All'aria aperta con il neonato: le prime passeggiate

Con l'arrivo della bella stagione portare a spasso il bambino è quasi un obbligo. Anche per le neomamme che hanno partorito da pochi giorni. Ecco come vestire il bebè e quali accorgimenti prendere per non avere nessun tipo di problema e godersi il sole tiepido della primavera.

Articoli Correlati

di Manuela Magri
Era convinzione ai tempi delle nostre mamme e nonne che uscire con un neonato di pochi giorni non solo fosse sconsigliato, ma addirittura pericoloso per il suo benessere e la sua salute.
Nulla di più sbagliato. I neogenitori, se se la sentono e riescono a organizzarsi con le poppate (soprattutto le neomamme che non allattano al seno) possono portare il bebè all'aria aperta sin dalle primissime ore di vita. Non solo, infatti, gli stimoli provenienti dall'esterno stimolano lo sviluppo intellettivo del piccolo, ma le uscite quotidiane lo aiutano al contempo a rilassarsi e a imparare a distingue il giorno dalla notte.



MEZZI DI TRASPORTO: QUAL É IL PI INDICATO
Fino ai 3/4 mesi di vita i 'mezzi di trasporto' più comodi per portare a spasso il bebè sono la carrozzina o la fascia. Eventualmente nei primi mesi, soprattutto per chi si sposta in macchina, è possibile anche utilizzare l'ovetto per l'automobile agganciato al telaio del passeggino. Quest'ultimo, invece, in particolare nella versione 'light' andrebbe evitato all'inizio perché non adatto a sostenere correttamente la schiena del bambino. Dopo i 4 mesi è necessario, invece, abbandonare la carrozzina preferendole il passeggino appunto, rivolto verso la mamma nei primi tempi e verso l'esterno quando il piccolo comincia a manifestare chiaramente interesse per il mondo che lo circonda. Dopo gli 8 mesi e, comunque, quando la struttura ossea del bimbo è ben formata si può passare a un passeggino leggero, comodo e pratico soprattutto per gli spostamenti in città.


Carrozzina vs fascia: i pro e i contro dell'una e dell'altra
  • La carrozzina è senz'altro da preferire per le lunghe passeggiate in quanto consente al bebè di dormire e rilassarsi comodamente evitando di affaticare la schiena della mamma.
  • Per chi utilizza i mezzi pubblici è sicuramente più indicata la fascia, decisamente più agile e meno ingombrante da 'gestire'.
  • Per le mamme che escono con il bebè per fare shopping, il consiglio è di usare la carrozzina, dal momento che la fascia potrebbe rappresenta d'impiccio qualora si debbano provare abiti o avere la possibilità di vestirsi e spogliarsi rapidamente (in inverno, per esempio, quando entrando nei negozi sarebbe preferibile spogliare il neonato per evitare che sudi).
  • Quando il bambino inizia a pesare oppure se la mamma dovesse avere problemi alla schiena, si può sostituire la fascia con il marsupio. Che sostiene meglio il bebè e si appoggia meglio sulle spalle del genitore.


  • COME VESTIRE IL NEONATO
    A dispetto di quello che si pensa, anche nei primi giorni di vita, non è necessario coprire eccessivamente i bebè. Una tutina in ciniglia e una tuta imbottita sono perfetti nei mesi freddi (oppure il sacco nanna che spesso viene venduto con optional supplementare per carrozzine e passeggini). In primavera, la tutina in ciniglia può essere sostituita con una tutina in cotone e al tutone imbottito si può preferire una giacchina leggera in lana ed, eventualmente, una copertina. In estate, perfetti i body e, in caso, un lenzuolo leggero.
    In primavera i cappellini non sono obbligatori. É bene, però, tenere le orecchie coperte in condizioni di vento forte o qualora la temperatura esterna dovesse essere molto bassa.
    In estate, un copricapo in cotone (o un ombrellino) sono necessario per proteggere la testina dai raggi diretti del sole.
    Da tenere sempre presente che a essere dannoso per la salute di un neonato no0n è tanto il freddo, quanto gli sbalzi di temperatura. Durante l'inverno, quindi, scoprire subito il bambino quando si entra nei negozi e ricoprirlo quando si esce. In estate, proteggerlo con un lenzuolino o, eventualmente, con un maglioncino in cotone dall'aria condizionata.

    QUANTO DEVONO DURATE LE PRIME PASSEGGIATE
    I bimbi appena nati mangiano, generalmente, ogni due o tre ore. Se la mamma allatta il seno, soprattutto in primavera ed estate, non ci sono problemi. In qualunque momento, infatti, potrà fermarsi e dar da mangiare al suo bimbo. Per le altre è necessario organizzarsi con le poppate (eventualmente è possibile portare con sé un biberon e una confezione di latte liquido da scaldare al microonde oppure, in un thermos, la quantità di acqua calda necessaria e il corrispettivo di latte in polvere. A questo proposito, molto utili i contenitori monodose per trasportare il latte).
    A parte questi piccoli accorgimenti, non ci sono limiti alla durata della passeggiata. Se il tempo è mite, le condizioni climatiche buone e non fa troppo freddo mamma e papà possono stare in giro con il loro bimbo per tutto il tempo che desiderano.
    Si sconsigliano, invece, lunghe passeggiate quando c'è troppo vento o freddo eccessivo.
    Da evitare anche le ore di punta, quando il traffico è più intenso e l'aria, in particolare nelle grandi città, più inquinata e le zone particolarmente affollate. Nei primissimi giorni di vita è bene evitare anche i luoghi pubblici ad alta densità di frequentazione (centri commerciali, grandi magazzini, mercati...) dove maggiore è la possibilità di contrarre virus e infezioni.

    KIT DI SOPRAVVIVENZA FUORI CASA
    Quando si esce con un bebè non bisognerebbe mai lasciare a casa:
  • Tre o quattro pannolini per il cambio, un telo da appoggiare sui fasciatoi pubblici, salviettine umidificate e una crema per il culetto
  • Un body di ricambio e una tutina nel caso in cui il bambino si sporcasse (nelle prime settimane, quando l'alimentazione del bambino è esclusivamente liquida questo può succedere).
  • Una copertina o un lenzuolino, a seconda della stagione, da tenere nel cestino della carrozzina/passeggino.
  • Copertina antipioggia e, nella stagione estiva, zanzariera per carrozzina/passeggino
  • Se il bambino lo usa, un ciuccio
  • Salviettine igienizzanti



    • Commento inserito da Lia il 12 giugno 2017 alle ore 17:41

      Ciao

      se decidete di stare fuori tutto il giorno vi consiglio un bel thermos

      Ciao

    • Commento inserito da marina il 17 gennaio 2015 alle ore 20:22

      e davvero bello e anche le foto sono molto belle

    Ricetta della settimana

    Forse ti potrebbe interessare

    Treviso-riciclapannolini

    Riciclare i pannolini? Ora si può

    Inaugurato a Treviso il primo impianto per il riciclo dei pannolini. Da una tonnellata di pannolini si ricaveranno 150 kg di cellulosa, 75 kg di plastica e 75 kg di polimero super assorbente.

    continua »
    BEBE_NEW

    Un nuovo standard per la sicurezza in auto: arriva il seggiolino con Airbag

    E’ stato presentato ufficialmente il 18 ottobre 2017. E’ il nuovissimo AxissFix Air , che ha una caratteristica “invisibile”, ma davvero innovativa: è l’unico seggiolino al mondo con Airbag integrati.

    continua »
    Scatola-Baci

    La scatola dei baci

    Un'idea molto originale, ispirata a un libro, per aiutare i bimbi ad affrontare il distacco da mamma e papà: una scatola piena di baci da tirare fuori quando la mancanza dei genitori diventa insostenibile.

    continua »
    SAM2017

    SAM - Settimana Mondiale Allattamento al seno

    Si celebra dall'1 al 7 ottobre la Settimana Mondiale dell'Allattamento Materno (SAM), voluta per promuovere la cultra dell'allattamento al seno come forma esclusiva di alimentazione almeno fino a 6 mesi e per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'argomento.

    continua »

    Cerca altre strutture





    Ricetta della settimana

    I piú cliccati

    Seguici sui network