Attività creative per insegnare a scrivere ai bambini

Seguendo il metodo Montessori, ecco alcune attività ludiche e creative allo stesso tempo da proporre ai bambini per insegnar loro a leggere. 

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Secondo il metodo Montessori, l'apprendimento alla scrittura è un processo lento che passa attraverso l'acquisizione di una serie di abilità non necessariamente legate alla scrittura in senso stretto o alla lettura.
Il piccolo, infatti, deve prima imparare a riconoscere le lettere e acquisire una motricità fine che gli permetta di riprodurle su un foglio con sicurezza. A questo scopo, è possibile proporgli tutta una serie di attività, spacciate per laboratori ludico-creativi, che lo aiutino in questo processo e favoriscano lo sviluppo della capacità di lettura.


Va detto, però, che in età pre-scolare questo meccanismo non va forzato e va incentivato solo ed esclusivamente nei bimbi che mostrano interesse per i libri, le lettere, le parole scritte.
Sebbene, infatti, la tendenza sia quella di arrivare alla scuola primaria sapendo già leggere e scrivere, è bene sottolineare che forzare i tempi potrebbe creare nel bambino un rifiuto, rallentando il processo di apprendimento anziché accelerarlo.
Prima di illustrarvi alcuni possibili giochi con le lettere, vi segnaliamo il cofanetto Il mio alfabeto mobile Montessori - 160 lettere per formare le mie prime parole. Di Eve Herrmann. Edizione Ippocampo (costo 29,90€).


GIOCARE CON LE LETTERE: ECCO COME
Per prendere confidenza con le lettere e la gestualità per riprodurle:

  • Lettere smerigliate: disegnate grandi lettere su carta vetrata o gomma crepla. Incollatele su un foglio e, dopo averle pronunciate scandendo bene il suono, fatele toccare al bambino, chiedendogli di seguirne il profilo con il dito. Quindi, dopo aver riprodotto nuovamente le lettere, disponetele tutte di fronte al bimbo e sfidatelo a riconoscere la lettere che pronuncerete a incollarla su un foglio. 
  • Lettere nella sabbia: ancora una volta un gioco e ancora una volta un gioco che 'sfida' il bimbo a cimentarsi con l'alfabeto. Chiedetegli di disegnare con il dito le lettere in un vassoietto di sabbia o farina. Quando il riconoscimento delle lettere sarà ormai avvenuto, provate a dettargli delle sillabe semplici (CA-SA, PA-NE...). Scandite sempre il suono che emettono una volta che il piccolo le avrà tracciate.
  • Le lettere mobili: le lettere mobili montessoriane sono molto utili per insegnare al bimbo a scrivere semplici parole, avvicinando una letterina all'altra e formando così le parole. Fatelo solo dopo che sarete certi che riconosce tutte le lettere.
  • Seguire i tracciati: disegnate su un foglio alcuni semplici tracciati (una greca, un linea ondulata... e chiedete al bambino di seguirli con la matita, partendo dall'inizio fino alla fine.
  • Ricalcare le lettere: disegnate grandi lettere su un foglio e poi domandate al bambino di ricalcarle con acquerelli o tempere. Questo gioco gli sarà utile per memorizzare meglio le lettere.

ESERCITARSI ALLA LETTURA
Anche in questo caso, non precorrete i tempi e stimolate solo i bambini che nutrono interesse in merito.
In generale, però, si consiglia di abituare i bimbi a maneggiare i libri sin dalla più tenera età, ancora quando sono in fasce.
Per insegnar loro a leggere, scegliete libri brevi, interamente scritti in stampatello. La storia dovrà essere piuttosto lineare, in modo che il bambino sia più interessato a leggerla appunto, piuttosto che ad ascoltarla.
Mostrategli le singole parole e aiutatelo a dividerle in sillabe, scandendo bene i suoi quando li pronuncia.
Per arrivare alla lettura, il riconoscimento delle lettere dovrà essere acquisito al 100%.

 

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Scandinavia

Gli Scandinavi lo fanno meglio

Punto di riferimento per il design, il sistema scolastico, il welfare, la cultura hygge, gli Scandinavi stanno imponendo ovunque anche il modello educativo e genitoriale come il migliore del mondo. Ecco le 6 ragioni per le quali in Nord Europa i bambini sarebbe più felici e i genitori più sereni.

continua »
Troppi-giocattoli

5 motivi per smettere di comprare giocattoli

Il giocattolo è il pane quotidiano del bambino. La maggior parte degli esperti, però, sottolinea come i bimbi che ne hanno pochi crescano meglio e siano più sereni. Ecco come liberarsi del superfluo.

continua »
rugbytots

Avete mai sentito parlare di rugbytots?

Nato in Inghilterra 11 anni grazie all'idea di Max Webb, il rugbytots è un programma di motricità che si avvale della palle ovale come strumento destinato ai bambini in età prescolare.

continua »
Laboratori-creativi-autunno

Giocare con l'autunno

Idee per giocare con foglie, pigne, castagne e materiale raccolto in questa stagione al parco o in campagna. Il fascino dell'autunno in tanti laboratori creativi da fare in casa durante il tempo libero. 

continua »

Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network