Un Bonus per le mamme che lavorano

Lo prevede la Finanziaria 2008. Si tratta di una detrazione pari a 150€ per le mamme con redditi di lavoro che va ad aggiungersi agli sgravi già previsti per i figli a carico.

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

È stato un emendamento presentato dal relatore Giovanni Legnini a introdurre la proposta di un Bonus IRPEF pari a 150€ per le mamme lavoratrici per la Finanziaria 2008.
In altre parole, si tratta di una detrazione (la somma viene sottratta direttamente dalle tasse) di 150€ per tutte le mamme che lavorano, indipendentemente dalla tipologia di reddito (precario e non).


La somma va ad aggiungersi alle altre detrazioni già previste per legge.
La normativa attuale, infatti, prevede:
 

  1. una detrazione per i figli a carico di 800€ (900 per quelli sotto ai 3 anni) che decresce con l'aumentare del reddito.
  2. una maggiorazione di 220€ per i figli disabili
  3. un ulteriore sconto di 200€ per ciascun bambino per i nuclei familiari numerosi (con più di tre figli).

Lo sconto, che si applica a partire dal mese di nascita del bimbo, va diviso al 50% tra i genitori o attribuito a quello con il reddito più elevato.

 

Per quanto riguarda le destinatarie della detrazione, il maggior sconto per i figli a carico, di 150€ appunto, spetterà alle madri che posseggono uno o più redditi da lavoro e figli fiscalmente a carico e sarà riconosciuto per molte tipologie di lavoro.
Nello specifico potranno usufruirne:
 

  1. mamme con lavoro dipendente
  2. mamme con lavoro dipendente a domicilio (badanti, colf, baby sitter…)
  3. lavoratrici socie di cooperative
  4. mamme impiegate in Lavori Socialmente Utili (Lsu)
  5. lavoratrici autonome occupate in professioni abituali e non (quindi, anche coloro che esercitano una professione autonoma in modo non abituale)
  6. mamme che percepiscono un reddito derivante da rapporti di collaborazione con Enti statali e società private
  7. mamma che percepiscono redditi d’impresa con contabilità semplificata

 

Per maggiori informazioni sull’argomento www.governo.it

  • Commento inserito da rita fornasari il 22 giugno 2009 alle ore 11:07

    Scusate, è uno scherzo?? Ci chiarite dove dobbiamo cercare, cortesemente? Grazie.

  • Commento inserito da stella il 5 giugno 2009 alle ore 15:29

    anch'io sono andata a cercare informazioni più dettagliate ma non ho trovato nulla! Dove devo cercare ? grazie

  • Commento inserito da Paola il 5 giugno 2009 alle ore 12:49

    Pur essendo andata sul sito da voi indicato non ho trovato nessuna voce corrispondente a questo bonus

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Miele-pelle-idratazione

Il miele: un alleato per la pelle

Idratazione e nutrimento sono le parole chiave per una pelle sana. Di seguito un utilizzo diverso del miele come base idratante e nutriente per prodotti cosmetici fai da te.

continua »
seno_ottobre_17

Io ho scelto di prevenire

Nel mese della prevenzione al seno, abbiamo deciso di pubblicare la storia di una mamma che ci ha scritto e che ci fa capire quanto sia importante prevenire e sottoporsi a controlli regolari.

continua »
Baby-sitter-costi

Quanto costa una baby sitter?

Baby sitter: una necessità per molte famiglie che si trovano costrette a ricorrere a questa soluzione mentre mamma e papà lavorano. Quanto costa, però, una baby sitter in regola? Quali sono i doveri da parte del datore del lavoro e quali da parte della tata? 

continua »
Benefici_mare

La salute vien dal mare

Oltre al divertimento e al relax, una vacanza al mare comporta anche benessere per l'organismo. Ecco tutti i benefici in termini di salute che comporta.  

continua »

Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network