Do you Love Denim?

Per mamme super trendy, che amano la moda ma non rinunciano alla praticità. Denim! Il materiale glamour che caratterizza le edizioni limitate del 2015 per il Trio Loola 3 e per il seggiolino auto AxissFix.

di Mamma Simona

Ognuno ha il suo taglio preferito, tipo di lavaggio e colore. Ma diciamocelo: i jeans sono un must al quale nessuno può rinunciare, a qualsiasi età.
Io ve lo confesso, mentre guardavo la mia pancia crescere mi domandavo quando avrei potuto nuovamente indossare il mio paio di jeans preferiti!


Ed ovviamente li ho acquistati anche in versione premaman.
Ora che ci penso anche uno dei primi graditissimi regali per mia figlia è stato un paio di jeans... com'era fashion!
Non è difficile comprendere come mai questo tessuto è così eclettico e da sempre utilizzato in molti modi se diamo un occhio alle sue origini.


Pare che la fabbricazione dei blue-jeans possa essere ricondotta alla città di Genova come conseguenza della grande tradizione tessile che da sempre ha costituito un'importante voce nelle esportazioni liguri di manufatti.
Questo tipo di tela dal colore blu, grazie alla sua resistenza, era principalmente usata per confezionare i sacchi per le vele delle navi e per coprire le merci dalle intemperie durante la giacenza in porto.
Diretti concorrenti dell'Italia nella produzione di questa tipologia di tessuto dal colore blu, erano i francesi, nella città di Nimes. Ecco perché si presume che il termine inglese blue-jeans derivi direttamente dalla frase bleu de Gênes ovvero 'blu di Genova' in lingua francese.

A prescindere, comunque, dalle sue origini quello che è certo è che divenne un tessuto famoso da quando il Signor Levi Strauss, americanizzazione del tedesco Löb Strauß , salpò alla volta di San Francisco pensando che la regione californiana fosse il giusto mercato, nel periodo della corsa all'oro, per i prodotti dell'azienda tessile di famiglia. Partì con le valigie piene di pantaloni, maglie e tessuti. Abile venditore, arrivò a destinazione con i bauli vuoti e solo del tessuto ruvido che usavano per ricoprire i carri. Non si perse d'animo e ne ricavò un bel paio di pantaloni resistenti che divennero presto la divisa dei minatori della zona. Il resto è storia...
Una precisazione:
il termine denim indica il tessuto, non necessariamente di colore blu come nelle origini; il termine Jeans identifica il taglio dei pantaloni a 5 tasche, a prescindere dal tessuto impiegato.
Ma perché vi ho raccontato tutto questo?

Perché l’idea da cui è partito Bébé Confort per la prima delle sue edizioni limitate targata 2015 è quella di mescolare i ricordi dei giochi d’infanzia con l’appeal della tela jeans utilizzata da sempre dai grandi stilisti in ogni collezione.
Il risultato è una bella combinazione tra praticità, resistenza e forza dei tessuti unite alla dolcezza dei gesti dei bambini.
Non si può non essere conquistate da questo tessuto jacquard meravigliosamente tattile, tempestato da una pioggia di cuori ricamati. Vi innamorerete come me di questa collezione dall’aspetto dolce ma con brio, perché il jeans è senza tempo!

Vi presento il Trio Loola 3, un sistema modulare pratico e facile da utilizzare: basta un click per agganciare al telaio del passeggino la navicella o il seggiolino auto.
Il passeggino, dal design e dallo stile innovativo, ha un telaio in alluminio dalle linee pulite e moderne che insieme al tessuto denim ne fanno un prodotto davvero trendy.
Grazie alla seduta super imbottita, reversibile fronte strada/fronte mamma, completamente reclinabile ed allo schienale e poggiagambe regolabili simultaneamente in 4 posizioni, può essere utilizzato fin dalla nascita. Perfetto per la città perché rapido da chiudere, facile da trasportare, occupa pochissimo spazio.
Comodissimi gli accessori inclusi: ampia capottina con finestrella, allungabile mediante zip, parapioggia, clip per ombrellino, capiente cestello e corrimano apribile e amovibile, rivestito in tessuto soft touch.


Ma non è tutto, perché il mio tessuto preferito è ora il protagonista non solo del Trio super trendy Loola 3, ma anche di un seggiolino super comodo e super sicuro: AxissFix.
AxissFix è omologato i-Size e unisce il più elevato livello di sicurezza alla massima facilità d’uso grazie alla rivoluzionaria seduta girevole a 360°. Stop alle contorsioni per accomodare in auto il bambino!
É dotato di sistema ISOFIX che permette una installazione in auto sicura e rapida. Per una migliore protezione di testa e collo offre la possibilità di utilizzo in senso contrario di marcia fino a 2 anni circa (87 cm).
Successivamente si installa in senso di marcia per accompagnare il bambino nella crescita fino a 4 anni circa (105 cm).
Insomma, possiamo dire che finalmente abbiamo un seggiolino che cresce con il bambino: anche il poggiatesta e le cinture sono regolabili simultaneamente in altezza per 'crescere con lui'!

Ma ora vediamo insieme su quali prodotti della collezione Bébé Confort “batte il cuore”...
Per maggiori informazioni www.bebeconfort/denimhearts.com

Questo articolo è sponsorizzato

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

adorra_home

Comodità estrema o stile inconfondibile?

Adorra o Mya? Se questo è il problema cerchiamo di risolverlo!

continua »
Treviso-riciclapannolini

Riciclare i pannolini? Ora si può

Inaugurato a Treviso il primo impianto per il riciclo dei pannolini. Da una tonnellata di pannolini si ricaveranno 150 kg di cellulosa, 75 kg di plastica e 75 kg di polimero super assorbente.

continua »
BEBE_NEW

Un nuovo standard per la sicurezza in auto: arriva il seggiolino con Airbag

E’ stato presentato ufficialmente il 18 ottobre 2017. E’ il nuovissimo AxissFix Air , che ha una caratteristica “invisibile”, ma davvero innovativa: è l’unico seggiolino al mondo con Airbag integrati.

continua »
Scatola-Baci

La scatola dei baci

Un'idea molto originale, ispirata a un libro, per aiutare i bimbi ad affrontare il distacco da mamma e papà: una scatola piena di baci da tirare fuori quando la mancanza dei genitori diventa insostenibile.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network