Bambinopoli - Viaggi e itinerari per bambini

EMILIA ROMAGNA
Torna a itinerari



L'APPENNINO PARMENSE
www.turismo.comune.parma.it

La zona dell'Appennino Parmense è un'area ancora pressoché intatta caratterizzata dalla presenza di boschi di castagno, campi coltivati e montagne arrotondate sui cui fianchi scorrono fiumi e torrenti.
Qui, si possono organizzare passeggiate a piedi o cavallo per scoprire una natura rigogliosa e assoporare i gusti autentici della tradizione emiliana, in primis il Prosciutto di Parma (da gustare sulla piadina accompagnato da rucola e stracchino) e il famoso Parmigiano Reggiano.

Esiste, a questo proposito, addirittura un itinerario enogastronomico, la Strada del Prosciutto di Parma e dei Vini dei Colli di Parma, che consente di visitare in una giornata le 62 aziende agricole della zona per conoscere da vicino i metodi di lavorazione del famoso salume e di assaggiare prodotti DOP e DOC in un contesto assolutamente autentico. Molte di queste aziende sono fattorie didattiche pensate per avvicinare i bimbi ai temi della zootecnica in modo ludico e divertente attraverso attività e laboratori di vario tipo.

OASI LIPU DI TORRILE - Torrile (PR)
www.lipu/oasi-torrile.it
Durante la metà degli anni '80 un gruppo di attivisti della Sezione LIPU Parma avviò la trasformazione di una distesa di campi coltivati a mais e barbabietole in una zona umida naturale, che si integrasse con le adiacenti vasche dello zuccherificio e che potesse attirare e ospitare i numerosi uccelli di passo che, grazie alla vicinanza del Po, transitavano ancora numerosi in zone.
In questo ambiente umido, nel corso degli anni, sono state osservate più di 250 specie di uccelli, tra Aironi, Nitticore, Garzette, Aironi bianchi maggiori, Aironi rossi e cenerini, Anatre...
La vera attrazione dell'Oasi, però, che fa la sua comparsa in primavera è il Cavaliere d'Italia inconfondibile per le lunghissime zampe rosse, il piumaggio bianco e nero e il becco sottile.
Gli itinerari dell'Oasi LIPU Torrile si sviluppano lungo percorsi su terra battuta, accessibili ai disabili, che portano ai capanni di osservazione. A breve sarà anche inaugurato il nuovo Centro visite con sala didattica e ludoteca, pannelli didattici e una torre, che faranno parte del nuovo Centro per il turismo naturalistico e l'educazione ambientale. Numerose le attività e gli eventi natura organizzati. L'Oasi, aperta tutto l'anno eccetto i mesi che vanno da dicembre a febbraio, il giovedì, il sabato e la domenica, è dotata di un ampio e tranquillo parcheggio, dove è possibile pernottare con il camper. Tempo necessario per la visita: una giornata


IL CASTELLO DEI BURATTINI - PARMA
www.castellodeiburattini.it

Il Museo dei Burattini nasce grazie alla collezione di Giordano Ferrari, la più importante raccolta italiana riguardante il teatro d'animazione.
Su un'area museale di circa 3000 mq è raccolta buona parte della collezione del noto burattinaio parmense con circa 500 pezzi esposti tra burattini, marionette, testi, oggetti di scena, manifesti e fotografie.
Il museo propone diversi percorsi didattici rivolti alle scuole finalizzati a far conoscere ai più piccini la cultura e le tradizioni popolari della zona. Il museo è aperto tutto l'anno, tutti i giorni della settimana eccetto il martedì. Tempo necessario per la visita: mezza giornata

IL PIACENTINO DELLE FIABE
Castello di Gropparello e Parco delle Fiabe - Gropparello (PC)

www.castellodigropparello.it

Il Castello di Gropparello e l'adiacente Parco delle Fiabe sono luoghi magici dove è possibile rivivere i miti delle fiabe nordiche. Qui i bambini, guidati da esperti animatori, hanno la possibilità di vivere fantastiche avventure in costume, scoprire i misteri del bosco, seguire le tracce delle Fate, delle Streghe, degli Orchi e dei Druidi, incontrare l'Uomo Albero o l'Uomo Animale, gli Elfi, gli Gnomi e i Cavalieri. Il tutto, in un'atmosfera incantata e, appunto, fiabesca.
Le attività proposte sono innumerevoli e tantissimi gli appuntamenti nel corso dell'anno.
Sia il Castello di Gropparello che il Parco delle Fiabe si pongono, infatti, come "parchi emotivi", ossia parchi finalizzati a far perdere la cognizione della realtà attraverso l'immedesimazione totale in un mondo altro. Ecco perchè all'arrivo tutti i visitatori vengono vestiti con i costumi tradizionali e catapultati in un'autentica dimensione medievale. Lo scopo è quello di favorire l'apprendimento dei temi proposti attraverso il gioco, stimolando al contempo creatività e immaginazione.
Di recente attivazione, poi, il percorso naturalistico alla scoperta della Gole di Vezzano durante il quale i piccoli, accompagnati da una guida, potranno seguire le orme e le tracce del passaggio degli animali selvatici immersi in una natura dal verde intenso.
All'interno del Castello sono presenti, poi, un negozio, la Bottega dei Folletti, e una taverna, dove è possibile gustare piatti della tradizione medievale. Sia il Parco che il Castello sono aperti da metà marzo a metà novembre la domenica e nei giorni festivi.
Tempo necessario per la visita: una giornata


LA RIVIERA ROMAGNOLA
www.rivieraromagnola.net

Molte famiglie scelgono la Riviera perché offre tante opportunità per passare il tempo libero insieme ai propri bambini. Oltre alle spiagge e ai parchi divertimento si possono fare dalle semplici passeggiate in bicicletta (tutta la Romagna è a misura di bici e ricca di percorsi ciclabili) oppure escursioni più lunghe, in barca, nell’entroterra o nei parchi naturali come a Cervia, a Gabicce e sulle vicine colline.

Ecco alcune attrazioni della riviera romagnola:

ACQUARIO DI CATTOLICA
Piazzale delle Nazioni 1 - Cattolica (RN)

www.acquariodicattolica.it

Si trova all’interno di edifici, risalente agli anni ‘30, le cui forme richiamano una flotta navale. Esteso su un'area di 110mila mq, affacciato sul mare e perfettamente integrato nel contesto urbano della città, l'Acquario è circondato da un grande parco che può essere fruito liberamente come parco pubblico. Offre, inoltre, tra i vari servizi aree relax, spiaggia adiacente, ristorazione, bar, negozi tematici, verde attrezzato, animazione per bambini, spettacoli, mostre, eventi culturali, congressuali e sportivi.
Da sempre l'Acquario di Cattolica si pone come un polo di attrazione per le famiglie e i percorsi didattici, per le scolaresche e non, sono tantissimi, tutti finalizzati ad avvicinare i bimbi al mare e alle creature che lo popolano in modo ludico, stimolando in loro curiosità e interesse.
Acquapolis è l'edificio centrale della struttura. Qui sono presenti tutte le specie marine, dal Mar Mediterraneo agli Oceani, sino ad arrivare alla fauna variopinta del Mar Rosso.
Geopolis, invece, mostra la storia del pianeta e con essa la sua evoluzione biologica attraverso alcune vasche in cui sono presenti le
specie ancora oggi sopravvissute dopo milioni di anni, i famosi Fossili
Viventi. Si trovano qui le affollatissime vasche degli Squali.
Nato nel 2009 il recentissimo Esotario, un nuovo percorso dedicato agli animali esotici. I bimbi possono anche provare il brivido di salire su una vera nave, chiacchierare con i pirati, scambiarsi informazioni con rozzi marinai. L'Acquario di Cattolica è aperto tutto l'anno con giorni e orari differenti a seconda della stagione.Tempo necessario per la visita: una giornata.


ACQUARIO DI RIMINI
Lungomare Tintori 2 - Rimini

www.leonimarinirimini.it
Per la prima volta puoi vedere i Leoni Marini dal vivo a Rimini in un  divertente incontro didattico tutto dedicato a loro.Simpatici, coinvolgenti, sempre vispi e curiosi, per loro natura i Leoni Marini sono animali che si prestano volentieri a incontrare grandi e piccini, in uno scenario spettacolare come L’Acquario di Rimini, al centro della città, in riva al mare. Gli Otaridi comunemente detti otarie o Leoni Marini, sono mammiferi pinnipedi adattati alla vita marina quindi, come i Delfini, hanno sangue caldo, partoriscono i piccoli e sono carnivori. Il nome deriva dal greco e significa “piccola orecchia” perché, oltre che per la mole, si distinguono dalle foche perché possiedono i padiglioni auricolari, seppure poco sviluppati. I Leoni Marini hanno lunghe pinne anteriori e l’abilità di camminare sul terreno sulle quattro pinne, come un qualsiasi mammifero terrestre. Il loro territori di provenienza sono le acque subartiche e tropicali di tutto il mondo. E' aperto da metà aprile a fine settembre.

ITALIA IN MINIATURA
Via Popilia 239 - Viserba di Rimini (RI)

www.italiainminiatura.com

Questo di Viserba è stato il primo parco tematico in miniatura d'Italia, nato nel 1970 e arricchitosi nel corso degli anni di centinaia di miniature.
Le attrazioni qui sono tantissime, non solo la piccola Italia ricostruita fedelmente in tutte le sue parti, ma anche una parziale
ricostruzione miniaturizzata dell'Europa, una pista per lezioni di guida interattiva, le rapide del fiume da cui gettarsi a bordo di canoe, il Canoacqua per divertenti sfide a gavettoni, il Luna Park della scienza per sperimentare direttamente leggi della fisica, della meccanica, dell’ottica, dell’idraulica e dell’elettricità... All'interno del parco si trovano anche numerosi ristoranti e aree picnic immerse nel verde, negozi di souvenir, e una piazza dove vengono organizzati spettacoli e animazioni. Il parco tutti i fine settimana dell'anno e da fine marzo tutti i giorni fino a fine settembre. Tempo necessario per la visita: una giornata

 

Torna a itinerari