La Corsica dei bambini

Mare, spiagge e tanto sole. Perfetta anche per un viaggio settembrino. Con un occhio di riguardo per i più piccoli.

Articoli Correlati

Mare cristallino. Spiagge di sabbia bianchissima o piccole baie scogliose. Possibilità di dedicarsi a sport acquatici o di percorrere uno dei numerosissimi percorsi di trekking presenti sull'isola. La Corsica è una meta perfetta per un viaggio con i più piccini non solo nei mesi prettamente estivi di giugno, luglio e agosto, ma anche a settembre, quando le giornate sono ancora calde e i prezzi leggermente più bassi. 

IL VIAGGIO


Il modo più comodo ed economico per raggiungere la Corsica è via mare partendo dai porti di Genova, Livorno, Savona e Piombino. Il viaggio dura circa 4 ore (quasi 6 se si viaggia di notte) e con un po' di fortuna si riescono a trovare tariffe veramente vantaggiose. Tra le compagnie navali che effettuano la traversata la più conveniente è senz'altro la Corsica Ferries che gestisce tutto l'anno un servizio di traghetti con trasporto auto sulle linee Savona-Bastia e Livorno-Bastia e la Moby Lines con collegamenti da Genova e Livorno per Bastia.
Il sito www.traghetti-corsica.it permette di selezionare la miglior tariffa per la Corsica, semplicemente scegliendo una data e indicando il modello della propria auto e il numero di persone.
Per coloro che preferiscono viaggiare in aereo (ricordiamo, però, che per girare con tranquillità la Corsica è necessario disporre di un mezzo proprio, automobile, camper, bicicletta, moto che sia) gli aeroporti principali si trovano ad Ajaccio e Bastia, e le compagnie principale che effettuano il collegamento sono Air Corsica (con collegamenti da Milano e Roma), e Air France.

PERNOTTAMENTO E PASTI
Il campeggio rappresenta la soluzione più economica per visitare la Corsica. La maggior parte dei campeggi (ne esistono di varie categoria, ma quasi tutti di buon livello) dispongono di un accesso preferenziale alla spiaggia e sono dotati, oltre che di piazzole per tenda e caravan, di piccoli bungalow con bagno privato o in comune per chi desidera qualche comfort in più. Quasi tutti sono attrezzati con bar/ristorante, supermarket, docce con acqua calda e molti anche con piscina, campi da tennis, tavoli da ping pong… A questo proposito consigliamo Village de l'Ostriconi sul lato occidentale della D81 accanto alla bellissima spiaggia degli Ostriconi al confine della zona del Desert des Agriates e Camping des Îles a soli 5,5 km da Bonifacio lungo la strada per Cap Pertusat.
Alberghi (i costi sono, però, piuttosto elevati anche in bassa stagione), residence, camere in affitto (disponibili sia su base mensile che settimanale) e chambres d'hôtes (l'equivalente dei nostri Bed & Breakfast) rappresentano, poi, soluzioni alternative al campeggio. I gîttes d'étape, che si trovano soprattutto nelle zone montane e al termine dei percorsi di trekking, sono specie di rifugi dove è consentito, a costi veramente ridotti, piazzare la tenda.
Per quanto riguarda, invece, i ristoranti, ce ne sono tantissimi in tutta l'isola, concentrati in particolare nelle zone più turistiche. La cucina tradizionale corsa non è particolarmente adatta ai bambini per i suoi sapori decisamente forti. Ovunque, però, si trovano pizzerie (la qualità non è eccellente, ma migliore rispetto a parecchi altri Paesi stranieri), locali dove preparano ottime crêpe (dolci e salate) e quasi tutti i ristoranti presentano in menu la possibilità di ordinare omlette e pasta. Per quanto riguarda, poi, costi e servizi, sono molti gli esercizi che dispongono di seggioloni per i più piccoli e quasi ovunque troverete menu specifici per bambini con prezzi ridotti. I costi per un menu turistico normalmente vanno dai 15 ai 25€.

LE SPIAGGE
In Corsica le spiagge sono tantissime e tutte molto belle (fatta eccezione per la Costa Orientale). A differenza di quanto avviene in Italia, però, la maggior parte delle spiagge non sono attrezzate ed è fondamentale, quindi, armarsi quanto meno di un ombrellone, asciugamani o sdraio. Tra le spiagge più indicate per i bambini segnaliamo a Cap Corse la Plage de Tamarone a pochi chilometri dal grazioso paesino di Maccinaggio, una lunga distesa di sabbia bianca e acqua cristallina facilmente raggiungibile in auto percorrendo pochi chilometri di strada sterrata attrezzata con due minuscoli bar che offrono anche servizio di ristorazione. Sempre nel Nord, da vedere la bella Spiaggia degli Ostriconi e Plage de Saleccia (per raggiungere quest'ultima è necessario percorrere 12 km di strada sterrata. Il percorso non è molto agevole ed è consigliato per chi possiede un fuoristrada o macchine alte). Sulla costa Occidentale, perfette per i più piccini le spiagge di Porto Pollo e Portigliolo nel Golfe de Valinco. Qui non solo è possibile stendersi al sole nuotando in un mare caraibico, ma è possibile anche affittare gommoni e pedalò per escursioni più o meno lunghe, praticare windsurf o kyte, divertirsi con le strutture gonfiabili in acqua. Il tratto di costa che va, invece, da Bonifacio a Porto Vecchio presenta alcune delle più belle e frequentate spiagge di tutta l'isola. Tra le tante segnaliamo la Plage de Santa Giulia perfetta per le famiglie e l'eccezionale Plage de Palombaggia dove potrete anche rilassarvi sotto l'ombra dei pini che arrivano fino alla spiaggia.
In tutti i casi, ovunque decidiate di andare, vi consigliamo di munirvi prima di partire di maschera e pinne perché i fondali meritano veramente di essere osservati da vicino.

ESCURSIONI IN BARCA
Quasi tutte le località principali della costa corsa offrono la possibilità di organizzare escursioni in barca per conoscere, da un punto di vista diverso, la zona. Tra le tante segnaliamo le escursioni che partono da Saint Florent alla volta della splendida Plage du Loto che dista circa mezz'ora di strada a piedi dalla famosa Plage de Saleccia. Due le compagnie che organizzano questo tour con partenze plurigiornaliere dal porticciolo della città: la Popeye II, un vecchio peschereccio riadattato riconoscibile per il simbolo dei Rolling Stones che parte sei volte al giorno dalle 8.45 alle 15.15 con viaggio di ritorno alle 19.30 (ricordiamo che in caso di vento forte l'imbarcazione non parte) e la vedetta U Seleccia che salpa tre volte al giorno dalle 9.00 alle 11.30 con ultimo viaggio di ritorno alle 16.00. Decisamente da non perdere le escursioni alla scoperta della Riserva Naturale di Scandola, sulla costa occidentale, che può essere ammirata in tutto il suo splendore solo dal mare. Le compagnie che offrono questo tipo di servizio sono innumerevoli e le imbarcazioni partono dalle località più disparate (Calvi, Porto, Cargere, Ajaccio…). I costi variano a seconda del luogo di partenza e della compagnia scelta. In linea di massima, però, si aggirano intorno ai 50€ con sconti e tariffe agevolate per i bambini. Data la ricchezza e la bellezza dei fondali, il consiglio è quello di scegliere compagnie dotate di barche con fondo trasparente per ammirare l'incredibile mondo marino che caratterizza la zona. Merita una visita anche l'Arcipelago di Lavezzi situato di fronte a Bonifacio che dista solo una decina di chilometri dalla Sardegna. Raggiungibile, ovviamente, solo via mare, permette di visitare l'isola di Lavezzi, non abitata e caratterizzata dalla presenza di bellissime spiagge incuneate tra rocce dalle forme più disparate. Anche in questo caso tantissime le compagnie a cui rivolgersi con partenze dai porti di Bonifacio e Porto Vecchio. Molte offrono la possibilità al ritorno di circumnavigare l'Isola di Cavallo e costeggiare le splendide falesie bianche di Bonifacio con visita a Cap Pertusato, Pointe de Sperone, Grain de Sable e le grotte.
Altre escursioni::
la Corsica è un'isola particolarmente indicata per le escursioni a piedi e numerosissimi sono, sia lungo la costa sia nella montuosa zona interna, i sentieri esistenti per praticare trekking (famosissimo il lungo percorso del GR20). Molti di questi sentieri, però, richiedono una buona preparazione atletica e non sono indicati per i bambini per l'elevato grado di difficoltà. Prima, quindi, di incamminarvi, il consiglio è quello di rivolgervi al locale ufficio del turismo che vi fornirà una mappa dettagliata dei percorsi e vi saprà indicare il tempo medio di percorrenza, la difficoltà e l'eventuale presenza di rifugi e bivacchi (chiamati Gites d'Etaps).
Ottime anche le possibilità di organizzare gite a cavallo lungo le strade sterrate che costeggiano il mare o nei sentieri montani che, spesso, arrivano in prossimità di fiumi, laghi, torrenti e ruscelli.

PARCHI AVVENTURA
I parchi avventura in Corsica sono tantissimi. Quasi ogni regione ne ha uno nonostante la maggioranza di questi si trovi nell'interno, tra il verde degli alberi tipici della macchia mediterranea. Segnaliamo il Xtrem Parc, un centro avventura situato nella foresta vicino al Barrage dell'Ospedale nella regione dell'Alta Rocca, nel sud dell'isola. Qui è possibile cimentarsi in percorsi avventura tra alberi e rocce con differenti gradi di difficoltà, canyoning e trekking. Per la bellezza delle sue località, poi, questa zona merita veramente una visita di qualche giorno prevedendo anche un tuffo nelle acque trasparenti e gelate dei piccoli laghetti o dei torrenti limpidi che si insinuano tra le rocce.

UN MUSEO UN PO' PARTICOLARE
I musei in Corsica sono pochi, per lo più concentrati nelle città e nelle aree urbane e a carattere storico/etnografico (poco adatti, quindi, per visite con i bambini). Vale, però, davvero la pena visitare il Centro per la riproduzione delle tartarughe marine A Cupulatta che si trova a una ventina di chilometri da Ajaccio sulla strada per Corte. Qui vivono circa 3000 animali appartenenti a oltre 150 specie che fanno di questo luogo il più grosso centro europeo per la protezione delle testuggini. I piccoli rimarranno senz'altro impressionati dall'incredibile varietà di animali presenti e più ancora dalla grandezza di alcuni di essi. Il tour non lascerà indifferenti neppure gli adulti.

Altre informazioni sulla Corsica sul sito www.corsica.net dove troverete tanti consigli e idee per organizzare il soggiorno sull'isola.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Foliage

Tutti pazzi per il foliage!

Impazza, per lo meno sui social, la moda del Foliage, il fenomeno naturale per cui in autunno le foglie di alcuni alberi cambiano colore e si vestono di giallo, rosso, marrone. Ecco, in Italia, dove si trovano le zone più belle per assistere allo spettacolo.

continua »
Irlanda-Halloween

Halloween: in Irlanda si studia inglese con tutta la famiglia

Una settimana di vacanza-studio con tanto di lezioni di inglese la mattina per tutta la famiglia e accoglienza presso famiglie locali in pensione completa. Un modo diverso di pensare le vacanze autunnali e di vivere il giorno di Halloween. 

continua »
MuMo

MUMO. Il Museo per bambini si mette le ruote

 MuMo (Museo Mobile) è un museo itinerante nato nel 2011 in Francia con lo scopo di avvicinare i bambini all'arte contemporanea mostrandogliela là dove dove loro vivo.

continua »
TRANSILVANIA

Halloween: 6 mete perfette per vacanze in famiglia

Per il ponte del 1° Novembre, sei destinazioni perfette per famiglie in cui vivere e assaporare l'atmosfera di Halloween. Dalla Francia alla Scozia, ecco dove andare.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network