L'ittero del neonato

L'ittero fisiologico neonatale colpisce il 60% dei nati a termine e l'80% dei prematuri. Causa un accumulo eccessivo nel sangue di una sostanza chiamata bilirubina.

Articoli Correlati

Con ittero si definisce la colorazione che assume la pelle quando i valori nel sangue della bilirubina superano i 7 milligrammi per decilitro. Nei neonati è un fenomeno abbastanza comune tanto che ne sono colpiti circa il 60% dei nati a termine e l'80% dei prematuri.
La bilirubina, il cui accumulo è il principale responsabile dell'ittero, è una sostanza che viene prodotta nell'organismo come conseguenza della distruzione dei globuli rossi nel fegato e nella milza, organi predisposti alla sua trasformazione con conseguente eliminazione attraverso le feci. Nei bimbi appena nati, però, si verifica spesso un rallentamento nello smaltimento dovuto all'immaturità del fegato che non riesce a eliminare la bilirubina in eccesso che va, così, ad accumularsi nei tessuti causando il tipico colore giallastro.


ITTERO FISIOLOGICO NEONATALE
L'ittero del neonato, che normalmente colpisce i piccini appena venuti al mondo senza per questo costituire per loro un problema e scomparendo nel giro di un paio di settimane senza lasciare tracce, è il cosiddetto ittero fisiologico neonatale, completamente diverso dall'ittero patologico che nasconde, spesso, problemi diversi che vanno affrontati con la dovuta terapia per evitare problemi al piccino (se, infatti, la bilirubina passa nel cervello superando la barriera delle meningi, potrebbero verificarsi dei danneggiamenti alle zone deputate al controllo del movimento. Per evitare ciò, qualora la bilirubina supera il livello di guardia, al bimbo viene praticata la fototerapia).
Come si riconosce l'ittero fisiologico da quello patologico


 
  • L'ittero fisiologico non è mai presente al momento della nascita, ma fa la sua comparsa solo dopo il primo giorno di vita quando il fegato è chiamato a smaltire i globuli rossi fetali già sostituiti con i globuli rossi adulti.
  • L'ittero fisiologico si accentua nel terzo giorno di vita e scompare, generalmente, alla fine della prima settimana dopo la nascita (un po' più tardi nei bimbi nati prematuramente).
  • La bilirubina aumenta di 5 mg/dl al giorno e non supera mai i 12 mg/dl nel nato a termine e i 15 mg/dl nei prematuri.
  • La bilirubina che si accumula è quella cosiddetta 'indiretta', ossia non ancora passata attraverso il fegato.

     

    ITTERO DA LATTE
    Esiste un'altra forma di ittero piuttosto comune che colpisce il neonato e che può manifestarsi anche alcuni giorni dopo la nascita. È l'ittero da latte che si riconosce facilmente perché scompare in caso di temporanea sospensione dell'allattamento al seno. A esserne responsabile un ormone presente nel latte materno che provoca l'aumento della bilirubina nel sangue. Se i valori di quest'ultima, però, non sono eccessivi non vale la pena interrompere l'allattamento.

    LA TERAPIA
    Normalmente, di fronte a un bimbo colpito da ittero fisiologico o da latte non si interviene in alcun modo attenendo che i valori della bilirubina tornino sotto controllo, cosa che generalmente si verifica da sé nel giro di qualche giorno. Se, però, i livelli della bilirubina risultano eccessivamente elevati (superano cioè i 12 mg/dl), proprio per evitare i danni cerebrali di cui sopra, il piccolo viene sottoposto a una terapia chiamata fototerapia. Dal momento, infatti, che la bilirubina è sensibile e si degrada se esposta alla luce ultravioletta, il bambino viene posto sotto a una lampada per periodi controllati, fino a quando la situazione non torna sotto controllo. Benefici, in questo senso, anche i raggi del sole che aiutano a eliminare la bilirubina in eccesso. Ecco perché, di fronte a un bimbo colpito, per esempio, da ittero da latte, una bella passeggiata all'aperto nelle giornate di sole non può che essere salutare e benefica.


  • Commento inserito da jovann il 1 maggio 2016 alle ore 09:18

    mio figlie natoa in 41 setti. dopo un giorno subito trovato ittero 12mg.adesso paasato 4 giorni ancora 12/13mg.sono pre occupata cosa faccio

  • Commento inserito da loredana c il 1 aprile 2010 alle ore 11:50

    mia figlia nata prematura alla 35 sett un giorno dopo la nascita è stata sottoposta a fototerapia x 6 giorni è preoccupante?

  • Commento inserito da annalisa il 23 marzo 2010 alle ore 17:50

    ciao, il mio Danilo è nato il 04/03/2010 e subito 1 ora dopo la nascita; è stato messo sotto fototerapia per itterio, legato al cambio di sangue...."non conosco il gergo esatto".
    dopo 2 gg ha ripreso il colore normale di un neonato!
    é stupendo...ti vogliamo tanto bene mamma e papà :-)

  • Commento inserito da sara il 5 marzo 2010 alle ore 18:04

    mio figlio di appena 15 gg ha una lieve forma di ittero cosa devo fare?

  • Commento inserito da anna il 28 agosto 2009 alle ore 15:59

    la mia bimba di 53 gg ha la bilirubina a 6.9 e la formula dei rossi bassa. devo preoccuparmi.

  • Commento inserito da nicoletta il 13 giugno 2009 alle ore 21:23

    il mio bambino quando è nato aveva il valore della bilirubina parecchio alto ma con tre giorni di fototerapia si è sistemato

  • Commento inserito da isa74 il 8 giugno 2009 alle ore 08:43

    no stai tranquilla i medici porteranno tutto alla normalità mia figlia 8 anni fà rischiava la trasfusione e ti garantisco che il tuo bambino ce là basso e non allarmante

  • Commento inserito da gilda il 13 marzo 2009 alle ore 17:15

    mio figlio al settimo giorno ha un livello di birilubina di 10.1 devo preoccuparmi?

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Scatola-Baci

La scatola dei baci

Un'idea molto originale, ispirata a un libro, per aiutare i bimbi ad affrontare il distacco da mamma e papà: una scatola piena di baci da tirare fuori quando la mancanza dei genitori diventa insostenibile.

continua »
SAM2017

SAM - Settimana Mondiale Allattamento al seno

Si celebra dall'1 al 7 ottobre la Settimana Mondiale dell'Allattamento Materno (SAM), voluta per promuovere la cultra dell'allattamento al seno come forma esclusiva di alimentazione almeno fino a 6 mesi e per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'argomento.

continua »
Genitorialita

Genitori: che fare?

Cosa significa essere genitori oggi? A cosa servono gli incontri di Terapia Familiare e perché può essere utile che una coppia decida di prendere parte a sessioni di training alla genitorialità? Ce ne parla la dottoressa Cristina Savatteri.

continua »
Paura-neonati

Di cosa hanno paura i neonati?

Dalla paura degli estranei e dell'abbandono a quella per i rumori forti, 3 paure molto comuni tra i neonati e i consigli per aiutarli a superarle.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network