Riciclare i pannolini? Ora si pu - Neonato - Bambinopoli





Riciclare i pannolini? Ora si può

Inaugurato a Treviso il primo impianto per il riciclo dei pannolini. Da una tonnellata di pannolini si ricaveranno 150 kg di cellulosa, 75 kg di plastica e 75 kg di polimero super assorbente.


Quanti pannolini cambia in media un neonato al giorno? Sei, sette?
Ecco. Moltiplicando questo numero per il numero di neonati presenti in Italia, è chiaro come il primo anno di vita del bambino sia all'insegna dell'inquinamento e della produzione di rifiuti difficili da smaltire.


Per anni, la soluzione green al problema sono stati i pannolini in stoffa, ritenuti gli unici in grado di tenere sotto controllo la quantità di rifiuti prodotta (a scapito, però, dello spreco energetico - quante lavatrici fa una mamma che ogni giorno deve cambiare 7 pannolini in stoffa?).
Naturalmente, l'uso del ciripà richiede la presenza di una mamma a tempo pieno o quasi e rappresenta un netovole effort, in termini di tempo impiegato al cambio, tra questo e il lavaggio dei pannolini stessi.

A Treviso hanno trovato la soluzione. Proprio qui, infatti, è stato inaugurato il primo impianto al mondo per riciclare pannolini. A Lovadina di Spresiano (Treviso), infatti, nel primo impianto su scala industriale al mondo in grado di riciclare il 100% dei prodotti assorbenti usati (pannolini per bambini, per l'incontinenza e assorbenti igienici), i pannolini vengono trasformati in materie prime ad alto valore aggiunto come plastica, cellulosa e polimero super assorbente.
L'impianto, unico in Europa e nel mondo, ha come obiettivo quello di trattare, a regime, 10.000 tonnellate l'anno di prodotti assorbenti usati, così servendo una popolazione di circa 1 milione di persone. Sarà ubicato presso la sede di Contarina Spa, società che si occupa di gestione e di raccolta dei rifiuti in 50 comuni del bacino Priula.


Commenta questo articolo
  • Commento inserito da Margherita il 10 gennaio 2018 alle ore 16:42

    Finalmente!ottima notizia!non dimentichiamoci però che già da qualche anno esistono i pannolini compostabili. Perciò quelli in stoffa non sono l'unica alternativa per rispettare l'ambiente :)

  • Commento inserito da Ilaria il 23 novembre 2017 alle ore 10:10

    Bravi, ottima idea! Ogni volta che cambio un pannolino, penso all'ambiente e mi viene da piangere.... ma lavorando full time non ho tempo per i pannolini di stoffa...

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare
Allattamento-artificiale

6 cose che vi diranno se non allattate al seno. Non vere

L'amore che una mamma prova per il proprio bambino arriva dal cuore. Non dal modo in cui decide di allattarlo. Sebbene, dunque,  l'allattamento al seno, laddove possibile, sia da preferire all'allattamento artificiale, nessuna mamma va giudicata o criticata per le sue scelte in materia di allattamento.

continua »
Bambini-felici-adulti-sereni

Bambini felici. Adulti sereni

Alcuni traumi dell'infanzia si trasformano, in età adulta, in veri e propri complessi se non, addirittura, in patologie psichiche. Ecco 8 cose da evitare sempre con i bimbi per renderli, da grandi, persone serene ed equilibrate. 

continua »
Voce-neonato

Che voce avrà il tuo bimbo da grande?

Uno studio recente ha dimostrato che la voce di un bambino di 5 anni si può prevedere già a 4 mesi, ipotizzando che una parte significativa delle differenze del tono di voce può formarsi già nell'utero.

continua »
Seggiolone-come-sceglierlo

Come scegliere il seggiolone perfetto

Sicurezza, comfort, facilità d'uso, ingombro. Ecco alcuni parametri da valutare quando si sceglie il seggiolone per il bambino.

continua »
Cerca altre strutture







Ricetta della settimana

I piú cliccati
Seguici sui network