REGALI FAI-DA-TE PER LA MAMMA

La festa della mamma si avvicina, avete già pensato cosa regalarle? Idee per regalini fatti a mano, originali e unici!


FESTA MAMMAPORTACHIAVE PER LA MAMMA
Un lavoretto semplice da realizzare con i bambini. Utile e allegro da portare sempre con se.
Occorrente: Fette dei piccoli tronchi di legno, colla per decoupage, cartoncini colorati, lucidina
Esecuzione: Creare un foro con il succhiello per passare un cordino e un anello, e con cartoncino, colla per decoupage e lucidina (liquido che rende lucida la superficie) i bambini possono personalizzare il portachiavi come preferiscono.

UN VASO PER FIORI E APPUNTI
Un oggetto multifunzione che può essere usato in molti modi: come vaso per fiori freschi, vaso per piante sempreverdi e contemporaneamente per lasciare messaggi per tutta la famiglia.
Occorrente: barattolo di latta, vernice a spruzzo (qualsiasi colore), rotoli di sughero, colla, forbici, righello, mollette per bloccare il sughero in essiccazione.
Esecuzione: Lavate i barattoli di latta e togliete tutte le etichette. Spruzzate la vernice sia all’interno che all’esterno, lasciate asciugare. Tagliate il sughero e avvolgetelo attorno al barattolo, incollatelo bene e tenetelo fermo con delle mollette.

SEGNAPOSTI PER LE PIANTE DELL’ORTO E DEL GIARDINO

Alla mamma con il pollice verde non puo’ mancare un kit di segnaposti per le piante del giardino e dell’orto. Aggiungete a questo regalo anche delle sementi e delle piantine pronte per essere interrate.
Occorrente: vecchie posate (mestoli, cucchiai), immagini di piante e fiori, colla vinavil
Esecuzione: Ritagliate le immagini delle piante e incollatele con la colla vinavil alle posate, una volta asciugate date un ulteriore passata di colla su tutta la superficie delle figurine.

UN CIONDOLO CON IMPRONTA

Un ricordo prezioso che emozionerà certamente tutte le mamme.L’impronta del bambino diventa un gioiello, unico e magico.
Occorrente: Pasta di sale (due parti di sale fino, due di farina, una di acqua di rubinetto)
Esecuzione: Con la pasta di sale create un ciondolo della forma che desiderate. Mettete sopra il dito del bambino in modo che rimanga l’impronta. Create un buchino con uno stuzzicadente in modo da poterci passare una collanina o un filo e infornate a 200 gradi e togliete quando sarà ben ‘cotta’.


PICCOLI QUADRI FIORITI
Occorrente: una grande varietà di fiori secchi (o di fiori freschi da far seccare) - cartoncini da disegno - una matita nera- pastelli, acquerelli o matite colorate - colla
Fatevi accompagnare dal papà al parco e qui dedicatevi alla raccolta di quanti più fiorellini, erbetta, rami secchi, foglie cadute… riuscirete.
Una volta a casa, utilizzando la vostra fantasia, pennelli e colori, realizzate un disegno stilizzato su un cartoncino da disegno (un paesaggio, l'animale preferito dalla mamma, il suo viso…). A questo punto, se il disegno è molto grosso, potreste pensare di riempirlo interamente con i fiori, i petali, le foglie… che avete raccolto, oppure di utilizzarli per creare qua e là inserti floreali all'interno di una composizione dipinta con i colori tradizionali. In entrambi i casi, l'effetto sarà quello di un piccolo quadretto molto originale, in tema con la primavera e di sicuro impatto visivo.
Alla mamma piacerà moltissimo.

 

MAMMA: LA PROTAGONISTA DI UN ALBUM
Alla ricerca di materiale sulla mamma: foto, poesie che la riguardano, sue frasi, pensierini, disegni… Insomma, tutto quello che la vede protagonista come destinatario o come principale artefici. Scandagliate la casa in cerca di sue vecchie fotografie (quando era bambina, quando andava a scuola, mentre era in vacanza con i suoi genitori, del giorno in cui si è sposata….) in modo da creare un vero e proprio archivio storico della sua vita. Magari, fatevi aiutare per questo da papà e dai nonni. La stessa cosa dovrà essere fatta per i suoi vecchi quaderni, i diari d quando era piccola, i disegni, i primi pensierini mal scritti, con calligrafia incerta e tanti errori di ortografia. Raccogliete fiocchi per capelli, nastrini, biglietti del cinema, biglietti di auguri che le sono stati indirizzati e mettete da parte il materiale raccolto.

Realizzate delle vere e proprie interviste (amici, colleghi, genitori, fratelli e sorelle) preparando un questionario e cercando di ottenere dalle persone intervistate più informazioni possibile.
Dopodiché chiedete ai piccoli di scrivere qualcosa sulla loro mamma, partendo da quello che è il loro particolare punto di vista, la loro esperienza personale di figli.
Una volta che avrete a disposizione tutto il materiale (foto, ricordi, interviste) cercate di dare un ordine al vostro lavoro seguendo una schema logico ben preciso (la mamma quando era bambina, la mamma da adolescente, la mamma a scuola, al lavoro, a casa…). Insomma, gettate le basi per la realizzazione di quello che sarà l’album vero e proprio.

... L'ALBUM PRENDE VITA

Messo da parte l’abito del cronista, trasformatevi in creativi (grafici, artisti….) e realizzate, fisicamente, l’album con il materiale che avrete raccolto: comprate un bel quaderno con una copertina in tema con la festa (mamma gatta e i suoi micini, una rosa, un bimbo e la sua mamma…) oppure recuperate un vecchio album di fotografie, con tante pagine da riempire. Preparate dei disegni o dei titoli per introdurre le diverse sezioni (potreste utilizzare anche ritagli di giornali, tenere poesie, passi tratta da racconti e favole…. Insomma, qualunque cosa vi venga in mente). Una tecnica che potrebbe venirvi in aiuto è quella del collage, per cercare di creare un percorso che guidi la mamma nella lettura e nella consultazione del materiale che avrete raccolto: unite tutte le foto di quando era piccola e sovrapponete scritte che la descrivano, che raccontino com’era, o semplicemente didascalie per illustrare il momento che state raccontando. Inserite qualche commento personale (“una bambina davvero buffa”; il sorriso più dolce del mondo”….) in modo da rendere davvero vostro il lavoro. Una cornice, qualche disegno, un fiocco, completeranno l’opera. Inserite pure all’interno dell’album oggetti tridimensionali che incollerete con un pezzettino di scotch (le mollette di quando era bambina, il suo pupazzetto preferito, l’anellino della prima comunione…), oppure fotografate questi oggetti (se attaccarli è davvero difficile) e accostateli alle foto che avrete raccolto.
Non importa che sia perfetta: ciò che conta è che sia fedele e fatta con amore, quello che spinge a cercare di conoscere le persone nella loro interezza. È questo lo spirito che dovrete cercare di trasmettere ai bambini, che in questo modo si sentiranno più vicini alla loro mamma e impareranno a conoscerla meglio. Non si tratta di un regalo vero e proprio, ma di un pensiero, un gesto d’amore da conservare per tutta la vita.

 

ARTICOLI CORRELATI


COSA FARE PER LA FESTA DELLA MAMMA
8 maggio, Festa della Mamma. Ecco alcune idee per trascorrere tutti assieme la giornata, con iniziative ad hoc e non ma che possano incontrare il favore di tutta la famiglia.
continua »



IDEE REGALO PER LA MAMMA
La festa della mamma si avvicina ed è tempo di pensare al regalo da farle per il giorno della sua festa. Tra fai da te e piccoli pensierini, ecco alcune proposte che coinvolgono anche i bambini nella realizzazione/acquisto.
continua »



FESTA DELLA MAMMA: UNA GIORNATA PER LEI
Ecco qualche idea per festeggiare la mamma domenica 11 maggio regalandole una giornata all'insegna del relax, del benessere e del divertimento. Con qualche indirizzo per facilitarvi l'organizzazione della giornata.
continua »



UN REGALO PERFETTO PER OGNI MAMMA
Con un po’ di attenzione riusciremo, considerando le sue passioni e le sue preferenze, a scegliere il dono perfetto.
continua »


UN FIORE PER OGNI MAMMA
Poiché ogni fiore ha un significato, perché, al posto delle classiche rose rosse, non regalare alla mamma un mazzo di fiori che davvero le trasmetta un messaggio personalizzato e unico?
continua »