La valigia del parto

Da preparare qualche giorno prima della data prevista per il parto. La valigia da portare con sè in ospedale.

Articoli Correlati

di Manuela Magri

Qualche settimana prima rispetto alla data prevista per il parto, è fondamentale che la mamma, aiutata eventualmente dal papà, da un'amica o da un parente, prepari la valigia con tutto il necessario per lei e per il bambino durante la loro permanenza in ospedale. Il consiglio è quello di non aspettare l'arrivo delle prime doglie perché la tensione, lo stress e l'ansia di quei momenti sicuramente non favoriscono la concentrazione e la lucidità mentale necessarie per prendere qualsiasi tipo di decisione oltre al fatto che il dolore fisico rende difficoltosi anche i movimenti più semplici.
Ricordiamo, comunque, che nei reparti ostetrici e presso i consultori familiari vengono distribuiti fogli dattiloscritti in cui sono indicate le cose indispensabili .


GLI INDISPESABILI PER LA MAMMA
 

  • Per il parto è consigliata una camicia a maniche corte piuttosto larga e comoda in cotone leggero possibilmente bianca (per poterla candeggiare) e non troppo costosa.
  • Una camicia da notte aperta davanti in cotone o fibre naturali per le notti di degenza in ospedale. Anche in questo caso, comodità e leggerezza sono i parametri da considerare al momento della scelta. Comoda deve essere, soprattutto, lo scollo per consentirvi di allattare senza impedimenti.
  • A seconda della stagione, una vestaglietta più o meno pesante (in flanella durante i mesi invernali, in cotone o seta in primavera ed estate).
  • Un paio di pantofole
  • In caso di parto cesareo, potrebbe tornare utile una pancera.
  • Un set di asciugamani comprensivo di telo doccia (o accappatoio a seconda delle abitudini), asciugamano per le mani e la faccia e asciugamano per le parti intime.
  • Al posto della classica biancheria intima, molto comodi gli slip usa e getta in retina anallergica (in farmacia) da usare nei primissimi giorni in caso di perdite.
  • Un pacco di assorbenti maxi per flussi abbondanti.
  • Coppette in cotone e un reggiseno da allattamento (al momento dell'acquisto bisogna tener presente che il seno potrebbe aumentare dopo la montata lattea anche di due taglie).
  • Un beauty con tutto il necessario per propria toilette (spazzolino, dentifricio, un sapone, bagnoschiuma, shampoo, pettine o spazzola, cosmetici per il viso e il corpo a seconda delle proprie abitudini).
  • Fazzoletti di carta, un sacchetto per riporre la biancheria da lavare, eventualmente bicchieri di plastica.

     


    GLI INDISPENSABILI PER IL BAMBINO
     

  • Mutandine in spugna e coprifasce.
  • Body e pigiamini in cotone per la permanenza in ospedale.
  • Calzine in cotone sia per l'ospedale sia per quando dovrete portare il piccolo a casa.
  • Camicine in cotone o lana con maniche corte o lunghe a seconda della stagione da usare quando il bimbo tornerà a casa.
  • Un golfino in cotone o in lana, sempre a seconda della stagione.
  • Scarpine da neonato
  • Tutina in pile, cappellino, guantini e un giacchino pasante per i bimbi nati durante l'inverno.
  • Una gitteuse sempre per i parti invernali.
  • Generalemte, i pannolini vengono forniti direttamente in ospedale. Abbiate cura, però, di averne un pacco a casa per le prime ore dopo il ritorno.

     

    PER PORTARE IL BIMBO A CASA
     

  • Una carrozzina completa di copertina se il bimbo nasce nei mesi freddi.
  • Un seggiolino da auto specifico per neonati.

     

    Infine, ricordarsi di portare tutti i referti degli esami del sangue ed ecografici eseguiti durante la gravidanza, il cartellino del gruppo sanguigno e la tessera sanitaria.


  • Commento inserito da Sara il 15 settembre 2015 alle ore 11:10

    Io partorirò a novembre e ho avuto alcuni dubbi su cosa mettere in valigia per l'atteso giorno! In ospedale mi hanno consigliato di utilizzare una camicia tutta aperta davanti per il parto e poi delle camicie da notte con i bottoncini per allattare nei giorni successivi. Quindi ho comprato due camicie da notte molto carine da Gaya Boutique in via piero della francesca 8 a Milano. In realtà quella da parto non è bella ma è comoda e soprattutto funzionale, inoltre sono sicura che i tessuti siano italiani e non trattati perché non voglio certo avere problemi durante quel momento.



    Quindi per la camicia da notte tutta aperta davanti con i bottoncini vi consiglio di andare da loro; sono molto gentili e hanno tanta scelta. www.intimoecostumi.com

  • Commento inserito da jessica il 10 gennaio 2015 alle ore 01:50

    Ciao ragazze io ho 22 anni e sono alla 22 settimana di gravidanza ed ho un bimbo di 20 mesi e aspetto un altro maschietto nn vedo l'ora. .

  • Commento inserito da DANI il 3 febbraio 2011 alle ore 18:17

    CIAO IO HO 37 SETIMANI E NU VEDO ORA PER AVERE MIA PRINCIPESA IN BRACEO VI AUGURI A TUTTE.

  • Commento inserito da Rossana Internullo il 23 novembre 2010 alle ore 12:41

    ciao a tutte sono alle 33esima settimana,ho gia' un maschietto di 2 anni e mezzo e tra poco arrivera' Ruggero.
    Ho tantissima paura, per il primo ho avuto un travaglio di 12 ore con induzione.Non vorrei rivivere lo stesso...ma la voglia di vederlo e di recuperare la mia agilita' e' piu' forte...
    in bocca al lupo a tutte!

  • Commento inserito da mena il 11 novembre 2010 alle ore 19:00

    sono incinta di 32 settimane e dopo 2 femminuccie per la gioia del suo papà arriverà un maschietto.vi confesso che proprio perchè sò cosa vuol dire partorire io ho paura come la prima volta.

  • Commento inserito da GIUSI il 12 ottobre 2010 alle ore 10:02

    Salve a tutte, io sono a quota 32+1 e non vedo l'ora di vedere il viso del mio piccolo Silvio. Devo ancora preparare la valigia e sono molto confusa...speriamo bene!!In bocca al lupo a tutte le mammine

  • Commento inserito da serena il 25 settembre 2010 alle ore 20:47

    ciao sono serena ed ho 32 anni sono alla mia terza gravidanza ho un maschio di 16 anni e una femminuccia di 12 mancano 3 settimane e finalmente abbraccero' la piccola noemi ....auguroni a tutte

  • Commento inserito da annalisa il 23 maggio 2010 alle ore 00:03

    ciao roberta, AUGURI!!!a marzo è nato il mio primogenito....purtoppo dopo quasi 7ore di travaglio hanno optato per il cesareo....mi hanno fatto l anestesia spinale....mi sono trovata benissimo, ti addormentano dal bacino fino ai piedi, in modo da poter conoscere subito il tuo piccolo....un emozione!!!e ti attaccano il bebè al seno.gia il giorno dopo ti fanno alzare dal letto, ma con cautela!!!!!!!vivi auguri per il tuo terzo pargolo!!!dai notizie...

  • Commento inserito da roberta il 21 maggio 2010 alle ore 14:47

    ciao a tutte aspetto per la terza volta e sono alla 32 piu' 3, ancora devo fare la valigia....sono confusa e felice, la mia prima figlia gaia ha 17 anni, il secondo alessio 7 e ora sta per arrivare roberto...un terzo cesario. qualcuna di voi ha provato il cesario con la spinale????

  • Commento inserito da gina il 21 maggio 2010 alle ore 13:46

    ciao a tutte, sono gina e sono alla mia prima gravidanza.... siamo arrivate alle 34+5 io e la mia piccola gaia non vedo l'ora di stringerla fra le mie braccia

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Cadere-gravidanza

Come evitare cadute in gravidanza

Il cambiamento del baricentro, il peso della pancia che sbilancia in avanti la futura mamma, la difficoltà ad adattarsi a una nuova fisionomia, possono aumentare il rischio di cadute. Che in gravidanza, però, sarebbero da evitare. Ecco alcuni consigli.

continua »
5-modi-sentirs-postpartum

5 modi per sentirsi in forma dopo il parto

Se durante la gravidanza pancia e chili di troppo sono ben visti dalle future mamme che li associano al bimbo e alla sua presenza nell'utero, dopo il parto una delle cose più difficili da sopportare per molte donne è proprio la pancetta e le forme arrotondate. Ecco 5 modi per sentirsi a proprio agio anche nei primi mesi di maternità. 

continua »
Gravidanza-al-mare

Al mare col pancione

Manca pochissimo alle tanto attese vacanze e finalmente si parte. Le località marine sono senza dubbio quelle più indicate per le future mamme in dolce attesa che possono godere di tutti i benefici del mare e del sole, sfruttando la vacanza per immagazzinare forze ed energia.

continua »
Diastasi-addominale

Diastasi addominale: patologia post parto non riconosciuta

La diastasi addominale è una vera e propria patologia spesso non riconosciuta dalle neomamme e sicuramente non ritenuta tale dal Ministero che può subentrare dopo il parto con evidenti problemi estetici e di salute.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network