La dieta dei 5 colori

Promossa tempo fa come la più sana ed equilibrata tra le diete, la dieta dei 5 colori è indicata anche per preparare la pelle all’esposizione al sole. Ecco in cosa consiste.

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Una dieta costruita partendo dal colore degli alimenti. Non solo per perdere peso, ma soprattutto per preparare la pelle alle dure prove cui sarà sottoposta con l’esposizione solare. Una dieta semplice da seguire, economica e che non richiede sforzi particolari. Solo una certa attenzione nella scelta degli alimenti.
Tutti sanno, infatti, che i cibi che favoriscono la produzione di melanina e che, quindi, proteggono la pelle dai danni provocati dal sole, sono quelli ricchi di betacarotene (che l’organismo trasforma immediatamente in vitamina A), vitamina C e vitamina E che proteggono l’epidermide dall’invecchiamento causato dai raggi ultravioletti.


A questi si aggiungono gli alimenti che contengono luteina, un prezioso carotenoide (ossia, un colorante naturale) con proprietà antiossidanti indispensabile per prevenire alcune malattie gravi dell’occhio e per proteggere la pelle dalla luce blu (che non ha nulla a che vedere con i raggi ultravioletti A e B dello spettro solare) riducendo i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento precoce dell’epidermide.

I COLORI DEL SOLE – LA SCELTA DI FRUTTA E VERDURA


Assolutamente di stagione, da consumarsi possibilmente cruda, frutta e verdura estive contengono tutti i principi nutritivi necessari per favorire l’abbronzatura e l’esposizione al sole. Seguendo la dieta dei 5 colori, però, ecco quali sono gli alimenti più indicati per le patite della tintarella, per diventare nere senza danni e rischi per la pelle.

 
  • Rosso: angurie e pomodori sono gli alimenti da preferire nei mesi estivi. Non solo perché poveri di grassi e ricchi di sali minerali, ma soprattutto per la presenza di carotenoidi, sostanze fondamentali per ridurre la presenza di radicali liberi nel nostro organismo. Non mancano, poi, in entrambi i casi, vitamina A, vitamina C e potassio. Una fetta di anguria per colazione o un piatto di pomodori crudi conditi con olio, sale e basilico a pranzo o cena costituiscono un’ottima scelta per la propria dieta estiva.
  • Viola/blu: more, ribes, mirtilli e, in generale, tutti i frutti di bosco sono ricchissimi di vitamina C ed E, entrambe fondamentali per proteggere l’epidermide dai danni provocati dai raggi ultravioletti. Mangiati al naturale a fine pasto o come accompagnamento per yogurt e gelato rappresentano una valida alternativa alla solita frutta e, grazie alla loro versatilità, possono trovare in cucina innumerevoli impieghi.
  • Arancione e giallo: non è un caso che molta della frutta e della verdura tipiche della stagione estiva sia caratterizzata da un colore giallo o arancione. Meloni, pesche, albicocche, carote, peperoni (gialli)… sono tipici di questa stagione e devono la loro colorazione viva alla presenza di carotenoidi che favoriscono la produzione di melanina e, di conseguenza, proteggono la pelle dal rischio di scottature. Sulla tavola estiva, quindi, ogni giorno va inserito almeno uno degli alimenti di cui sopra, proposto al naturale oppure preparato secondo le mille ricette possibili.
  • Verde: sono soprattutto gli alimenti a foglia verde (spinaci, lattuga, cavoli, broccoli…) a contenere luteina, il prezioso antiossidante che combatte i radicali liberi e protegge gli occhi da gravi malattie. Se è vero che molti di questi alimenti sono tipici dell’inverno, è anche vero che è proprio l’estate la stagione delle insalatone fresche da mangiare a pranzo e cena. Perché, dunque, non approfittarne?

     

    UNA RICETTA PER L’ESTATE

    Gazpacho Andaluso
    Ingredienti:
    9 pomodori maturi privati della pelle e dei semini
    2 cetrioli piccoli
    2 cipollotti bianchi di quelli usati per le insalate
    50 gr di pane secco imbevuto in acqua e aceto
    Un peperone rosso (o verde)
    Uno spicchio d’aglio
    Un cucchiaio di aceto
    Olio extra vergine di oliva, sale, pepe
    Come procedere:
    Il Gazpacho è un piatto perfetto per l’estate, non solo perché preparato solo ed esclusivamente con alimenti di stagione, ma anche per le sue proprietà rinfrescanti e l’enorme quantità di vitamine e sali minerali in esso contenuto.
    La preparazione è molto semplice. Si lavano, si sbucciano (eccetto il peperone) e si tagliano le verdure, si inzuppa il pane secco in acqua e aceto, si frulla il tutto aggiungendo aglio (uno spicchio), olio (un cucchiaio), aceto (un cucchiaio), sale e pepe e diversi cubetti di ghiaccio. Si lascia la zuppa riposare in frigorifero per un paio d’ore e si serve gelata con accompagnamento di crostini caldi.


  • Commento inserito da Sofia87 il 21 luglio 2008 alle ore 17:10

    Molto interessante... speriamo che funzioni..!!

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Balconi-primavera

Come trasformare il balcone di casa

La primavera si avvicina ed è tempo di decorare balconi e terrazze per renderli angoli accoglienti dove ospitare fiori e piante colorate con cui dare il benvenuto alla bella stagione. Qualche consiglio di arredamento e la lista dei fiori più adatti da piantare in questi mesi.

continua »
FestaDonne2017

Essere donna oggi. Ecco per cosa lottare davvero

Tra le polemiche oggi si celebra la Festa delle Donne. Con mimose che appassiscono in meno di un giorno e proteste che durano l' istante di un fruscio. C'è chi uscirà a cena. Chi festeggerà con le amiche. Ma quante sono quelle che si augureranno che le cose inizino a cambiare soprattutto per gli uomini? 

continua »
GarcinaCambogia

Garcina cambogia: fa davvero dimagrire?

Non solo la Garcina cambogia viene spacciata per il frutto miracoloso che farebbe perdere peso velocemente e in modo naturale e senza effetti collaterali, ma sul web, anche nei siti più seri, impazzano le notizie di star di Hollywood che dopo la gravidanza avrebbero perso peso così. Ma funziona davvero?

continua »
Macchie2017

Come togliere le macchie di...

Dai rimedi popolari e dai consigli delle nonne, ecco alcuni suggerimenti per eliminare alcune delle più comuni macchie da magliette, pantaloni, tovaglie, tovaglioli. In modo davvero efficace. 

continua »

Cerca altre strutture

Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network