Masha e Orso contro Peppa Pig

I numeri parlano chiaro. Peppa Pig non è più la beniamina indiscussa degli under 6. A scalzarla dal trono, dopo anni di grandissimi successi, di ascolto e merchandising, una piccola peste venuta dalla sterminata Russia. Masha e il suo amico Orso. I nuovi eroi dei bimbi più piccoli… che piacciono tanto anche alle mamme.

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Se Facebook è un indicatore del successo e dell’indice di gradimento di un prodotto - sia esso un brand, un oggetto, un personaggio pubblico, un libro, un film o, perché no?, un programma per bambini - non c’è dubbio che Masha e Orso, nel giro di pochi anni, non solo sono riusciti a conquistare il cuore dei bambini, ma hanno, incredibile ma vero, scalzato dal trono delle preferenze l’indiscussa eroina dei nostri giorni, Peppa Pig.
Come è potuto accadere, non si sa. Quello che è certo è che la piccola peste venuta dalla Russia e il suo amico peloso, piacciono non solo ai bimbi (il target di riferimento è lo stesso della maialina inglese: i bambini in età prescolare), ma anche ai loro genitori, soprattutto alle mamme che non disdegnano, quando ne hanno il tempo, di sedersi con i figlioletti a guardare le avventure dei due.


Perché? Cosa differenzia Peppa da Masha?

MASHA VS PEPPA: ARCHETIPI E NORMALITÁ

Innanzitutto, una precisazione: se Peppa Pig e i suoi amici sono il frutto della mente creativa e della penna di due autori inglesi, Neville Astley e Mark Baker, Masha e orso attingono la loro esistenza direttamente dal complesso mondo del folklore e della fiaba russa, da cui traggono ispirazione per poi prendere una loro strada autonoma che vira verso l’ironia e la commedia. Dietro, però, ci sono tutti gli archetipi tipici della favola descritti da Vladimir Propp nel suo famosissimo Morfologia della fiaba: la bambina sola nel bosco che impara a cavarsela da sola (nell’originale la piccola viene abbandonata nel bosco dai nonni e, per caso, arriva nella casa dell’orso che decide di farne la sua serva), l’orso (che nella storia originale la tiene schiava e da cui alla fine la bimba riesce a liberarsi solo grazie all’astuzia), il bosco, appunto. Come luogo di perdizione ma anche di ritrovamento.
Se questo è un dato poco interessante per il piccolo spettatore, non lo è per chi cerca di analizzare i due mondi mettendoli a confronto e cercando di capire cosa realmente li differenzi, a parte naturalmente il background culturale descritto: l’universo di Peppa è quello quotidiano di una bambina di sei/sette anni. Il mondo di Masha è un mondo che ha del favoloso e attinge nel mito le sue radici.

MASHA VS PEPPA…. E MASHA È MEGLIO
Ecco qui due puntate, scelte a caso ed entrambe proposte in versione originale, dei due programmi. La durata è simile, meno di una decina di minuti. L’età della due protagoniste si differenzia di poco (probabilmente la maialina inglese è di qualche anno più vecchia rispetto alla bimba russa. Ma la differenza è minima). Guardatele:


Masha e Orso: Giorno di Bucato (versione originale in russo)


Peppa Pig: Shopping (versione originale in inglese)

Cosa le differenzia davvero?
Qui, vi esporrò il mio parere di mamma di una duenne, più che quello imparziale di autrice dell’articolo. E vi dirò perché, secondo me, nel confronto tra le due, Masha è senza dubbio destinata da avere la meglio su Peppa:
  • Il ritmo dell’episodio di Masha è incalzante. Sebbene i dialoghi siano pochissimi e quei pochi non comprensibili, in realtà Masha e Orso parlando il linguaggio internazionale dei gesti e delle espressioni e suscitano immediatamente empatia in chi guarda. Peppa Pig, che invece si basa principalmente sul dialogo, è bloccata in due o tre mono espressioni. Guardandola, non si riesce a essere empatici con lei, a immedesimarsi in lei o in qualcuno degli altri personaggi.
  • Le immagini di Peppa Pig sono piatte e bidimensionali. Laddove quelle di Masha e Orso sono in 3D, con scenografie cariche di dettagli, di voglia di scoprire cosa c’è. A chi verrebbe voglia, per esempio, di assaggiare i pomodori che si vedono nell’episodio di Peppa? Chi, al contrario, non si tufferebbe in quella non ben identificata poltiglia rosa che a un certo punto Orso offre a Masha?
  • Masha è una simpatica canaglia. Tiene in scacco tutti e tutto. È pasticciona, ma simpatica da morire. Peppa è giudiziosa, saccente, terribilmente noiosa. Ora, una domanda. Come sono le vostre treenni? Quattrenni? Cinquenni? Ecco. Rispondete a questa domanda e vi sarete già risposte sul perché Masha susciti più simpatia di Peppa.
  • Peppa ha una famiglia modello, dove tutti sorridono, sono felici, saggi ed equilibrati. Masha non ha famiglia. Ma gli animaletti del bosco, il maialino della storia e, naturalmente, Orso sono la sua famiglia. E come tutte le famiglie vere, sono terrorizzati da quello che Masha potrebbe combinare. Siate sincere: non vi siete rivisti/e nell’atteggiamento di Orso quando, dopo l’ennesimo cambio, alza gli occhi al cielo infuriato?
  • La musica è un elemento chiave negli episodi di Masha e Orso (in questo caso è evidente. Ma lo è per tutte le storie). E vi dirò di più: poiché mia figlia vuole vederlo solo in russo, ho scoperto che musica e canzoni sono molto più belli nella versione originale che negli episodi italiani. Dov’è la musica in Peppa Pig?


Per chi faccio il tifo io, penso sia chiaro. E voi? Chi delle due preferite?
Nel frattempo, segnalo a tutti l’uscita in edicola a partire dal 31 marzo della serie Leggi e Gioca con Masha e Orso, libretto con album da colorare e playset da costruire incluso. Al prezzo di 5,90€. Il primo numero (venduto a 1,99€) a Milano è andato a ruba nel giro di 24 ore.

  • Commento inserito da maria isabel il 3 marzo 2016 alle ore 10:32

    Sono d'accordo con questo articolo. Voglio slolo aggiungere che certi episodi mi sembrano dolci e poetici inoltre alcune sue canzoni e musiche sono belle anche per noi grandi. Non nascondo che mi ritrovo a canticchiarle. A proposito c 'è un cd che le raccoglie?



  • Commento inserito da Crstina il 28 agosto 2015 alle ore 19:03

    Buongiorno a tutti per chi interessa ho trovato questo sito che vende coordinato Tavola per festa di compleanno Masha e Orso INTROVABILI!!!!!

    Piatti Bicchieri Tovaglioli Tovaglia e decorazioni per feste di compleanno Masha e Orso

    http://ocballoons.it/89-festa-masha-e-orso

    Spero di essere stata utile ciao a Tutte

  • Commento inserito da Crstina il 28 agosto 2015 alle ore 19:03

    Buongiorno a tutti per chi interessa ho trovato questo sito che vende coordinato Tavola per festa di compleanno Masha e Orso INTROVABILI!!!!!

    Piatti Bicchieri Tovaglioli Tovaglia e decorazioni per feste di compleanno Masha e Orso

    http://ocballoons.it/89-festa-masha-e-orso

    Spero di essere stata utile ciao a Tutte

  • Commento inserito da giulia il 20 agosto 2015 alle ore 09:26

    Sono grata al caso -e allo zapping-, che mi ha fatto incontrare masha e orso. Ne vado matta e ho contagiato anche il mio nipotino di 8 anni, che ha finito col preferirli ai mostri spaventosi di altri cartoni per maschietti tutt'altro che educativi. Da una nonna settantenne:-))

  • Commento inserito da Francesco il 27 luglio 2015 alle ore 19:13

    Masha e Orso sono fantastici, le mie figlie sono totalmente impazzite, tant'è che siamo alla ricerca delle prime apparizzioni dal vivo nei centri commerciali, se ne conoscete qualcuna segnalatelo. grazie

  • Commento inserito da milly il 22 giugno 2015 alle ore 19:49

    mio figlio di un anno e mezzo,non ha mai degnato nessun cartone animato di mezzo sguardo,eppure masha vista del tutto casualmente lo ha rapito e per la prima volta ha riso davanti alla tv,ne è rapito ed innamorato,e io lo guardo con lui :p

  • Commento inserito da Alessia il 16 giugno 2015 alle ore 14:08

    Mashaaaaaaa

  • Commento inserito da Mirko il 5 maggio 2015 alle ore 17:41

    Ciao, vado in controtendenza. Peppa ha un linguaggio da bambini, è disegnato per bambini, con temi per bambini e ha canzoni da bambini. Masha è un prodotto per grandicelli, che strizza l'occhio all'estetica, alla grafica ed a un panorama un poco fuori dalle regole comuni di consuetudine. Nel complesso, Peppa è molto più istruttiva. Mia figlia ha imparato moltissime cose guardando Peppa, (compresi alcuni valori importanti, come l'amicizia, che è ripetuta e suggerita in tutti gli episodi). Le canzoncine di Peppa le canta da sola a 2 anni e mezzo. Poi, ovviamente le piace anche Masha e lo guarda con piacere. Anche perchè puntate nuove di Peppa non ce ne sono. Ma da Masha non impara nulla. E' solo gradevole.

  • Commento inserito da Sonia il 10 aprile 2015 alle ore 12:04

    Il mio piccolino impazzisce letteralmente per Masha e Orso, e incredibilmente mio padre (65 anni!!!) si ferma immediatamente appena sente la musica d'inizio e corre a sedersi con mio figlio. Ammetto che ne vado matta anch'io...soprattutto in russo!!

  • Commento inserito da giovanna il 9 aprile 2015 alle ore 11:12

    Grandissimo successo di Masha anche in casa mia!mio figlio,due anni e mezzo,vuole che gli legga sempre quel librino...e anche lui vuole vedere le puntate in russo!!li spediremo tutti a Mosca prima o poi?

  • Leggi tutti i commenti

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Alfabeto-Montessori

Attività creative per insegnare a scrivere ai bambini

Seguendo il metodo Montessori, ecco alcune attività ludiche e creative allo stesso tempo da proporre ai bambini per insegnar loro a leggere. 

continua »
rugbytots

Avete mai sentito parlare di rugbytots?

Nato in Inghilterra 11 anni grazie all'idea di Max Webb, il rugbytots è un programma di motricità che si avvale della palle ovale come strumento destinato ai bambini in età prescolare.

continua »
Laboratori-creativi-autunno

Giocare con l'autunno

Idee per giocare con foglie, pigne, castagne e materiale raccolto in questa stagione al parco o in campagna. Il fascino dell'autunno in tanti laboratori creativi da fare in casa durante il tempo libero. 

continua »
Must-Have-Fall2017

Abbigliamento bimbi: capi must have per l'autunno

8 capi che ogni bambino dovrebbe avere nell'armadio per affrontare l'autunno. Dagli stivali al trench ecco alcuni capi moda indispensabili e il consiglio per gli acquisti.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network