Una spesa intelligente

Acquisti intelligenti che preservino salute e benessere. Con un occhio di riguardo al portafogli.

Articoli Correlati

Scatolette colorate, buste invitanti, bottiglie panciute, salumi di tutti i prezzi e le forme, frutta, verdura scintillante… Nei supermercati i prodotti sembrano avere un'anima, perfettamente in grado di catturare l'attenzione e l'interesse del compratore ignaro e inesperto per un passaggio rapidissimo dallo scaffale al carrello.
Eppure, un'alimentazione sana ed equilibrata, priva di grassi, ricca di tutti i nutrimenti di cui l'organismo necessita, completa e, nello stesso tempo, varia, comincia proprio al supermercato nel momento in cui si opta per un prodotto anziché per un altro.


Per non parlare del fatto che la spesa settimanale incide, dal punto di vista economico, sul bilancio familiare quasi come l'affitto e i costi delle bollette, soprattutto se in casa ci sono bambini con esigenze particolari (pannolini, omogeneizzati, succhi di frutta, latte di proseguimento…)
Ecco, dunque, qualche consiglio per una spesa intelligente, a basso costo, sana e in grado di venire incontro alle esigenze di tutti, grandi e piccini.

 


  1. Come prima cosa compilate la lista della spesa, inserendo solo i prodotti che, veramente, vi sono indispensabili e che sapete utilizzerete durante la settimana. Eviterete di farvi tentare una volta che vi troverete davanti agli scaffali colorati e stracolmi.
  2. Organizzatevi in modo da fare la spesa solo una volta alla settimana (eccetto che per il latte e il pane) e con molta calma: riuscirete a tenere meglio sotto controllo i costi ed eviterete di acquistare cose inutili.
  3. Una volta giunte al supermercato sappiate che esiste un criterio ben preciso nella disposizione dei prodotti sugli scaffali: i prodotti per bambino (merendine, bibite, succhi di frutta…) si trovano ad altezza bambino, quelli in offerta ben visibili nella parte centrale, così come le confezioni di maggior richiamo e quelle che si desidera siano ben pubblicizzate… Non lasciatevi ingannare e se avete in mente un prodotto col quale vi siete trovati bene e che conoscete, cercatelo anche se non è esposto nelle parti 'calde' delle scaffalature! Al supermercato tutto gioca per attirare la nostra attenzione e confonderci!
  4. Non lasciatevi ingannare dalle super offerte: spesso si tratta solo di specchietti per le allodole utilizzate dai commercianti o per pubblicizzare un determinato prodotto, o per dar fondo agli ultimi resti di magazzino. Se si tratta di un alimento, in ogni caso, controllate sempre la data di scadenza in caso di prodotto deperibile o il termine minimo di conservazione per gli altri prodotti (pelati, sottolio, sottaceti, biscotti…)
  5. Per sapere esattamente quanto costa un prodotto, non limitatevi a leggere il prezzo indicato sull'etichetta, ma controllate il prezzo al chilo o al litro: solo così potrete davvero fare un confronto con l'altra merce presente.
  6. Prima di decidere che quello sotto casa sia il supermercato che fa per voi, giratene almeno due o tre. Tra una catena e l'altra, infatti, si verificano talvolta differenze di prezzo anche del 50%. Ricordate, poi, che al mercato rionale troverete gli stessi prodotti (frutta, verdura, carne, formaggi, salumi, talvolta anche pasta, biscotti, pane, dolciumi e prodotti per la casa) a tariffe veramente convenienti. Vale la pena provare.
  7. Leggete sempre con molta attenzione le etichette che devono riportare la data di scadenza e quella di confezionamento, l'origine del prodotto (sede dello stabilimento di fabbricazione o di confezionamento in Italia), l'elenco degli ingredienti (compresi gli additivi chimici aggiunti) in ordine decrescente di quantità, il quantitativo del prodotto al netto, le modalità di conservazione e di utilizzo.
  8. Controllate che il supermercato rispetti le basilari norme igieniche (se esiste un banco carne, pesce o gastronomia che gli addetti indossino il camice, i guanti e una cuffietta; che pane e salumi vengano toccati non con le mani, ma con una pinza…), che il banco surgelati non superi i -18°, che pasta fresca, burro, latticini (yogurt, formaggi molli…) e latte fresco siano sempre conservati in un banco frigo e che le date di scadenza (fatta eccezione per alcuni casi) consentano la conservazione del prodotto per almeno una settimana dall'acquisto.
  9. Ai prodotti confezionati (salumi, carne, verdura, frutta, pane…) preferite quelli freschi indirizzandovi verso i prodotti di stagione che non devono mai mancare nel frigorifero per una dieta completa.
  10. Se possibile, evitate di portarvi dietro anche i bambini mentre fate la spesa. Potrebbero cominciare a fare capricci perché vogliono una cosa piuttosto che un'altra inducendovi nella tentazione di acquistare ciò che desiderano. I prodotti inutili, spesso grassi e privi di veri e propri principi nutritivi, presenti nelle credenze e nei ripiani del frigo sono il primo passo verso l'obesità e una sbagliata educazione alimentare. Alla fine è risaputo che si tende a mangiare ciò che si trova a portata di mano e meno difficoltosa è la preparazione di un alimento (patatine, merendine, cioccolato, caramelle…) più è facile che questo si trasformi in uno snack 'scaccia noia' da consumare fuori pasto, davanti alla televisione o al computer.

  • Commento inserito da lucky il 9 aprile 2010 alle ore 21:51

    grazie mille ,questi consigli sono preziosi.

  • Commento inserito da chiara il 23 giugno 2009 alle ore 23:11

    che peccato nn trovare amiche su questo sito sarebbe utile scambiare consigli e suggerimenti al riguardo..

  • Commento inserito da fazo il 16 ottobre 2008 alle ore 16:05

    grazie per tutto

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Miele-pelle-idratazione

Il miele: un alleato per la pelle

Idratazione e nutrimento sono le parole chiave per una pelle sana. Di seguito un utilizzo diverso del miele come base idratante e nutriente per prodotti cosmetici fai da te.

continua »
seno_ottobre_17

Io ho scelto di prevenire

Nel mese della prevenzione al seno, abbiamo deciso di pubblicare la storia di una mamma che ci ha scritto e che ci fa capire quanto sia importante prevenire e sottoporsi a controlli regolari.

continua »
Baby-sitter-costi

Quanto costa una baby sitter?

Baby sitter: una necessità per molte famiglie che si trovano costrette a ricorrere a questa soluzione mentre mamma e papà lavorano. Quanto costa, però, una baby sitter in regola? Quali sono i doveri da parte del datore del lavoro e quali da parte della tata? 

continua »
Benefici_mare

La salute vien dal mare

Oltre al divertimento e al relax, una vacanza al mare comporta anche benessere per l'organismo. Ecco tutti i benefici in termini di salute che comporta.  

continua »

Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network