Come avvicinare i bambini al coding

3 consigli per avvicinare i bambini al coding in modo divertente, ludico e veloce. Senza stress e bypassando l'idea che programmare sia un'attività noiosa da nerd. 

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Coding, in inglese, significa 'programmazione informatica'. Se fino a qualche anno era un argomento relegato ai corsi di informatica o di ingegneria, si è fatta negli ultimi anni strada l'idea che chiunque, anche un bambino, può avvicinarsi alla programmazione in modo semplice, intuitivo e divertente.
Soprattutto nel caso dei più piccoli, l'obiettivo dei corsi di coding non è tanto quello di renderli giovani nerd, ma di mostrare loro un modo diverso di utilizzare tablet, computer e smartophone. Un modo attivo e, per certi versi, anche molto creativo.


Il coding, infatti, sfrutta la naturale curiosità dei bimbi e la loro capacità di sperimentare ogni cosa trasformandoli in strumenti di apprendimento e motori creativi.
Attraverso il coding, i bambini possono imparare cosa si nasconde dietro alle cose e sono stimolati a non arrendersi mai.
Qui, 3 consigli per iniziare i bimbi al coding.

Vi rimandiamo, invece, a questo articolo per maggiori informazioni sui corsi e sull'argomento.

LE BASI
La maggior parte degli esperti suggeriscono che i bambini inizino con un codice basato su blocchi visivi che i piccoli possono trascinare sullo schermo semplicemente utilizzando il dito o il mouse. I blocchi visivi permettono di creare blocchi di codice che insieme formano programmi. In questo modo, semplice e intuitivo, si può dar vita a semplici giochi, grafiche animate... Un buon sito di partenza per iniziare a programmare è code.org.

APPRENDIMENTO CREATIVO
Il coding stimola la creatività dei bambini e mette a fuoco le loro passioni trasformandole in programmi. Senza rendersene conto, i piccoli diventano da spettatori ad attori semplicemente giocando e sperimentando. 
Un sito che offre diverse attività basare su blocchi visivi è Scratch, completamente grauito con numerose opzioni per incontrare gli interessi dei bimbi e stimolare la loro creatività.

LINGUAGGIO DI PROGRAMMAZIONE
Il passaggio da una programmazione tramite blocchi visivi a una con linguaggio di programmazione deve essere naturale. E' sufficiente assecondare le inclinazione del bambino e, una volta pronto, aiutarlo a effettuare il salto. CodaKids (in inglese), per 25€ al mese, offre tutorial per imparare a usare i principali linguaggi di programmazione per creare giochi e realtà di proprio piacimento, stimolando il bambino a non arrendersi e a continuare a provare.

 

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Scuola-estate2018

Scuole aperte anche in estate. Cosa cambierebbe?

Questa la proposta della Ministra Fedeli per il 2018 per rispondere alle esigenze di tante famiglie che ritengono eccessivi i tre mesi di stopo scolastico per la pausa estiva. Cosa cambierebbe? Perché alcuni si oppongono?

continua »
Alitosi_home

Quando l'alito è un problema

L’alitosi è un problema di tipo organico da cui non sono immuni neppure i bambini. Molteplici le cause non sempre, e non solo, legate a una cattiva igiene orale. Ce ne parla il dott. Luca Bolzoni  medico-chirurgo, specialista in odontoiatria, ortognatodonzia e implantologia

continua »
Windsurf-bambino

Windsurf: quando iniziare

Tra gli sport tipicamente estivi, il windsurf è senz'altro uno dei più noti. Praticabile, infatti, sia al lago che al mare, adatto già a partire dai 6 anni, consente di stabilire un rapporto stretto con la natura, sviluppando forza, equilibrio e coordinamemtno motorio.

continua »
Fidget-spinner

Tutti pazzi per il fidget spider

Letteralmente scatto rotante, il widget spider è, a tutte le età, il gadget del momento. E come tutte le mode non poteva non far parlare di sé. C'è chi lo osanna come il nuovo rimedio contro la distrazione, chi ne vanta le proprietà anti-stress e rilassanti e chi lo condanna come nuovo oggetto di perdizione. Di cosa stiamo parlando?

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

  • MUGHETTO_1

    Il mughetto del lattante

    Il mughetto è un'infezione micotica causata da un particolare tipo di fungo che colpisce il neonato soprattutto nel periodo dell'allattamento.

    continua »
  • Consigli_vasino

    5 consigli per togliere il pannolino

    Arriva l'estate, che è la stagione ideale per le mamme dei bambini intorno ai due anni per togliere il pannolino al piccolo. Vi proponimo 5 consgili utili per...

    continua »
  • Acquaticita_neonatale

    Acquaticità neonatale al mare

    Come comportarsi con i bambini di meno di un anno al mare, per un approccio morbido all'acquaticità, che non provochi traumi al piccolo. Le linee guida di...

    continua »
  • nanna_vacanza_17

    Che fatica la nanna in vacanza

    A casa non ha mai avuto problemi. Tutte le sere il sonno è sempre arrivato puntuale facendo crollare il bimbo nel suo lettino. Ma una volta in vacanza sembra...

    continua »
  • vitaminaD

    Vitamina D: la vitamina dell'estate

    A differenza di altre vitamine, la vitamina D, importantissima per il nostro organismo, viene per il 90% assorbita attraverso la pelle, attraverso l'esposizione ai raggi...

    continua »
  • Prepare_valigie

    La valigia perfetta

    Consigli per preparare la valigia perfetta. Portando con sé tutto quello serve, lasciando a casa il superfluo ed evitando pesi eccessi o problemi per chi...

    continua »

Seguici sui network