Bambinopoli - Viaggi e itinerari per bambini
UMBRIA

Torna a itinerari




PARCO NATURALE DEL MONTE CUCCO
Villa Anita, Sigillo (PG)

www.discovermontecucco.it
Il Parco del Mondo Cucco (PG) è considerato il ventre degli Appennini ed è caratterizzato dalla presenza di acque sotterranee, fonti minerali, fossili, grotte, boschi incontaminati, faggeti... É anche un luogo dove molteplici sono le attività che è possibile praticare: sci di fondo, volo a vela, speleologia...In questo territorio ancora intatto dove la natura regna sovrana, tantissimi sono gli itinerari possibili.
Dal punto di vista faunistico, il parco ospita numerose specie animali: il falco, la starna, la coturnice, il gufo reale, il martin pescatore, l'aquila reale... Nei fiumi, nuota la trota fario. Ci sono, poi, daini, cinghiali, istrici, marmotte...

Le vere attrazioni del Parco del Monte Cucco sono le sue centinaia di Grotte, tutte diverse le une dalle altre, con forme e dimensioni variabili, situate a profondità differenti, la cui formazione risale a diverse centinaia di migliaia di anni fa quando lungo le profonde fratturazioni delle rocce calcaree sono risaliti fluidi molto caldi, carichi di minerali e di acidi corrosivi. La Grotta del Monte Cucco è visitabile grazie a un percorso sotterraneo di circa 800 metri lungo i quali è possibile vivere un'esperienza sensoriale fatta di suoni (quelli dell'acqua che cade sulla roccia) e immagini surreali, fantastiche, da mondo delle fiabe.

IL POZZO DI SAN PATRIZIO
Orvieto (TR)

www.inorvieto.it
E
dificato tra il 1527 e il 1537 all'indomani del Sacco di Roma per approvvigionare d'acqua la Rocca di Albornoz dove si era rifugiato il Papa, Clemente VII, è una delle mete imperdibili per chi visita l'Umbria.
Profondo 62m, di forma circolare, è scavato nell'altopiano di tufo su cui sorge la città ed è dotato di due rampe di scale elicoidali a senso unico, completamente autonome e servite da due diverse porte che consentivano ai muli di trasportare l'acqua estratta. Il pozzo è visitabile tutto l'anno con orari diversi a seconda del periodo.

ORVIETO SOTTERRANEA
Orvieto (TR)

www.orvietosotterranea.it
razie a un piacevole percorso guidato, accessibile a tutti, è possibile conoscere i sotterranei di Orvieto, un labirinto di gallerie, sale, corridoi... realizzati dagli antichi abitanti della città in circa 2500 anni di storia. Si tratta di una sorta di viaggio nella storia e nel tempo della città per scoprire resti ipogei rimasti intatti nei secoli, leggende, curiosità... lascia senza fiato. In particolare dove il tortuoso percorso sotterraneo corre parallelo alla rupe, da panoramiche aperture il giorno contende al buio un succedersi, apparentemente senza fine, di cunicoli, scale, passaggi inattesi, stanze sovrapposte sulle cui pareti si può leggere, in mille e mille piccole nicchie quadrangolari, la secolare avventura della nascita di questa "città sotterranea".


IL PARCO FLUVIALE DEL NERA
NORCIA (TR)

www.parcodelnera.it
Parco fluviale a tutti gli effetti, è caratterizzato dalla presenza del Nera e dei suoi innumerevoli affluenti. La maggior parte dei percorsi di visita sono orientati sugli itinerari d'acqua e tra le discipline sportive per le quali il parco è famoso spiccano la canoa e il rafting (per i bimbi la possibilità di cimentarsi con il rafting soft, una disciplina adatta proprio ai più piccini e ai principianti). Ancora è possibile praticare arrampicata libera sulle pareti di roccia e discese in gommone delle rapide (particolarmente indicate per le famiglie con bambini non molto piccoli). A questo proposito, tante informazioni sul sito www.raftingmarmore.com dove, tra le altre cose, sono indicate anche le attività specifiche proposte ai ragazzi (Rafting soft, Hydrospeed soft, Tubing soft) e campi estivi (generalmente, dalla terza settimana di giugno alla seconda settimana di settembre).

LE CASCATE DELLE MARMORE
www.marmorefalls.it
Con un dislivello di 165mt distribuito su tre livelli, le Cascate delle Marmore sono le più alte d'Italia, note per lo stupefaciente spettacolo a cui danno vita. Tantissimi gli itinerari e i sentieri lungo i quali è possibile scoprire questo territorio incontaminato ammirando i salti e gli schizzi accompagnati dal fragore roboante dell'acqua.
Per i più piccoli, però, è stato messo a punto un programma didattico ad hoc finalizzato a far esplorare loro la zona, l'ambiente naturalistico e le principali specie di flora. Durante l’attività didattica i ragazzi verranno seguiti da operatori esperti e/o guide escursionistiche che, con il supporto di strumenti didattici, guideranno tutte le fasi operative dalla memorizzazione alla verifica, stimolando l’attenzione e la curiosità attraverso una continua interazione.
La fantapasseggiata in Cascata con lo Gnefro

Lo Gnefro è il folletto che anima i sentieri e dimora nella grotte della Cascata e che accompagna i bambini a visitare i luoghi più suggestivi e scenografici del parco, là dove la leggenda narra dell'amore del pastore Velino per la Ninfa Nera.
Tutta la visita si svolge lungo i sentieri 2 e 3 dell'area escursionistica ed è adatta a bambini dai 3 ai 7 anni.
La durata della visita è di circa un'ora e la prenotazione è caldamente consigliata
.

IN BARCA SUL TRASIMENO
www.lagotrasimeno.net
Il Lago Trasimeno è una delle mete privilegiate dalla gente del posto. Non solo perché ricco di storia o perché consente di praticare numerosi sport acquatici, ma perché situato in una zona naturalisticamente di un certo interesse, con diverse riserve naturali (per esempio quella dell'Isola Polvese) dove vivono indisturbati numerose specie di uccelli acquatici. Ci sono vari itinerari proposti, da fare a piedi, in bici o a cavallo.

Torna a itinerari