Bambinopoli - Viaggi e itinerari per bambini

VALLE D'AOSTA

Torna a itinerari





ALLA SCOPERTA DEI CASTELLI
www.naturaosta.it
Quello alla scoperta dei Castelli della Valle d'Aosta, costruzioni destinate a uso militare e difensivo che risalgono, per lo più, ai secoli XIV e XV, è un tour classico per le famiglie con bambini e per le scolaresche. Le stagioni migliori per organizzare questo tipo di gita, adatta a bimbi dai 6 anni in su, sono la primavera e l'estate, quando le temperature sono più miti, la neve si è sciolta e i prati sono fioriti e verdeggianti.
Tra i castelli meglio conservati, il Forte di Bard, aperto al pubblico nel 2006, possente fortificazione militare rasa al suolo da Napoleone agli inizi del 1800 e interamente ricostruita nel 1830-1838, è un perfetto esempio dell'architettura del tempo. Vi si accede attraverso comodi ascensori panoramici ed è la sede del Museo delle Alpi (martedì - venerdì 10.00 - 18.00; sabato e domenica 10.00 - 20.00).
Autentico prototipo del castello medievale, il Castello d Fénis è uno dei massimi esempi dell’architettura militare e civile dei secoli XIV ie XV. La struttura, estremamente complessa, è il risultato di successivi interventi, eseguiti principalmente dal XIII al XV secolo, ad opera della più importante famiglia nobile della regione: gli Challant.
Il Castello di Issogne sorge sopra un'antica villa romana ed è noto, soprattutto, per il ciclo di affreschi delle lunette, la fontana del melograno e gli stemmi araldici dipinti sulle mura esterne.
Esempio di costruzione gotica destinata a uso prettamente militare, il Castello di Verrès è stato recentemente riaperto al pubblico dopo i lunghi lavoro di restauro cui è stato sottoposto. La sua forma a blocco monolitico è nota in tutta la regione.
Da visitare anche il Castello di Savoia a Gressoney Saint-Jean, una villa ottocentesca in stile neogotico che in parte richiama la struttura dei castelli di sisneyana memoria.


IL PARC ANIMALIER D'INTROD

www.parc-animalier-introd.it

Il Parc Animalier d'Introd permette di osservare da vicino alcune delle specie animali più diffuse nell'ambiente alpino. Vi si trovano stambecchi, camosci, cervi, caprioli, cinghiali, marmotte… che vivono in un'area sì recintata, ma perfettamente rispondente alle loro esigenze e al loro habitat naturale. Il parco, che si trova proprio all'imbocco del Parco Naturale del Gran Paradiso, è particolarmente adatto per visite con i bambini.

UN TRENINO TRA I GHIACCIAI

www.chamonix.com
Un modo diverso di attraversare la Val d'Aosta è quello di prendere il treno che da Chamonix, comune appena oltre il confine francese del traforo del Monte Bianco, conduce sino a Montervers, a 1913 metri di altitudine laddove comincia il Mer de Glace, ossia il più grande ghiacciaio del massiccio che arriva fino a oltre 4000 metri.
Qui è possibile visitare un piccolo Museo di animali alpini naturalizzati e un'esposizione di cristalli. Inoltre, vale la pena organizzare un tour nella galleria di ghiaccio che conduce ad alcune grandi stanze completamente arredate che ogni anno viene scavata all'interno del ghiacciaio.


PARCO NAZIONALE DEL GRAN PARADISO
www.pngp.it

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso abbraccia vari ambienti alpini tra cui cime con ghiacciai, pascoli, boschi di conifere, paesaggi agresti e fondovalle.
Aperto tutto l’anno e offre in ogni stagione scenari meravigliosi: la tarda primavera e l’estate sono i mesi della fioritura e delle escursioni in alta quota. In autunno i boschi si colorano, mentre per i camosci inizia il periodo degli amori. In inverno il territorio innevato si presta alle passeggiate con le racchette da neve, gli sci da fondo e d’alpinismo, con la possibilità di avvistare animali nella bellissima livrea invernale.
Il Parco è visitabile in compagnia di accompagnatori naturalistici specializzati che organizzano escursioni su percorsi accessibili a tutti, adulti e piccini, garantendo la massima sicurezza. Le gite con le guide presentano tanti vantaggi: oltre alle spiegazioni, si accede a laboratori per usufruire di supporti multimediali e documentari. La scelta tra i numerosi percorsi tematici è davvero vasta e accontenta tutti gli ospiti, bimbi compresi che si divertiranno a compiere tragitti didattico-educativi senza alcuna difficoltà. I visitatori "occasionali" hanno la possibilità di fare camminate nel Parco seguendo i sentieri accuratamente segnalati. Tra gli altri animali, al Parco Nazionale Gran Paradiso si incontrano stambecchi, camosci, caprioli, cervi, cinghiali, volpi, lupi, linci, martore, marmotte, donnole, ermellini, faine, scoiattoli, lepri bianche, galli forcelli, coturnici, pernici bianche, aquile reali e tanti altre simpatiche bestiole.


RAFTING
www.totemadventure.com
Divertimento puro, stare insieme, immersi nella natura in tutta sicurezza. E' possibile fare questa esperienza dai 7 ai 70 anni di età.Ci sono programmi adatti a tutti i gusti e a tutti i livelli di preparazione. E' una discesa per stare insieme, una grande avventura per tutta la famiglia.


Torna a itinerari