. Tenendo conto che, comunque, esiste anche un'alternativa vegetariana sia all'una che all'altro.

Articoli Correlati

di Manuela Magri

Per anni si è discusso se il pesce fosse meglio della carne o se quest’ultimo fosse meno grasso, più proteico e, di conseguenza, più sano. In realtà, pare che i dietologi siano arrivati a un accordo e il match tra i due alimenti si è concluso in perfetta parità: tra i due non pare, infatti, esserci un vincitore e un vinto. Entrambi sono in grado di fornire all’organismo il giusto apporto proteico e calorico e se il pesce è imbattibile quanto a leggerezza dato la scarso tenore lipidico, la carne risulta essere più ricca di proteine, quindi di sostanze utili per l’organismo.
Vediamo i dati:


per avere 20 grammi di proteine sono necessari 85 g di petto di pollo, 96 g di agnello, 100 g, di filetto di bovino, 93 g di maiale. Per la stessa quantità di proteine occorrono, invece, 120 g di nasello e 115 g di spigola (o pesci simili). Però, mentre questi ultimi due contengono, a parità di peso, 0,3 e 1,7 g di grassi per un totale, rispettivamente, di 83 e 94 calorie, i valori salgono sensibilmente nel caso della carne (eccezione fatta per il pollo e le carni bianche): 5 g la carne di bovino, 7,5 il maiale, 2,6 l’agnello per un totale di 123 calorie (filetto), 150 calorie (maiale) 104 calorie l’agnello.
Conclusione, per avere la stessa quantità di proteine è necessario aumentare le porzioni del pesce facendo, così, salire l’introito dei grassi e delle calorie.

La parità è, quindi, assoluta anche prendendo in esame le carni più grasse che, da parte loro, forniscono mediamente più ferro e vitamine del gruppo B, fondamentali per la crescita e lo sviluppo di un bambino. Per questa ragione, i nutrizionisti predicano la varietà nella scelta, alternando pesce e carne in modo tale che né l’uno né l’altro vengano a mancare sulla tavola e nella dieta dei piccoli.


Chi, invece, preferisse diminuire le dosi della carne può farlo tranquillamente sostituendole con i legumi, alimenti alternativi e vera e propria miniera di proteine. Perché, però, la sostituzione sia corretta, è necessario abbinarli con i cereali (riso, orzo…) ricchi di due amminoacidi essenziali, la metionina e la cisteina, che mancano invece a lenticchie, ceci, fagioli… Insomma, come a dire: l’unione fa la forza.
Rispetto alla carne, inoltre, i legumi contengono meno grassi anche se forniscono, a parità di peso, un elevato apporto calorico, forniscono una gran quantità di minerali e vitamine e sono ricchi di fibre e lecitina, utili per abbassare il tasso di colesterolo nel sangue.
A voi la scelta, ricordando, però, che l’alimentazione migliore è quella che prevede numerose variazioni senza esclusione di un alimento a favore indiscriminato di un altro. 

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Condizionatori-come-usarli

Condizionatore: usalo così

Un caldo torrido sta attanagliando le regioni italiane in queste prime settimane estive. I condizionatori sono, in questa situazione, veri e propri salva-vita per tutti. Ecco alcuni consigli per usarli al meglio.

continua »
Mamme-Parlamento2017

Mamme in Parlamento

Traino della rivoluzione digitale degli ultimi anni, le mamme 2.0 incontrano oggi le Istituzioni a Roma con un evento ad hoc che le vede protagoniste assolute per parlare con gli organi competenti dei principali problemi e cambiamenti che le riguardano direttamente.

continua »
Bonus2017maggio

Bonus mamma domani al via dal 4 maggio

Attiva dal 4 maggio la piattaforma attraverso la quale tutte le donne che hanno partorito nel 2017 o che partoriranno entro l'anno potranno fare richiesta del bonus alla maternità di 800€. I dettagli nell'articolo.

continua »
CASA-Lavoro-pollicino

Casa o lavoro?

Rimanere a casa con i propri bambini o tornare al lavoro? Per le mamme che non hanno scelta, in un senso e nell'altro, e per quelle che la scelta ce l'hanno ma sono affrante dai sensi di colpa, ecco alcuni consigli su come affrontare il distacco dal nido domestico e dal proprio bimbo.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network