Dieta Dukan: cos'è?

Ideata una decina di anni fa dal medico francese Pierre Dukan, la dieta Dukan è un regime alimentare caratterizzato da 4 fasi e basato sull'assunzione di 100 alimenti: 28 verdure e 72 cibi ad alto contenuto proteico.

Articoli Correlati

di Manuela Magri

Resa nota al grande pubblico da personaggi quale Kate Middleton e suo marito, il principe William, Jennifer Lopez, Giselle Bundchen…, che, con i loro corpi 'quasi' perfetti se ne sono fatti inconsapevoli promotori, la dieta Dukan, dal nome del suo inventore, il medico francese, poi radiato dall'albo, Pierre Dukan, non è altro che un regime alimentare basato su 4 fasi che prevede l'assunzione di 100 alimenti, suddivisi tra alimenti proteici (72) e verdure (28).


COME FUNZIONA
La dieta Dukan è sostanzialmente una dieta iperproteica che consente a chi la segue di mangiare a sazietà senza restrizioni quantitative, purché non si esca fuori dal tracciato dei 100 alimenti consentiti, che vanno inseriti nella propria alimentazione in tutto l'arco delle 4 fasi (d'attacco, di crociera, di consolidamento, di stabilizzazione) con modalità differenti a seconda dei casi.
Una piramide alimentare di 100 alimenti:

ciò che la Dukan proibisce di mangiare sono soprattutto i carboidrati (che possono essere reinseriti, e in quantità limitata, solo nelle ultime due fasi), gli zuccheri e i grassi (anch'essi, però, accessibili nelle fasi di consolidamento e stabilizzazione.
Via libera, invece, alle proteine (in particolare quelli provenienti dal regno animale) che sono le sole ad essere ammesse nella prima fase (quella di attacco) e le verdure, fatta eccezione per le patate e, sul fronte legumi, per fagioli e ceci, che devono alternarsi alle proteine durante la fase di crociera.

4 FASI: OBIETTIVO GIUSTOPESO
La fase di attacco, la cui durata varia da un minimo di 2 a un massimo di 7 giorni, prevede l'assunzione, nelle quantità desiderata, esclusivamente dei 72 alimenti consentiti nel programma.
La fase di crociera, che ha l'obiettivo di raggiungere il peso desiderato, prevede l'alternarsi di giornate in cui è prevista soltanto l'assunzione di proteine provenienti dal regno animale e giornate in cui queste ultime sono accompagnate a una delle 28 verdure previste dal programma.
La fase di consolidamento è indispensabile per evitare l'effetto fisarmonica. Ha una durata stabilita con una precisa formula matematica (10 giorni per ogni chilo perso in precedenza) ed è caratterizzata dal ritorno a un'alimentazione più tradizionale nell'ambito della quale sono previsti due pasti cosiddetti 'di gala'.
La fase di stabilizzazione che si basa essenzialmente sul rispetto di tre regole fondamentali, semplici da seguire ma non negoziabili (un giorno alla settimana di consumo esclusivo di proteine per tutto il resto della vita, tre cucchiai di crusca al giorno (la crusca va inserita in tutte le quattro fasi previste), e un po' di movimento fisico.

I DETRATTORI DELLA DUKAN
La grossa critica che viene mossa alla Dukan è il fatto di essere una dieta poco bilanciata, nettamente pendente verso un consumo smodato di proteine (il che metterebbe a dura prova i reni e potrebbe causare episodi gravi di ipertensione).

Per saperne di più consultate il sito ufficiale (in italiano) della dieta Dukan.



Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Latte-materno-adulti

Latte materno per adulti: la moda impazza sul web

Diffusa soprattutto nei Paesi anglosassoni, sta prendendo piede anche in Italia la moda di acquistare online latte materno il cui consumo è destinato a tutta la famiglia, compresi gli adulti. Perché gli esperti dicono di no.

continua »
WorkHer

WorkHer: per le donne che vogliono entrare nel mondo del lavoro

WorkHer nasce da un’esigenza precisa: creare un network pensato su misura per le donne che vogliono entrare, rientrare o affermarsi nel mondo del lavoro. Il progetto è stato presentato mercoledì 10 giugno presso la sede di PianoC a Milano. Il resoconto della serata, un focus sugli obiettivi. Perché per una dona è importante fare rete.

continua »
Donne_Desideri_Rappis

Le donne e il connubio imperfetto tra lavoro, casa e famiglia

Il desiderio di essere donne, madri e spose alberga nelle donne contemporanee creando, spesso, conflitti e sensi di colpa accentuati dalla presa di coscienza di non riuscire a essere perfette in nessuna delle tre aspirazioni. Ce ne parla la dottoressa Chiara Corte Rappis. 

continua »
Rientro-lavoro-maternita

Rientro al lavoro dopo la maternità: mobbing e discriminazione

Più del 70% delle neomamme torna al lavoro dopo i mesi di maternità. Per molte, però, il ritorno alla vita lavorativa corrisponde all'inizio di un vero e proprio calvario. Anche laddove sono protette da contratti che ne tutelano il non licenziamento. Tra mobbing e discriminazioni, un'inchiesta di Espresso sul rientro al lavoro dopo la nascita del bambino.

continua »

Cerca altre strutture

Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network