Regali per la promozione

Dalla ricerca condotta dall’Osservatorio Metropolis e che ha coinvolto più di 100 negozio di giocattoli in tutta Italia emerge un dato interessante: per la promozioni i bambini preferiscono i giochi tradizionali ai videogames.

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Che siate d’accordo o meno (e parecchi genitori non lo sono), spesso la promozione scolastica è accompagnata una richiesta da parte del bambino e da un regalo da parte dei genitori.
C’è chi sostiene che non è necessario premiare i piccoli quando si limitano a fare il loro dovere. C’è chi, al contrario, sostiene che è giusto gratificarli per conferire maggiore valore al loro impegno.


Posizioni condivisibili entrambe che andrebbero, però, valutate caso per caso, distinguendo la pretesa dalla richiesta timida, l’obbligo dal desiderio del genitore di fare un piccolo dono ai figli.
In ogni caso, quella dei regali per la promozione scolastica è un’usanza talmente collaudata da mettere in moto un’economia e interessare gli Istituti di ricerca: cosa vogliono i bambini italiani? Cosa chiedono?

La risposta ci viene dall’indagine condotta dall’Osservatorio Metropolis che ha coinvolto oltre 100 negozi di giocattoli in tutta Italia ed è assolutamente inaspettata: nella richiesta dei regali, i bambini si orientano verso la tradizione. Tanto che la bicicletta batte i videogames.

 
LA CLASSIFICA DEI BAMBINI ITALIANI



Inaspettatamente, sebbene sempre in lista, i bambini in età scolare hanno messo la bicicletta al primo posto della loro wish list seguita a ruota dallo skateboard a due ruote e dal tripattino amato, soprattutto, dalle bambine.
Si prosegue con elicotteri radiocomandati di ultima generazione, pistole ad acqua automatiche (per questa richiesta, forse, complice è l’estate) e, quindi, in posizione numero sei, gadget e merchandising legato al personaggio di Spider Man. In particolare, apprezzatissimo lo spara-ragnatele, una specie di bomboletta con ricarica indispensabile per trasformarsi in “ragni” professionisti.
Al settimo posto, ma decisamente in caduta libera, si piazzano i videogames che sembrano aver esaurito il loro potere trainante e non sono più accompagnati dal clamore di un tempo.
Ottava posizione occupata dalle trottole seguite (merito delle bambine) da My Little Pony e, in ultima posizione, la PlayStation Vita, una console portatile troppo cara per incontrare l’interesse della massa.

 

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Modulo-TempoPieno

Iscrizioni a scuola: modulo o tempo pieno?

In vista delle iscrizione a scuola di gennaio, facciamo un po' di chiarezza sul Tempo Scuola: meglio modulo o tempo pieno?

continua »
Iscrizioni-scuola2018-2019

Dal 16 gennaio iscrizioni aperte per l'anno scolastico 2018/2019

Dal 16 gennaio al 6 febbraio sarà possibile inoltrare le domande per le iscrizioni alle classi prime della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado per l'anno scolastico 2018/2019. Le domande andranno presentate online

continua »
Scrivania-bambini

L'angolo studio: come arredarlo

Creare un angolo studio per i bambini significa anche progettare uno spazio in cui piccoli possano sostare a lungo e che non provochi disagio alla schiena o alla vista. Ecco come scegliere tavoli, sedie e complementi d'arredo.

continua »
Shultute

Il primo giorno di scuola nel resto del mondo

Mentre il countdown è iniziato e i giorni di vacanza si contano sulle dita delle mani, ecco cosa succede il primo giorno di scuola nel resto del mondo. Tra prassi consolidate e tradizioni.

continua »

Cerca altre strutture








Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network