Un pomeriggio al MUSE con i più piccoli

E' considerato uno dei Musei più belli e interessanti d'Italia ed è vero. Il MUSE di Trento, con la sua eccezionale struttura opera di Renzo Piano, i suoi 4 piani dedicati alla scienza e allo studio della natura e le sue installazioni interattive, è un posto perfetto anche per i bebè e i bimbi di età prescolare.

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Dal momento che il periodo delle settimane bianche si avvicina e che molti trascorreranno in Trentino le loro vacanze, vogliamo questa settimana segnalarvi una struttura museale che merita senza dubbio una visita e una pausa dalle giornate sugli sci per la ricchezza e completezza della sua collezione, per la bellezza della struttura architettonica opera di uno dei più famosi architetti al mondo - Renzo Piano, e per l'interattività delle sue postazioni e installazioni.
Il MUSE di Trento è un museo per tutti sebbene sia tra i pochi in Italia a essere pensato e strutturato principalmente per i bambini.



PER I PIU' PICCINI, IL MAXI OOH!
Da prenotare separatamente e con un costo di ingresso aggiuntivo rispetto al costo del biglietto (siamo nell'ordine del paio di euro per ingresso singolo) è lo spazio al pian terreno immaginato esclusivamente per accogliere i più piccini fino a 5 anni di età al massimo. Accoglienti, calde, arredate con pochi essenziali elementi spesso naturali, le stanze del Maxi Ohh! presentano una serie di exhibit e attività volte a coinvolgere i bimbi di età prescolare con l'obiettivo di stimolare la loro curiosità e il loro senso innato per la scoperta. Qui i bambini potranno esplorare tranquillamente l'ambiente con l'obbligo di toccare tutto e testare tutto e potranno giocare insieme ai loro coetanei con i giocattoli, quasi tutti in legno ispirati ai principi dei giochi montessoriani, messi a disposizione dei visitatori. All'interno dello spazio entra un solo accompagnatore a bambino. E' necessario togliersi le scarpe ed è possibile allattare.


Sempre dedicata ai più piccoli l'iniziativa PASSEGGINI AL MUSEO, rivolta ai bambini da 0 a 3 anni, che saranno accompagnati alla scoperta del museo con un percorso davvero speciale appositamente pensato per loro. La foresta tropicale, gli antenati, l'evoluzione dei vertebrati... saranno raccontati loro attraverso alcuni oggetti che li aiuteranno a scoprire meglio e a esplorare le sezioni proposte con un approccio ad hoc per la loro età.

APPUNTAMENTI PER I GENITORI
Per i genitori dei bambini da 0 a 5 anni un ciclo di incontri che si protrarrà fino a giugno all'interno del MAXI OOH!
Segnaliamo:
  1. Martedì 7 febbraio: Tre civette sul comò... le filastrocche sviluppano il cervello sulla relazione tra proposte linguistiche e sviluppo delle capacità cognitive.
  2. Martedì 21 febbraio: Cinque chiavi per il futuro
    una riflessione sulle diverse 'intelligenze', le molteplici traiettorie di sviluppo che ciascuno di noi, come i nostri figli, costruisce giorno per giorno nella relazione con il mondo e con gli altri.
  3. Martedì 7 marzo: Playful English - Frhliches Spiel
    un'indagine sulla plasticità della mente infantile per l'apprendimento delle lingue
  4. Martedì 21 marzo
    si parla del tema e della metodologia di approccio a di una seconda lingua non materna nei nidi, e con Chiara Fedrizzi che instaurerà piccoli momenti di gioco dialettico con i bambini.
  5. Martedì 18 aprile e 2 maggio: Libri e letture 0-5 anni
    esplorazione dell'oggetto libro e consigli per distinguere prodotti di qualità da prodotti scadenti.

    Ricetta della settimana

    Forse ti potrebbe interessare

    Londra-con-bambini2017

    Viaggi di primavera: guida di Londra per under 12

    Pasqua, ponti di primavera, 2 giugno. Nei prossimi mesi le occasioni per viaggiare e partire alla scoperta di nuovi Paesi certo non mancano. Qui qualche consiglio di viaggio per chi sta pensando alla capitale inglese per il suo tour.

    continua »
    PoopCaffe

    Quando la cacca diventa di moda

    Cacca questa sconosciuta. Tutti la facciamo. Tutti ce ne liberiamo. Nessuno ne parla. Nessuno la mostra. E, invece, ora è diventata di moda. Così accanto al Museo della Cacca in Giappone, a Toronto è nato il primo 'Poop Café'. 

    continua »
    Campus_Natale2016

    Campus di Natale 2016

    Per chi lavora tra Natale e Capodanno o tra Capodanno e l'Epifania e non sa a chi lasciare il bambino in quei giorni, qui alcune strutture che organizzano campus invernali nel periodo delle feste. Sullo Speciale Natale 2016 l'elenco completo. 

    continua »
    Grotte-Babbo-Natale

    Dove incontrare Babbo Natale in Italia

    Poiché la Lapponia non è accessibile per tutti e non tutti possono andare a trovare Babbo Natale a Rovaniemi, ecco dove è possibile incontrarlo in Italia. Per il ponte dell'Immacolata o, semplicemente, in un weekend. 

    continua »

    Cerca altre strutture

Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network