Cause di infertilità: il varicocele

Il varicocele, una dilatazione patologica delle vene testicolari, è tra le principali cause di infertilità maschile. Per diagnosticarlo occorre una visita specialistica dall'andrologo.

Cause di infertilità: il varicocele



Circa il 15% degli uomini in età fertile sono affetti da varicocele, una patologia piuttosto diffusa e generalmente asintomatica che costituisce una delle maggiori cause di infertilità maschile (secondo i dati del Ministero della Salute circa il 40%).


Si tratta, in pratica, di una disfunzione che interessa il sistema vascolare del testicolo che determina una dilatazione delle vene testicolari con conseguente reflusso di sangue dall’alto e incremento della temperatura.
L'ambiente che si viene a creare è, perciò, sfavorevole alla produzione e alla sopravvivenza degli spermatozoi che di conseguenza risultano essere in numero inferiore rispetto alla norma e con peggiori condizioni di motilità.
Non è un caso, dunque, che di fronte a uno spermiogramma che presenta valori alterati riguardo al numero, alla motilità e alla forma degli spermatozoi (oligo-asteno-teratospermia), il pziente venga indirizzato da uno specialista andrologo per un’accurata visita al fine di diagnosticare o escludere la presenza di varicocele.


CAUSE DEL VARICOCELE

Sebbene le cause siano ancora incerte e sebbene il varicocele colpisca anche ragazzi molto giovani (10-14 anni) con un'incidenza pari a quella degli adulti, alcune teorie per ipotizzarne l'insorgenza sono state fatte:
  • Insufficienza del sistema valvolare venoso
  • Differente pressione idrostatica lungo la vena spermatica sinistra, più lunga della destra
  • Schiacciamento della vena renale da cause diverse
  • Aumento del flusso arterioso testicolare durante la pubertà superiore al volume che il sistema venoso è in grado di accogliere

DIAGNOSI

Generalmente, la diagnosi di varicocele, che come dicevamo sopra è, per lo più asintomatico, arriva dopo uno spermiogramma sballato e la richiesta da parte del medico curante di una visita urologica di approfondimento.
Il controllo consiste in un'accurata ispezione dello scroto da parte dell'urologo/andrologo e in un'eco-doppler che permette di definire l’entità del reflusso e i gradi del varicocele (1°, 2°, 3°, 4° grado).

LA CURA

Per quanto frequente e per quanto spesso responsabile di infertilità di coppia. il varicocele si risolve velocemente e senza conseguenze con un intervento chirurgico (esistono anche pratiche meno invasive che vengono eseguite ambulatoriamente in anestesia locale) che normalizza la situazione (ci vogliono circa 4-6 mesi dopo l'intervento perché la qualità dello sperma possa tornare a parametri di normalità).

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Prevenire-infertiita

10 consigli del Ministero per proteggere la fertilità

Il 22 settembre si è celebrata la IV Giornata nazionale informazione e formazione sulla fertilità per promuovere l'attenzione e l'informazione sul tema della fertilità umana.

continua »
Vaccinazioni-incinta

Vaccinazioni raccomandate per le donne in età fertile

Le raccomandazioni del Ministero della Salute in tema di vaccinazioni per le donne che desiderano avere un bambino e per le future mamme in dolce attesa.

continua »
Dieta-pesce-gravidanza

Cerchi un bimbo? Mangia più pesce

Secondo un recente studio, il consumo regolare di pesce aumenta le possibilità di una coppia di concepire un bambino.

continua »
Integratori-infertilita-maschile

Gli integratori non migliorano la qualità dello sperma

Uno studio recente condotto nell’Università del North Carolina ha evidenziato come gli integratori siano inutile per migliorare la qualità dello sperma.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network