Compleanno... a distanza

Come comportarsi se il giorno del compleanno del proprio bambino cade quando lui è fuori casa?

di Sabrina Musani

Ora che la scuola è finita può succedere che il bambino parta per una mini vacanza da solo (kinderheim, campi vacanze, viaggi-studio…). Come comportarsi, quindi, se il compleanno del piccolo cade proprio in quei giorni?
La risposta più ovvia e scontata è fare in modo di prenotare in date diversa da quella. Purtroppo questo non è sempre possibile (mancanza di posti, date vincolate…). Ecco, allora, alcuni suggerimenti.


Se il bambino è lontano da casa potrebbe soffrire di nostalgia, e il fatto di dover festeggiare da solo, tra gente che, di fatto, non conosce, o peggio ancora, in un paese non suo il giorno del suo compleanno, potrebbe creargli qualche scompenso facendolo sentire ancora più solo. Sta ai genitori fare in modo che ciò non avvenga.
Prima che il piccolo parta, informatevi presso la struttura che lo ospiterà se c’è la possibilità di organizzare feste di compleanno, dando magari qualche suggerimento per la realizzazione; e questo anche se doveste pagare qualcosa in più. In questo modo il bambino sentirà l’affetto vostro e delle persone che lo circondano, sentendo meno la nostalgia per la sua famiglia.
Se ne avete la possibilità, e le distanze non sono enormi, andatelo a trovare, trascorrendo con lui qualche ora e chiedendo il permesso di portarlo fuori a pranzo o per una merenda. Sarà l’occasione per stare un po’ insieme, consegnargli il regalo e riempirlo di auguri. A ogni modo, ma è scontato dirlo, non scordatevi di chiamarlo telefonicamente, assicurandogli che al suo ritorno potrà festeggiare con voi e con i suoi amichetti. Anche se per il momento dovrà fare a meno della festa, queste parole lo rassicureranno e non lo faranno sentire abbandonato.


Un’altra idea potrebbe quella di spedirgli via posta il regalo e i biglietti d’auguri, rendendo la sorpresa ancora più gradita perché inaspettata.

Se sentite che tutto questo non è sufficiente (può capitare che il piccolo, prima di partire, si lamenti del fatto che non ci sarete per il suo compleanno), anticipate l’organizzazione della festa ai giorni immediatamente precedenti alla partenza. In questo modo non avrà rimpianti quando sarà lontano e si sentirà sazio dell’attenzione che gli avrete dedicato.

Probabilmente questo può sembravi un problema secondario nel marasma che precede i giorni della sua vacanza, ma ricordate che il giorno del compleanno è per un bambino una data fondamentale, in quanto segna un passaggio, gli regala un anno in più facendolo sentire “grande” ed è carica di aspettative; inoltre, la malinconia può giocare cattivi scherzi, trasformando in temporali ogni singola goccia d’acqua. Evitate, se non volete avere problemi e, soprattutto, crearne a lui, che ciò avvenga proprio nel giorno più importante.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Christmas-jumpers-2017

Christmas Jumper Day 2017

Il 15 dicembre, in tutto il mondo, si festeggia il Christmas Jumper Day, l'iniziativa promossa da Save the Children che coniuga la magia del Natale con lo spirito di solidarietà che dovrebbe caratterizzare la festività. Ecco come funziona.

continua »
App-Natale2017

App natalizia per divertirsi aspettando Natale

Natale digitale con l'app Monster Before Christmas, disponibile per IOS e Android, adatta a bambini dai 6 agli 8 anni.

continua »
Regali-Natale-famiglia

Regali di Natale? 3 idee originali per tutta la famiglia

Sei ancora in altomare con i regali di Natale e stai cercando qualcosa che, in un colpo solo, soddisfi tutta la famiglia. Di seguito 3 idee che fanno al caso tuo. 

continua »
Decorare-albero-anticipo

Natale: chi decora la casa a novembre è più felice

E' diventato un tormentone il post che gira sui social e che spiega come chi decora la casa per Natale in anticipo è più felice di chi aspetta il tradizionale 8 dicembre (7 dicembre a Milano). Sarà vero?

continua »

Cerca altre strutture






Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network