Mal di schiena in gravidanza

Disturbo tipico della gravidanza soprattutto nel primo e nel terzo trimestre, il mal di schiena è causato dalle modificazioni subite dalla zona del bacino e dal maggior peso supportato dalla colonna vertebrale.

Articoli Correlati

di Manuela Magri

Il mal di schiena è un disturbo frequente durante i nove mesi di gestazione ed è particolarmente fastidioso nel primo periodo, quando l’utero inizia a ingrandirsi occupando tutta l’area del bacino, e nell’ultimo trimestre quando il peso della pancia e la salita dell’utero stesso costringono la colonna vertebrale a un sovraccarico di lavoro e a una postura che potrebbero essere causa di fastidi e disturbi.
La situazione, tra l’altro, non è destinata a migliorare dopo il parto e molte mamme continuano a soffrire di mal di schiena anche dopo la nascita del bambino.


Poco si può fare in questo senso a livello di prevenzione anche se alcune norme di comportamento (per esempio, evitare l’uso dei tacchi durante la gestazione) e alcuni esercizi ginnici possono aiutare a non compromettere eccessivamente la situazione. Anche l’aumento di peso andrebbe limitato in modo da non appesantire eccessivamente la colonna vertebrale.
A livello preventivo, per chi ha in cantiere un bimbo, utili esercizi di rafforzamento per la muscolatura dorsale.

 


TERAPIA FARMACOLOGICHE O SIMILI

Purtroppo, gli antidolorifici sono per lo più proibiti in gravidanza e vanno, comunque, concordati con il proprio ginecologo. Si può, però, eventualmente ripiegare su farmaci omeopatici oppure su “unguenti” naturali. Ottima in questo senso è l’arnica (si compra in erboristeria) da applicare sulla zona dolorante e che aiuta ad alleviare il dolore.
Non proprio farmaci, ma strumenti realizzati per alleviare il fastidio, esistono dei cuscini pensati appositamente per la gravidanza che sostengono la pancia durante il sonno e alleviano il carico sulla colonna vertebrale. Questo aiuta a non svegliarsi al mattino e non riuscire ad alzarsi dal letto.

 

 
IN PALESTRA

Perfetti per rafforzare la muscolatura della schiena senza compromettere il buon andamento della gravidanza, il nuoto ed esercizi specifici sia dello yoga che del pilates.
Si tratta di movimenti dolci che distendono i muscoli rafforzandoli, migliorano la postura e sostengono gli addominali. È necessario che vengano eseguiti nel modo corretto e con la supervisione di un personal trainer per evitare di peggiorare la situazione, ma si rivelano, alla lunga, decisamente utili. Inoltre, contribuiscono a mantenere sotto controllo il peso. Altro fattore che può causare problemi alla colonna vertebrale.

 

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Annuncio-gravidanza

7 modi divertenti di annunciare la gravidanza

Come annunciare l'attesa di un bimbo a parenti e amici in modo divertente e non convenzionale? Di seguito 10 consigli per farlo validi sia per la futura mamma che per il futuro papà.

continua »
Cadere-gravidanza

Come evitare cadute in gravidanza

Il cambiamento del baricentro, il peso della pancia che sbilancia in avanti la futura mamma, la difficoltà ad adattarsi a una nuova fisionomia, possono aumentare il rischio di cadute. Che in gravidanza, però, sarebbero da evitare. Ecco alcuni consigli.

continua »
5-modi-sentirs-postpartum

5 modi per sentirsi in forma dopo il parto

Se durante la gravidanza pancia e chili di troppo sono ben visti dalle future mamme che li associano al bimbo e alla sua presenza nell'utero, dopo il parto una delle cose più difficili da sopportare per molte donne è proprio la pancetta e le forme arrotondate. Ecco 5 modi per sentirsi a proprio agio anche nei primi mesi di maternità. 

continua »
Gravidanza-al-mare

Al mare col pancione

Manca pochissimo alle tanto attese vacanze e finalmente si parte. Le località marine sono senza dubbio quelle più indicate per le future mamme in dolce attesa che possono godere di tutti i benefici del mare e del sole, sfruttando la vacanza per immagazzinare forze ed energia.

continua »

Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network