Scuola: le risposte del Ministro Bussetti

Settimana corta o lunga? Compiti si o compiti no? Armadietti, perché no? Il ministro dell'Istruzione Marco Bussetti in un'intervista rilasciata recentemente risponde a raffica sul tema scuola.

Articoli Correlati



A pochi giorni dall'inizio ufficiale dell'anno scolastico 2018/2019, il Ministro dell'Istruzione Marco Busatti rilascia una lunga intervista al quotidiano La Verità nel corso della quale, oltre ad affrontare gli annosi temi della carenza degli insegnanti, degli stipendi, dello stato delle strutture scolastiche... parla anche di argomenti più leggeri fornendo la sua visione di quella che dovrebbe essere, secondo lui, la scuola pubblica.


Ecco le risposte:

SETTIMANA LUNGA O CORTA?

Secondo il Ministro la settimana dovrebbe concludersi, per tutti, il venerdì È, dunque, favorevole alla settimana corta.

COMPITI: TANTI O POCHI?
Sì, Ma senza eccedere. Il giusto sta nell'equilibrio. 

PRESENZA DEI GENITORI NEI CONSIGLI SCOLASTICI
Sì, ma dando a tutti il giusto ruolo, compresi gli Enti locali che in questo momento sono esclusi.

ABBIGLIAMENTO A SCUOLA
Rispettoso e adatto al luogo in cui ci si trova. Va bene seguire la moda, ma con decoro (sui jeans strappati storce il naso).

IL SUO SOGNO SEGRETO?
Presenza di armadietti nelle classi. Non solo per alleggerire il carico che ogni giorno i bambini si portano dietro, ma anche per insegnare loro la cura e il rispetto delle loro cose.

 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Papilloma-virus

Papilloma virus umano: quando e perché vaccinarsi

Il Papilloma virus umano (HPV) è un'infezione piuttosto diffusa che si trasmette esclusivamente per via sessuale. In generale benigna, potrebbe causare in alcuni casi gravi forme tumorali.

continua »
Compiti-vacanze-2019

Compiti delle vacanze: ecco come organizzarsi

A quasi tre settimane dalla chiusura della scuola, è tempo di iniziare a mettere mano ai compiti delle vacanze. Ecco alcuni consigli per organizzarsi e non ridursi all'ultimo minuto.

continua »
Favole-al-telefono

Perché i bambini di oggi dovrebbero leggere Rodari

Morto nel 1980, attivo soprattutto nel dopoguerra e fino agli Anni Ottanta, Gianni Rodari rimane ancora oggi uno degli scrittori per bambini più affermato. Quello che tutti dovrebbero leggere.

continua »
SLime

Slime che passione!

Prodotto dalla Mattel già a partire dagli anni Settanta, lo slime è tornato prepotentemente di moda negli ultimi anni diventando uno dei giochi più richiesti dai bambini. Ecco la ricetta per prepararlo in casa e qualche consiglio per gli acquisti.

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network