Decalogo per i genitori in viaggio

I consigli di TripAdvisor per viaggiare con i figli senza spendere una fortuna e gestendo le “piccole pesti” in trasferta senza problemi.

Articoli Correlati

di Manuela Magri

TripAdvisor® Media Network che con i suoi 25 milioni di visitatori ogni mese, 6 milioni di iscritti e oltre 15 milioni di recensioni su strutture, località, attrazioni…, è la più grande comunità di viaggiatori al mondo, ha “costruito” un decalogo rivolto ai genitori e a quanti viaggiano con bambini al seguito per fornire loro suggerimenti e consigli su come gestire le piccole pesti in trasferta, concedendosi il “lusso” di una vacanza in famiglia senza spendere una fortuna.
Da un’indagine effettuata, infatti, da TripAdvisor® su un campione di 2400 viaggiatori provenienti da ogni parte del mondo, è emerso chiaramente che il problema principale degli spostamenti in famiglia è la mancanza di soldi e le difficoltà riscontrate per non sforare il budget prestabilito. Il 63% di coloro che hanno figli, poi, ha dichiarato di lasciare i bambini a casa quando si tratta di viaggi di piacere, mentre il 40% è disposto a optare per strutture specializzate per poterli affidare a un baby club.


 

Il decalogo messo a punto da TripAdvisor®, quindi, si pone come una sorta di semplice vademecum a sostegno dei mille problemi che i genitori incontrano al momento della programmazione delle vacanze con suggerimenti utili e imparziali per scegliere le destinazioni, gli hotel, le strutture più idonee per viaggi familiari.
 


 

  1. L’asso nella manica. Per prevenire eventuali crisi o capricci in viaggio, meglio premunirsi con un asso nella manica (una piccola sorpresa, una proposta alternativa di viaggio, un’idea originale per impiegare il tempo). In questo modo, sarà più semplice tranquillizzare il piccolo.
  2. Viaggi in aereo. Assicurarsi che i bimbi indossino scarpe senza lacci e comunque facili da togliere al momento dei controlli. Sarebbe meglio non indossare giubbotti al momento di passare dal metal detector, specie con il bambino in braccio.
  3. Un bagaglio limitato anche per quanto riguardo i giochi e i libri dei bimbi. Basteranno poche cose, quelle preferite dai bambini. Per i lunghi spostamenti, ottimi pennarelli e matite per colorare, lettori mp3 e e le fun bags, borse contenenti una varietà di piccoli giocattoli economici e intrattenimenti singolarmente confezionati come regali. Da non dimenticare, infine, il giocattolo, il peluche, la bambola… del cuore che accompagna il piccolo a nanna e in tutti i suoi spostamenti.
  4. Se viaggiate in aereo con bimbi piccoli, riducete al minimo il bagaglio verificando in precedenza se a destinazione ci sia modo di affittare passeggini, lettini, seggiolini auto. In questo modo, sarete più agili negli spostamenti riducendo il rischio che le vostre cose vengano rovinate o perse durante il viaggio.
  5. Se possibile, preferite i voli diretti. Se vi potete permettere di prendere un volo diretto, senza scali, fatelo. Sarà più comodo per voi (anche se, probabilmente, più dispendioso) e meno stancante per i bambini.
  6. Snack e bevande sempre con voi. Dal momento che alcune compagnie aeree offrono i pasti a caro prezzo e trovare un vagone ristorante aperto e rifornito sui treni a volte è una scommessa, portatevi dietro snack dolci e salati e bevande graditi ai bambini assicuratevi che siano in numero sufficiente per la durata di tutto il viaggio.
  7. Tappi per le orecchie. In caso di viaggi in aereo premunitevi di tappi per gli orecchi adatti ai bambini, per prevenire dolore col cambiamento della pressione atmosferica. Per i più piccoli può essere d’aiuto portare il ciuccio.
  8. Cannoli & co.. Se viaggiate con un bimbo che porta ancora il pannolino vestitelo con abitini comodi che rendano semplici e veloci i cambi negli ambienti piccoli e angusti. Indispensabile, in questi casi, un mini kit da viaggio da tenere sempre con sé come bagaglio a mano contenente pannolini, salviettine umidificate, un body o uno slip di ricambio. Utile anche un fasciatoio portatile (anche un semplice salva-letto di piccole dimensioni).
  9. Mamme di adolescenti. Se viaggiate con adolescenti, assicuratevi di informarli su cosa li attende e coinvolgeteli nella pianificazione di qualche dettaglio della vacanza, in modo da intrattenerli.
  10. Strutture. Scegliete alloggi che abbiano una cucina privata, così potrete alternare alla cucina locale i piatti più familiari per i vostri pargoli. Risparmierete un po’ e ridurrete le occasioni di stress e scenate che a volte si manifestano nei ristoranti.

 

E se volete leggere i giudizi e i consigli di tanti altri viaggiatori che come voi si spostano con bambini al seguito www.tripadvisor.it

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network