EasyReading, il font per dislessici che facilita la lettura

Easy Reading è un font che sembra essere particolarmente adatto per i dislessici, ma che in realtà facilita la lettura per tutti. Ecco perché.

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla
EasyReading, nato nel 2010 sulla base delle precise indicazione del concetto di Design for all, è un carattere topografico che si presenta come un valido strumento compensativo per i lettori dislessici ma che, in realtà, riesce a semplificare la lettura di chiunque. Si tratta dell'unico font, tra quelli pensati e progettati per chi soffre di problemi relativi a disturbi specifici dell'apprendimento, a essere stato costantemente sottoposto a studi e ricerche che alla fine sono state considerate scientificamente valide, autonome e indipendenti.
I risultati, significativi sia dal punto di vista clinico che statistico, ottenuti nel 2010 e nel 2011, realizzati su oltre 600 studenti della scuola primaria e secondaria dalla dottoressa Christina Bachmann, psicologa clinica e psicoterapeuta del Centro Risorse di Prato e pubblicati nel 2013 sulla rivista italiana Dislessia, hanno confermato che EasyReading può essere considerato un valido strumento compensativo per i lettori con dislessia e un font facilitante per tutte le categorie di lettori. In pratica, un ragazzino dislessico può ridurre il divario fra la sua velocità di lettura e quella dei compagni, commettendo meno errori e facendo meno fatica, semplicemente avvalendosi della caratteristiche facilitanti di questo font. Dal punto di vista clinico, insomma, il miglioramento corrisponde a più dell'evoluzione naturale del disturbo in meno di un anno.


EasyReading ha ricevuto dall'AID (Associazione Italiana Dislessia) parere positivo per le sue precise caratteristiche grafiche che sono utili ad agevolare la lettura a chi presente problematiche di dislessia. Ha, inoltre, ricevuto, per il suo design innovativo, ottenuto incentivi dal Ministero dello Sviluppo Economico attraverso la Fondazione Valore Italia Esposizione Permanente del Made in Italy e del Design Italiano.

CARATTERISTICHE DI EASYREADING

Per essere ad alta leggibilità anche per un dislessico, un font deve dare risposta, sostanzialmente, a tre problemi:
  1. non deve creare interferenze e difficoltà nella lettura causate dalla presenza, al suo interno, di elementi decorativi (il Times New Roman è considerato, per esempio, un carattere decorativo, serifs in gergo; mentre l'Arial è considerato un carattere non serifs e, quindi, in grado di garantire una buona leggibilità anche per i dislessici).
    EasyReading è un font ibrido. Il suo disegno essenziale, ma di forte caratterizzazione, presenta 'grazie' dedicate alle lettere simili per forma proprio per evitare lo scambio percettivo. É composto da 808 glifi (lettere, numeri, accenti, simboli, punteggiatura...) e per la completezza delle lettere e degli accenti copre l'alfabeto di tutte le lingue neo-latine.

  2. Deve prevenire l'effetto affollamento percettivo, ossia quell'effetto per cui la visione della singola lettera e della singola parola è disturbata dall'affollamento delle lettere e della parole che la circondano (questo è determinato dal poco spazio presente tra una lettera e l'altra, una parola e l'altra, una riga e l'altra).
    EasyReading, con i suoi ampi spazi calibrati tra le lettere, tra le parole e tra le righe di testo, previene l'effetto affollamento. In questo modo la lettura ha maggior respiro, evitando lo scivolamento visivo (tipico di chi soffre di dislessia) da una riga all'altra. Questo permette di migliorare, per un lettore dislessico, la velocità e la qualità di lettura e la comprensione del testo.

  3. Deve riuscire a evitare il possibile scambio percettivo tra lettere simili per forma (si tratta, nello specifico, di lettere quali la 'd', la 'p', la 'q' e la 'b' che, normalmente, nei font tradizionali, sono rappresentate da un identico disegno ribaltato orizzontalmente o verticalmente).
    EasyReading evita, invece, lo scambio percettivo grazie alla forte caratterizzazione del disegno, laddove per ogni singola lettera viene utilizzato un modello grafico differente e dalle 'grazie' dedicate (questo vale per le lettere di cui sopra, ma anche per altri possibili fraintendimenti tipici di chi soffre di dislessi).


  4. Oltre ai dislessici, EasyReading è particolarmente indicato anche per gli stranieri che devono imparare una nuova lingua, per i testi digitali e i siti web, per la segnaletica, stradale e non, in quanto facilita enormemente la lettura, per i leaflet informativi di farmaci.

    Per maggiori informazioni www.easyreading.it

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Scrivania-bambini

L'angolo studio: come arredarlo

Creare un angolo studio per i bambini significa anche progettare uno spazio in cui piccoli possano sostare a lungo e che non provochi disagio alla schiena o alla vista. Ecco come scegliere tavoli, sedie e complementi d'arredo.

continua »
Shultute

Il primo giorno di scuola nel resto del mondo

Mentre il countdown è iniziato e i giorni di vacanza si contano sulle dita delle mani, ecco cosa succede il primo giorno di scuola nel resto del mondo. Tra prassi consolidate e tradizioni.

continua »
Back-to-school-2017

Back to school. Partire organizzati

La check list delle 7 cose da fare in queste ultime settimane che precedono l'inizio della scuola per non ritrovarsi il giorno prima con l'acqua alla gola e1000 cose da fare e comprare. 

continua »
Bambini-e-denaro

4 modi per insegnare ai bambini il valore dei soldi

Tra gioco e apprendimento, 4 attività divertenti per insegnare ai bambini ad avere il senso del denaro, capirne il valore e intuirne le diverse possibilità di utilizzo.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network