Gravidanza, allattamento e influenza

Una donna incinta può sottoporsi al vaccino antinfluenzale? Come si cura l'influenza in gravidanza? È possibile allattare con l'influenza?

Articoli Correlati

GRAVIDANZA E INFLUENZA
Febbre e influenza non rappresentano un rischio per la donna incinta a meno che si verifichino complicanze e nei primi mesi di gestazione se la febbre sale eccessivamente con il rischio di provocare contrazioni uterine. In ogni caso, di fronte a episodi influenzali più o meno marcati, è bene che la futura mamma avverta immediatamente il medico curante che sceglierà la terapia migliore e prescriverà i farmaci adatti per contrastare i sintomi influenzali senza arrecare danni al feto e al bambino in formazione.


Come si sa, infatti, non tutti i medicinali possono essere somministrati durante la gravidanza e, soprattutto nel primo e nel terzo trimestre di gestazione, sarebbe bene evitare, per quanto possibile, l'utilizzo di medicinali, in particolare senza il controllo medico. In caso di influenza, però, non potendone proprio fare a meno, si consigliano generalmente farmaci a base di paracetamolo, una molecola che sta alla base di numerosi preparati che sembra non presentare controindicazione sia per la salute della gestante sia per quella del nascituro. Riposo e una dieta adeguata rimangono, comunque, gli strumenti migliori per contrastare l'influenza senza rischi per il feto.
Gravidanza e vaccinazione
Il Ministero della Salute (e l'OMS - Organizzazione Mondiale della Sanità) precisa che la vaccinazione antinfluenzale è caldamente consigliata alle future mamme che, nel periodo di maggior incidenza del virus, stanno attraversando il secondo e il terzo trimestre di gestazione. La prevenzione, infatti, rappresenta il miglior sistema per evitare complicanze soprattutto nel periodo di avvicinamento al parto e durante le prime fasi del puerperio.

Per ciò che concerne il vaccino stesso, è a base di virus morti che non comportano, in nessuna fase della gravidanza, i rischi e i problemi connessi all'utilizzo di virus viventi attenuati. Nessuna controindicazione, quindi, a sottoporsi alla vaccinazione previa sempre consultazione medica.

ALLATTAMENTO E INFLUENZA
L'influenza non presenta alcuna controindicazione per le mamme che allattano. Il virus, infatti, si trasmette prevalentemente per via aerea attraverso le goccioline di salive emesse respirando e parlando. Per evitare, quindi, di contagiare il neonato, l'unico consiglio è quello di utilizzare una mascherina di stoffa o carta durante le poppate, lavandosi sempre le mani prima di toccare il bambino, cambiarlo, prenderlo in braccio.
Allattamento e vaccinazione
Così come enunciato dal Ministero della Salute la vaccinazione antinfluenzale non rappresenta un problema per le donne che allattano dal momento che l'allattamento non interferisce sfavorevolmente sulla risposta immunitaria.

  • Commento inserito da serena il 11 ottobre 2011 alle ore 13:43

    volevo sapere se nel secondo trimestre l'influnza può far partorire prematuramente per i colpi di tosse e temperatura

  • Commento inserito da patrizia il 1 gennaio 2009 alle ore 21:51

    sono ad una settimana dal parto cesareo,mio marito ha contratto l'influenza.
    Che devo fare?

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Cadere-gravidanza

Come evitare cadute in gravidanza

Il cambiamento del baricentro, il peso della pancia che sbilancia in avanti la futura mamma, la difficoltà ad adattarsi a una nuova fisionomia, possono aumentare il rischio di cadute. Che in gravidanza, però, sarebbero da evitare. Ecco alcuni consigli.

continua »
5-modi-sentirs-postpartum

5 modi per sentirsi in forma dopo il parto

Se durante la gravidanza pancia e chili di troppo sono ben visti dalle future mamme che li associano al bimbo e alla sua presenza nell'utero, dopo il parto una delle cose più difficili da sopportare per molte donne è proprio la pancetta e le forme arrotondate. Ecco 5 modi per sentirsi a proprio agio anche nei primi mesi di maternità. 

continua »
Gravidanza-al-mare

Al mare col pancione

Manca pochissimo alle tanto attese vacanze e finalmente si parte. Le località marine sono senza dubbio quelle più indicate per le future mamme in dolce attesa che possono godere di tutti i benefici del mare e del sole, sfruttando la vacanza per immagazzinare forze ed energia.

continua »
Diastasi-addominale

Diastasi addominale: patologia post parto non riconosciuta

La diastasi addominale è una vera e propria patologia spesso non riconosciuta dalle neomamme e sicuramente non ritenuta tale dal Ministero che può subentrare dopo il parto con evidenti problemi estetici e di salute.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network