5 cose da fare in montagna per chi non scia

Montagna significa, soprattutto, sci. Per chi non scia, però, o qualora non dovesse esserci neve a sufficienza, ecco 5 idee per trascorrere comunque le giornate divertendosi, possibilmente con attività adatte a tutta la famiglia.

Articoli Correlati

di Manuela Magri

Sci, sci e ancora sci. Con le vacanze di Natale si apre ufficialmente la stagione sciistica 2014-2015 che, se tutto va bene, si protrarrà fino a marzo inoltrato e, in alcune località sciistiche, anche oltre.
Montagna, però, non significa solo sci. E se in estate le alternative non mancano, nei mesi freddi, quando tutto è imbiancato e le giornate durano pochissimo, sembra che per i non sciatori ci sia ben poco da fare. 


In realtà, lo sci è solo una delle innumerevoli possibilità offerti dalle località montane. Tra l'altro, tra le più costose.
La maggior parte delle cose che si possono fare, infatti, sono per lo più gratuite, di facile accesso per tutti e adatte a tutta la famiglia. Con costi decisamente contenuti.

RACCHETTE DA NEVE
Dette anche Ciaspole, le racchette da neve sono uno strumento che consente di camminare agevolmente sulla neve anche per lunghi tratti senza affondare e senza scivolare, andando alla scoperta di luoghi incontaminati, spesso deserti o quasi a stretto contatto con la natura.
In Italia, la ciaspolada più famosa si svolge ogni anno in Val di Non (quest'anno la gara si terrà il 4 gennaio 2015) ed è una gara che prevede il completamento di un circuito di 7 km, aperta a tutti. 
In generale, comunque, non occorre essere grandi sportivi per indossare le racchette da neve e organizzare un'escursione nei boschi e nelle valli della zona. E' importante, però, scegliere un percorso adatto alle proprie reali capacità fisiche e alle capacità fisiche di tutti i membri del gruppo e conoscere bene la zona o, quanto meno, il percorso da affrontare.

GARE DI SLITTINO
Quando i bambini sono molto piccoli e ancora non amano passare tutto il tempo con gli sci ai piedi, lo slittino rappresenta un ottimo modo per impegnarli in montagna in modo sicuramente ludico e divertente.
Lo slittino si è negli ultimi anni talmente affermato che presso alcune località di montagna sono state aperte vere e proprie piste dedicate a bob e slittini. Si tratta, il più, delle volte di percorsi paralleli a quelli destinati agli sciatori che spesso attraversano boschi e zone incontaminate. 
Ai bambini piacerà senz'altro dedicare alcune ore a questa attività e anche i grandi non disdegneranno l'emozione di una discesa a tutta velocità a bordo di una slitta.

PATTINAGGIO SUL GHIACCIO
Nella maggior parte delle località di montagna, nel centro del paese o in zone limitrofe, sono allestite per tutto il periodo invernale piste di pattinaggio all'aperto o al chiuso per scivolare allegramente sulle lame spesso a suon di musica.
Un'attività molto amata dalle bambine che spesso la praticano anche dopo un'intensa giornata di sci. Adatta, però, anche ai maschietti e a tutti coloro che pensano che non sia mai troppo tardi per provare a fare qualcosa!

PUPAZZI CHE PASSIONE!
Non si tratta, ovviamente, di attività sportiva. Ma tutti i bimbi si divertiranno tantissimo se coinvolti nella realizzazione di un pupazzo di neve, da personalizzare come meglio si crede.
Se il gruppo dei bambini è numeroso, si potrebbero organizzare vere e proprie gare, con tanto di giuria super imparziale e premiazione finale del pupazzo di neve più bello.

A CACCIA DI ANIMALETTI DEL BOSCO
Anche in questo caso, più un gioco che una vera e propria attività strutturata. Un gioco che, però, consentirà a chi lo pratica di trascorrere molte ore all'aperto, a contatto con la natura, seguendo il ritmo lento della stagione elo spostarsi spesso senza logica dei piccoli animaletti del bosco che durante l'inverno lasciano le loro impronte nella neve.
Organizzare una battuta di scoperta non è poi così complicato. E si tratta, comunque, sempre di un'occasione per provare emozioni diverse e permettere ai bambini di vivere sulla propria pelle avventure meravigliose.

 

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Jet-lag-bambini2017

Come affrontare il Jet Lag dei bambini

Vacanze quasi finite per tutti e per chi è di ritorno dopo un lungo viaggio intercontinentale uno dei primi problemi da afrontare potrebbe essere il jet lag dei bambini. Come comportarsi e come prevenirlo.

continua »
montagna_protezione

In montagna ad 'alta protezione'

Sulla neve, è importante proteggere pelle e occhi per evitare scottature, ustioni e congiuntiviti. Creme e occhiali sono, quindi, indispensabili.

continua »
Tendenze-mare2017

Tendenze mare 2017

Dai gonfiabili di tendenza alle borraccette di design, ecco alcuni oggetti perfetti per il mare che coloreranno di novità e freschezza l'estate 2017. Da non perdere. 

continua »
vitaminaD

Vitamina D: la vitamina dell'estate

A differenza di altre vitamine, la vitamina D, importantissima per il nostro organismo, viene per il 90% assorbita attraverso la pelle, attraverso l'esposizione ai raggi solari. Non è facile sopperire a carenze di vitamina D solo solo attraverso l'alimentazione'.  Ecco perché può essere considerata la vitamina dell'estate.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network