5 cose da evitare quando si è incinta

Certo. Fumare. Bere alcolici. Intossicarsi di caffè. Alcuni 'divieti' della gravidanza sono noti e, più o meno, rispettati da tutte le donne incinta. Ci sono, però, altri piccoli accorgimenti da prendere durante i nove mesi di attesa. Per il benessere del bambino. Ma anche della futura mamma.

Articoli Correlati

di Manuela Magri

Non fumare. Non bere alcolici. Non consumare più di due tazzine al giorno di caffè. Seguire una dieta sana ed equilibrata. Non respirare sostanze tossiche. Evitare di affaticarsi eccessivamente. Continuare a praticare una blanda, ma costante, attività fisica.
I principali 'divieti' e consigli della gravidanza sono noti alle future mamme e, in linea generale, abbastanza rispettati.


Esistono, però, altri accorgimenti che andrebbero presi in considerazione mentre si è in dolce attesa e che contribuiscono a garantire il benessere del bambino ma anche la salute della mamma.
Ecco cinque cose che sarebbe meglio evitare durante i nove mesi.
  1. No ai tacchi alti

    Non si tratta, naturalmente, di un divieto in senso stretto. Ci sono mamme che hanno volteggiato su vertigionosi trampoli fino al giorno del parto (basti pensare a tutte le pance e le pancine dello star system immortalate su tacchi 12 praticamente in sala parto!). L'aumento di peso, però, e la crescita della pancia, non vanno molto d'accordo con l'altezza della scarpa. Il motivo è presto spiegato: quando la figura della donna inizia a cambiare e il peso a gravare sulla parte lombare della schiena, il tacco non fa che peggiorare la situazione. Nessun problema, quindi, per il feto (al limite, se cade la mamma si rompe una gamba). Ma perché rovinarsi la schiena quando esistono comodissime (e trendissime) scarpe basse che possono tranquillamente essere indossate per tutto il periodo di gestazione?
  2. No ai vestiti e ai pantaloni troppo stretti 
    Se non è vero che in gravidanza la mamma debba limitarsi a indossare un camicione sformato e via, è abbastanza vero che i vestiti eccessivamente stretti, i pantaloni che fasciano le gambe e comprimono la vita.... andrebbero evitati.
    Il problema, in questo caso, è legato soprattutto alla circolazione che già durante i nove mesi subisce forti traumi e che potrebbe risultarne ulteriormente compromessa da un abbigliamento non consono. Meglio, quindi, optare per un comodo vestito, magari scelto tra i modelli più fashion, piuttosto che per un abito che, comunque, difficilmente renderà onore alla nuova figura.
  3. No alle wonder woman
    La gravidanza non è una malattia. Lo abbiamo detto mille volte e non ci stancheremo mai di ripeterlo. Se la mamma e il bambino stanno bene, nulla vieta di continuare a lavorare, a uscire, a viaggiare, a incontrarsi con amici e amiche... Insomma, a fare la vita di sempre. É bene, però, ascoltare con attenzione i segnali che il corpo lancia. Nei primi mesi, infatti, la futura mamma, per via dei cambiamenti ormonali in atto, potrebbe sentirsi particolarmente stanca e affaticata ed è bene che si riposi, per quanto possibile, se e quando sente di doverlo fare. Nell'ultimo periodo, invece, tutte le forze risparmiate, sono energie aggiuntive utili per prendersi cura del bambino che, soprattutto nei primi tempi, potrebbe richiedere diverse ore di veglia e attenzioni particolari.
  4. No allo shopping compulsivo
    Sia ben chiaro. Ci sono passate tutte le mamme. Soprattutto quelle in attesa del primo figlio. Dal settimo mese in poi, sembra che siano stati aperti i rubinetti. La futura mamma viene presa da un bisogno spasmodico di acquistare. Cosa? Tutto quello con cui entra in contatto e che abbia il profumo di 'neonato': tutine, abitini, calzine, berrettini, lenzuolina, bodini, carrozzine, passeggini, sterilizzatori, scaldabiberon, vaschette.... E chi più ne ha più ne metta. 
    Un po' ci sta. Ed è salutare. Ma con moderazione. Non solo, infatti, alla nascita del bambino sarete sommerse da pacchi e regali, molti dei quali non riuscirete nemmeno a utilizzare. Ma, soprattutto, già il primo mese, vi accorgerete da sole di quante, tra le innumerevoli chincaglierie che offre il mercato del bambino, siano del tutto inutili. Davvero volete riempirvi la casa con un ingombrante sterilizzatore quando basterebbe far bollire biberon e tettarelle in una pentola con acqua calda? Siete sicure che il mangiapannolino che al secondo mese puzzerà come una latrina sia più comodo di un sacchetto da buttare nella spazzatura? Rifletteteci. E cercate di recuperare da amiche e parenti quante più cose riuscirete. Quando non vi serviranno più, sarà sufficiente restituire tutto al mittente e non avrete nemmeno il problema dello smaltimento.
  5. No ai consigli delle amiche, ai racconti su internet, ai forum
    Soprattutto se siete in dirittura di arrivo o se siete persone facilmente suggestionabili, non date retta a quello che vi raccontano le amiche. Ai consigli che leggete su internet (anche in siti come il nostro), ai messaggi sui forum.
    Ogni gravidanza è una storia a sè. Ogni parto è un momento a sé. Ogni donna è diversa dall'altra. E, in ogni caso, se proprio avete bisogno di informazioni per tranquillizzarvi e sapere cosa vi aspetta, chiedete al vostro ginecologo, al vostro medico, alla vostra ostetrica. A chi vi segue in gravidanza. Niente panico. Niente allarmismi. Niente paure aggiuntive a quella fisiologica che qualcosa possa andare storto. Andrà tutto bene. E, in ogni caso, sapere cosa è successo a questo o quella persona non vi servirà a scongiurare il periocolo. Ma solo ad aumentare l'ansia. Non ne vale davvero la pena! Godetevi la vostra gravidanza fino alla fine e la vostra maternità sin dal primo istante.

  • Commento inserito da Yasmin il 28 settembre 2017 alle ore 01:42

    Grazie per tutti questi consigli io sono incinta da circa due mesi e vorrei sapere se il freddo causi dei problemi oppure l'acqua fredda quando magari mi lavo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Bonus-bebe2018

Bonus bebè: dal 2019 varrà la metà

Confermato il bonus bebè di 960€ per il 2018 che sarà, però, ridotto del 50% a partire dal 2019. In altre parole, parents to be datevi da fare nei prossimi mesi se volete usufruirne a cifra intera. 

continua »
Annuncio-gravidanza

7 modi divertenti di annunciare la gravidanza

Come annunciare l'attesa di un bimbo a parenti e amici in modo divertente e non convenzionale? Di seguito 10 consigli per farlo validi sia per la futura mamma che per il futuro papà.

continua »
Cadere-gravidanza

Come evitare cadute in gravidanza

Il cambiamento del baricentro, il peso della pancia che sbilancia in avanti la futura mamma, la difficoltà ad adattarsi a una nuova fisionomia, possono aumentare il rischio di cadute. Che in gravidanza, però, sarebbero da evitare. Ecco alcuni consigli.

continua »
5-modi-sentirs-postpartum

5 modi per sentirsi in forma dopo il parto

Se durante la gravidanza pancia e chili di troppo sono ben visti dalle future mamme che li associano al bimbo e alla sua presenza nell'utero, dopo il parto una delle cose più difficili da sopportare per molte donne è proprio la pancetta e le forme arrotondate. Ecco 5 modi per sentirsi a proprio agio anche nei primi mesi di maternità. 

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network