5 modi per dire al bambino che avrà un fratellino

Dovete comunicare al bambino che presto avrà un fratellino o una sorellina? Ecco come farlo in modo divertente, coinvolgendo il bimbo nell'attesa.

Articoli Correlati

5 modi per dire al bambino che avrà un fratellino


 


L'annuncio di una gravidanza è un momento di grande felicità per i genitori che possono, finalmente, condividere la notizia con le persone che amano.
Quando si tratta, però, di dirlo al primo figlio, le cose sono un po' diverse. Si tratta, infatti, di metterlo a parte di qualcosa che avrà un impatto sconvolgente sulla sua vita quotidiana, cambiandola per sempre, e che non è detto il bambino accetti con entusiasmo e gioia. Per questo è molto importante trovare un modo di dirlo che tenga conto di quelle che potrebbero essere le reazioni del piccolo e che lo aiuti ad accettare il cambiamento con serenità.

CON UN LIBRO

Esistono numerosi libri che raccontano, in modo più o meno scherzoso, la gravidanza della mamma dal punto di vista, però, di quello che diventerà il fratello/sorella maggiore.
Se, dunque, il bambino ama leggere o se riuscite a entrare in stretta comunicazione con lui nel momento in cui gli sedete accanto per leggergli una fiaba, questo potrebbe essere un validissimo strumento per annunciare la propria gravidanza.
Il bambino potrà immedesimarsi nei panni del protagonista delle storie lette capendo, attraverso la finzione, quelli che potrebbero essere i cambiamenti e il ruolo che è chiamato ad assumere.

PORTANDOLO CON TE DURANTE LE VISITE GINECOLOGICHE

Un buon modo per far capire al bambino cosa sta succedendo, è portarlo con sé durante le visite ginecologiche per mostrargli come il suo fratellino/sorellina sta crescendo nella pancia della mamma, diventando sempre più grande di mese in mese.
In questo modo, non solo il bimbo potrà toccare con mano quello che significa davvero essere incinta, ma si sentirà coinvolto nel percorso compiuto dalla mamma e dal feto, imparando a empatizzare con lui già nel corso dei nove mesi.

ATTRAVERSO IL GIOCO

Il gioco, soprattutto quello simbolico, è un ottimo strumento per spiegare ai bambini alcune cose e comprendere i loro sentimenti rispetto ad altre. Durante il gioco, infatti, i bimbi tendono a interpretare il ruolo che fa loro più comodo, riversando sugli altri le loro gioie, paure o frustrazioni. Più che uno strumento per annunciare la gravidanza, il gioco serve a far accettare al piccolo la cosa, sondando i suoi sentimenti in merito.

TENENDO INSIEME UN DIARIO

Se il bimbo non è piccolissimo (ultimi anni di scuola materna e primi di scuola elementare), dopo l'annuncio, lo si può coinvolgere in un'attività creativa che preveda la creazione di una sorta di diario all'interno del quale mamma e bambino raccontano i loro sentimenti rispetto ai mesi dell'attesa e alla nascita del bambino. Il diario dovrà raccogliere le testimonianze dei diretti interessati che potranno servirsi, per raccontarle, di qualsiasi mezzo: parole, frasi, ritagli, foto...
Il diario sarà un giorno un bellissimo regalo da parte del fratello maggiore a quello più piccolo.

DURANTE UN WEEKEND DI SVAGO IN FAMIGLIA

L'annuncio potrebbe diventare l'occasione per organizzare un weekend di svago e divertimento in famiglia che si trasformi per il bambino in un ricordo felice. Nel corso del breve viaggio, a cena o la sera dopo la fiaba e le coccole serali tutti assieme, potrà essere comunicata la notizia in un momento in cui tutti sono rilassati e ben disposti, contenti di passare insieme il proprio tempo.


 

 

 

 

Commenta questo articolo

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Fitball-in-gravidanza

Fitball in gravidanza. Ecco perché è utile

Non è molto diversa dalle palle che si trovano nelle palestre utilizzate per eseguire alcune sequenze di esercizi. Usata in gravidanza, la fitball apporta una serie di benefici durante tutti i tre trimestri di gestazione.

continua »
Peso-gravidanza

Aumento del peso in gravidanza

L'aumento di peso durante i 9 mesi di gravidanza è fisiologico e indispensabile per garantire la crescita del bambino. L'aumento, però, non segue un andamento lineare nei 3 trimestri. Ecco come dovrebbe cambiare il peso della futura mamma.

continua »
pavimento_pelvico-Kegel

Dopo il parto, esercizi di Kegel per allenare il perineo

Gli esercizi di Kegel che aiutano a mantenere allenato il perineo e rafforzano la muscoatua pelvica sono particolarmente indicati nel periodo del post partum per ritrovare il proprio benessere e assicurarsi una vita sessuale senza problemi.

continua »
Coranavirus-gravidanza

Coronavirus in gravidanza: cosa sappiamo

È incinta di 8 mesi la moglie di quello che è considerato in Italia il primo caso conclamato di coronavirus. Cosa sappiamo in merito? Cosa dicono gli esperti? 

continua »
Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network