Alto Adige: dove il Natale è di casa

Girovagando tra le bancarelle dei numerosi mercatini di Natale che animano l’Alto Adige. A caccia di regali e novità, ma anche per respirare la magica atmosfera natalizia che vi si respira.

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Andar per mercatini. Andar per mercatini nel periodo natalizio. Lasciarsi trasportare dalla magica atmosfera che vi si respira, tra il profumo della cannella e il luccichio delle candele. Tra buffi Babbo Natale di stoffa e ammiccanti renne di panno. Soffermarsi davanti a una bancarella di biscotti lasciando che lo sguardo venga al contempo catturato dall’odore intenso degli aghi di pino, dal suono melodico di una cornamusa. Come in un caleidoscopio di forme, colori. In una girandola di sensazioni che richiamano alla memoria ricordi di un’infanzia solo sognata.
Andar per mercatini nel periodo natalizio. Un’esperienza unica capace di attirare grandi e piccini (ma sempre di più grandi), in cerca della perduta fiaba di Natale. Forse a caccia di piccoli e originali oggetti da acquistare, regalare o anche solo guardare. Ma più probabilmente desiderosi di (ri)vivere l’incanto di una meraviglia lontana, sospesa nel tempo e nello spazio.


I mercatini di Natale dell’Alto Adige sono noti per la loro originalità, per l’unicità della merce esposta, per la magica atmosfera che li pervade.
Per tutto il mese di dicembre e fino all’Epifania, Bolzano e gli altri paesini della zona sono tutto un fremito di bancarelle, abeti addobbati, luminarie.
Le valli innevate altoatesine si trasformano sotto Natale in un vero e proprio polo di attrazione per i turisti, che qui cercano di riappropriarsi del loro tempo triturato dalla quotidianità, di una natura ancora incontaminata, di antiche tradizioni perdute nella modernità.


BOLZANO
Il capoluogo altoatesino ospita il primo mercatino di Natale d’Italia che compie quest’anno 26 anni e si ispira al Christkindlmarkt di Norimberga, risalente al XIV secolo. Oltre 150 le bancarelle presenti, dislocate tra piazza Walther e le vie adiacenti, ospitate in fiabesche baite in legno. Vi si vende di tutto, dalle decorazioni per l’albero e la casa dal gusto nordico agli oggetti in legno, dalle stoffe alle candele, dalle pantofole in feltro al buonissimo Zelten, il dolce tipico di Natale a base di fichi secchi, frutta candita e spezie. Per gli appassionati, poi, da non perdere gli oggetti in ceramica, in particolare quelli del marchio Thun esposti anche nel museo-showroom Thuniversum di via Galvani 29.
Il momento migliore per visitare il mercatino è verso sera, quando vengono accese le lucine del grande albero e quelle delle casette stand. Suggestivo il rito quotidiano del Calendario dell’Avvento che prevede l’apertura delle finestre della casa natale dell’astronomo Max Valier in piazza Parrocchia, per l’occasione trasformato in un enorme calendario. Dallo scorso anno, poi, il cortile di Palazzo Campofranco ospita 14 stand di un secondo mercatino indipendente chiamato Il Bosco Incantato che regalano al visitatore un’atmosfera davvero unica.
Per maggiori informazioni www.christkindlmarkt.it.

MERANO
Merano ospita il mercatino più lungo con le bancarelle che si snodano lungo il fiume Passirio in un’atmosfera che ricorda quella dei grandi centri mittleuropei e che permette di compiere un viaggio a ritroso nel tempo, ai fasti della Belle Epoque quando la cittadina era la meta privilegiata per le vacanze della Principessa Sissi e di suo marito l’Imperatore Francesco Giuseppe.
80 gli stand presenti che offrono il meglio della tradizione altoatesina: dai canederli (gnocchi di pane raffermo conditi con burro e speck) al Kaiserguglhupf, il dolce imperiale per eccellenza. Da assaggiare anche le Dinnede, forme di pane contadine cotte in un forno a legna e imbottite con una ricetta speciale di cipolle e speck oppure con tartufi. I bimbi che lo desiderano possono imbucare le loro letterine nell’Ufficio postale di Gesù Bambino oppure provare l’emozione di un giro a bordo del trenino sulla Passeggiata Lungo Passirio o, ancora, divertirsi nel Club Stellina, luogo di giochi pensato appositamente per loro, dove gustare, tra le altre cose, i wafer e i biscotti Loacker.
Per maggiori informazioni www.meraneradvent.it

BRESSANONE
A Bressanone, la più antica delle città del Sud Tirolo, il mercatino natalizio ospita 35 stand alloggiati nelle caratteristiche casette di legno. Qui è possibile trovare veramente di tutto, ma spiccano soprattutto le decorazioni di Natale, gli angioletti in ceramica, le candele profumate, gli oggetti in vetro e le tradizionali sculture in legno. Per quanto riguarda le specialità gastronomiche, non si può non provare il tipico krapfen, ripieno di marmellata o crema e proposto in due varianti con impasto lievitato e non. Anche a Bressanone i bambini sono i veri protagonisti della festa e per loro sono state allestite la posta di Gesù Bambino e la giostra tradizionale. Inoltre, sempre per i più piccoli in programma tutti i mercoledì laboratori creativi per imparare a confezionare i regalini di Natale. Da non perdere, infine, la rappresentazione teatrale di una fiaba natalizia sul palco allestito in piazza Duomo e l’apertura delle finestrelle del calendario dell’Avvento nel corso della quale i più piccoli riceveranno biglietti vincenti per premi da ritirare in una delle casette in legno.
Per maggiori informazioni www.bolzano.net

VIPITENO
Il mercatino di Natale di Vipiteno si estende sotto il grande abete che brilla di cristalli e che ricorda il passato minerario della cittadina. Gli stand, anche qui ospitati nelle tipiche casette di legno, sono circa una quarantina ed espongono merci di tutti i tipi ma, in particolare, candele, tovaglie e grembiuli tirolesi, cappelli e accessori in feltro, ceramiche e statuine del presepe. Tra gli stand gastronomici spiccano quello dei salumi tipici e lo stand di Kräuntergarten Wipptal, coltivatore di erbe e spezie.
Il calendario dell’Avvento rappresenta anche a Vipiteno una tradizione irrinunciabile e il momento dell’apertura delle finestrelle si veste di un particolare abito festoso con canti natalizi e recite di favole. Il 5 dicembre, infine, da non perdere il Corteo di San Nicolò che arriva in città con il suo carico di allegria e doni.
Per maggiori informazioni www.mercatinonatalizio-vipiteno.com

BRUNICO
Capitale della Val Pusteria, anche Brunico, nota soprattutto per la produzione del loden, vanta un ricco mercatino di Natale nel quale si vendono decorazioni natalizie, giocattoli in legno, specialità culinarie, pantofole in feltro, maglioni in lana, tovaglie in lino, tappeti lavorati a mano… Da non perdere il presepe vivente con tanto di Re Magi, bue, asinello, pastori…, la Sfilata di San Nicolò il 6 dicembre e il corte di Krampus, diavoli impellicciati dall’aspetto inquietante, che il 7 dicembre si aggirano per le vie del centro alla ricerca dei bimbi cattivi.
Per maggiori informazioni www.mercatini-natale.com/brunico

 

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Foliage

Tutti pazzi per il foliage!

Impazza, per lo meno sui social, la moda del Foliage, il fenomeno naturale per cui in autunno le foglie di alcuni alberi cambiano colore e si vestono di giallo, rosso, marrone. Ecco, in Italia, dove si trovano le zone più belle per assistere allo spettacolo.

continua »
Irlanda-Halloween

Halloween: in Irlanda si studia inglese con tutta la famiglia

Una settimana di vacanza-studio con tanto di lezioni di inglese la mattina per tutta la famiglia e accoglienza presso famiglie locali in pensione completa. Un modo diverso di pensare le vacanze autunnali e di vivere il giorno di Halloween. 

continua »
MuMo

MUMO. Il Museo per bambini si mette le ruote

 MuMo (Museo Mobile) è un museo itinerante nato nel 2011 in Francia con lo scopo di avvicinare i bambini all'arte contemporanea mostrandogliela là dove dove loro vivo.

continua »
TRANSILVANIA

Halloween: 6 mete perfette per vacanze in famiglia

Per il ponte del 1° Novembre, sei destinazioni perfette per famiglie in cui vivere e assaporare l'atmosfera di Halloween. Dalla Francia alla Scozia, ecco dove andare.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network