Shpock. Il mercatino della pulci sotto casa

Un'app, disponibile per iPhone e Android, che facilita il processo di vendita e acquisto di prodotti e oggetti usati, facilitando l'incontro di persone che abitano nello stesso quartiere. In questo modo, vengono ulteriormente abbattuti i costi di spedizione.

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Il mondo delle app continua a produrre tool sempre nuovi, pensati per soddisfare qualsiasi, ma davvero qualsiasi, bisogno. Segnalare tutte le applicazioni che ogni mese invadeno gli store di Apple e Android è praticamente impossibile. Molte, poi, non sono che doppioni, cloni, copie, tentativi di imitazione...
Shpock, però, ci ha colpiti perché l'idea ci è sembrata carina e interessante, basata sul concetto di 'vita di quartiere'.


Un'app che unisce, insomma. Anziché aumentare le distanze tra chi usufruisce di applicativi mobile.

Il concept è molto semplice e nella sua semplicità davvero interessante. Roba da dire 'ma perché non averci pensato prima?'.

In un'epoca in cui il vintage e i negozi dell'usato spopolano, in un mondo in cui il concetto del riciclo è diventato cool, Shpock non è altro che una piattaforma pensata per il mobile che mette in relazione chi vuole vendere e chi vuole comprare oggetti e abbigliamento usati sfruttando la geolocalizzazione come criterio di relazione.
In pratica si vende e si compra senza spostarsi troppo da casa, abbattendo in questo modo le spese di spedizione e le difficoltà causate dalla distanza.

Il funzionamento è semplicissimo:
  • Si pubblica il proprio annuncio di vendita corredato di foto, titolo, breve descrizione e prezzo del prodotto.
  • Per una maggiore visibilità l'annuncio può essere condiviso sui principali canali social.
  • L'annuncio viene immediatamente visualizzato da quanti hanno scaricato l'app e si trovano in zona
  • Una volta entrati in contatto, venditore e acquirenti possono negoziare sul prezzo (eventualmente) e accordarsi privatamente la il ritiro della merce, stabilendo luogo, orario e modalità di pagamento.

Non esistono restrizioni merciologiche, eccetto cibo e animali. Per il resto, su Shpock si può vendere davvero di tutto. Dai biglietti del concerto a cui non si può assistere al vestito usato, dall'elettrodomestico alla bicicletta, dall'attrezzatura per la prima infanzia abbandonata in cantina all'auto.
Il prezzo viene stabilito dal venditore sulla base della sua onestà e del reale valore di mercato dell'oggetto stesso. Non vengono accettate vendite a offerta libera.

Sul sito di riferimento, è possibile già vedere che tipo di oggetti sono presenti sulle bancarelle di Shpock e i prezzi medi assegnati a seconda della tipologia.
 

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Miele-pelle-idratazione

Il miele: un alleato per la pelle

Idratazione e nutrimento sono le parole chiave per una pelle sana. Di seguito un utilizzo diverso del miele come base idratante e nutriente per prodotti cosmetici fai da te.

continua »
seno_ottobre_17

Io ho scelto di prevenire

Nel mese della prevenzione al seno, abbiamo deciso di pubblicare la storia di una mamma che ci ha scritto e che ci fa capire quanto sia importante prevenire e sottoporsi a controlli regolari.

continua »
Baby-sitter-costi

Quanto costa una baby sitter?

Baby sitter: una necessità per molte famiglie che si trovano costrette a ricorrere a questa soluzione mentre mamma e papà lavorano. Quanto costa, però, una baby sitter in regola? Quali sono i doveri da parte del datore del lavoro e quali da parte della tata? 

continua »
Benefici_mare

La salute vien dal mare

Oltre al divertimento e al relax, una vacanza al mare comporta anche benessere per l'organismo. Ecco tutti i benefici in termini di salute che comporta.  

continua »

Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network