Per San Valentino, una cena afrodisiaca

Per una cena speciale con il proprio amato/a. Ecco gli alimenti afrodisiaci, in grado di accendere l'eros, da portare in tavola a San Valentino.

Articoli Correlati

Che ci crediate o no, esistono cibi in grado di favorire lo stimolo sessuale. Non si tratta di una scoperta moderna. Di una moda. Di un'operazione di marketing messa in atto per vendere spezie e odori a San Valentino. L'esistenza di sostanze capaci di accendere il desiderio è nota dai secoli dei secoli tanto che già Greci e Romani se ne servivano per rendere più 'stimolanti' i banchetti di alcune particolari cerimonie religiose e non (per esempio, durante le feste dionisiache o i baccanali).


 
TRA EFFETTO PLACEBO E SCIENZA

Sebbene, in linea generale, la scienza medica tenda a escludere che possa esistere un rapporto diretto tra il cibo e il desiderio sessuale, tuttavia ci sono alcuni alimenti che, per le loro proprietà, sono in grado di agire su particolari ormoni e sostanze coinvolti nel meccanismo dell'attivazione erotica.


Naturalmente, ça va sans dir, buona parte del risultato è dato dalla capacità di rendere la cena un momento magico e speciale, creando la giusta atmosfera (musica di sottofondo, luci soffuse, candele), presentando le portate nel modo più idoneo, cucinandole ad arte con ricette accuratamente scelte.

Infine, se state pensando di conquistare il vostro lui (o lei) con una cena romantica per il giorno di San Valentino, evitate piatti troppo pesanti e difficili da digerire (la pesantezza e il gonfiore post-cena inibiscono il desiderio sessuale). E, sebbene non possa mancare sulla vostra tavola, moderate anche il consumo di alcolici che potrebbero provocare sonnolenza.

 
AFRODISIACI: CHI SONO COSTORO?


 

  • Frutta che passione!
    Tutta la frutta sembrerebbe avere delle proprietà eccitanti e stimolanti per l'eros. In particolare, però, sono i piccoli frutti rossi (ciliegie, fragole, mirtilli, more...), forse per le innumerevoli fantasie sessuali a cui possono dare adito, a essere consigliati per una cena romantica. Provate a offrirli al vostro partner come dessert dopo averli immersi in una fondue di cioccolato. Stimoleranno tutti i vostri sensi.
    Il succo di melograno, invece, sembrerebbe incrementare il livello di testosterone responsabile dell'eccitamento. Servitelo prima di cena al posto del solito aperitivo.
     
  • Il viagra d'Oriente:
    Fino a qualche tempo fa, lo zenzero era ritenuto un potente eccitante naturale tanto da meritarsi l'appellativo di viagra d'Oriente. Per gustarne appieno il sapore e per godere delle sue innumerevoli proprietà andrebbe, però, consumato fresco, sottoforma di radice grattugiata. Innumerevoli gli alimenti, sia dolci che salati, con cui si accompagna. Tra i tanti, sicuramente i legumi (va aggiunto a metà cottura per esaltarne il sapore e renderli più digeribili), le fritture, i dolci (creme, dolci al cucchiaio, sciroppo, dolci a base di miele...).
     
  • Piccanti emozioni:
    Le proprietà afrodisiache del peperoncino sono note da sempre. In realtà, in questo caso specifico, le ragioni potrebbero trovare riscontro anche nella scienza: il peperoncino, infatti, come d'altra parte il pepe, è un vasodilatatore potente. La vasodilatazione della zona lombosacrale sembrerebbe essere collegabile all'eccitazione sessuale. Ecco, dunque, che il consumo di cibi leggermente piccanti (senza esagerare) potrebbe 'scientificamente' accrescere il desiderio e la passione. Non è un caso, d'altra parte, che proprio il peperoncino è stato dall'industria accostato al cacao per dar vita a cioccolatini dal gusto molto caratteristico spesso associati all'idea di passione, eros, sessualità.
     
  • Attrazione olfattiva:
    Già i Romani consumavano il tartufo bianco durante le celebrazioni dei baccanali per rendere più stimolante il banchetto. Anche in questo caso, però, la spiegazione trova riscontro nella scienza. Secondo una ricerca condotta dal C.N.R., infatti, le sostanze odorose che lo caratterizzano agirebbero a livello olfattivo, provocando una generale attrazione verso l'altro sesso. Ecco, dunque, che un piatto a base di tartufo bianco (assolutamente da grattugiare fresco al momento) non può assolutamente mancare sulla tavola di San Valentino. Non solo per stupire il vostro partner con un alimento considerato 'esclusivo', ma anche per attirarlo irrimediabilmente a sé!

    Etimologia:

    Il termine afrodisiaco deriva da Afrodite, che nella mitologia greca era la Dea dell'Amore, della Bellezza, della Sessualità, della Lussuria e dei Giardini. Nata, secondo la tradizione, dalla spuma del mare che si infrangeva sulla spiaggia di Paphos (Cipro), viene descritta come vanitosa, stizzosa e permalosa. Sposata con Efesto, il triste e brutto dio del fuoco, Afrodite era incline al tradimento e alle braccia del marito preferiva quelle vigorose di Ares, dio della guerra, dalla cui relazione sembra essere nato, secondo alcune versioni, Eros, dio dell'amore, o quelle delicate di Adone, di cui era l'amante.

     


Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Unicorno-mania

Unicorno-mania: ecco alcune idee regalo

Il tuo bambino impazzisce per gli unicorni? La tua migliore amica si è riempita la casa di mini-pony come se avesse ancora 10 anni? Ecco alcune idee regalo in grado di soddisfare l'unicorno-mania che impazza ovunque (e a qualunque età).

continua »
Black-Friday

6 consigli per prepararsi al Black Friday

L'attesa sta per finire e Black Friday è dietro l'angolo. Venerdì 24 novembre, tutti con le mani sulla tastiera per gli acquisti più economici e convenienti. Ecco 6 consigli per vivere al meglio questa giornata.

continua »
Miele-pelle-idratazione

Il miele: un alleato per la pelle

Idratazione e nutrimento sono le parole chiave per una pelle sana. Di seguito un utilizzo diverso del miele come base idratante e nutriente per prodotti cosmetici fai da te.

continua »
seno_ottobre_17

Io ho scelto di prevenire

Nel mese della prevenzione al seno, abbiamo deciso di pubblicare la storia di una mamma che ci ha scritto e che ci fa capire quanto sia importante prevenire e sottoporsi a controlli regolari.

continua »

Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network