Bonus Bebè 2016: come richiederlo

Confermato dalla Legge di Stabilità 2016 il bonus bebè per il 2016 per i nuovi nati dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2017. Previsto, quindi, un contributo di 80€ per le famiglie che diventano 160 per i redditi inferiori ai 7000€.

di Alessia Altavilla

Nulla di nuovo sul fronte Bonus Bebè per quanto riguarda la Legge di Stabilità 2016
Confermato, infatti, quanto previsto nel 2015 con assegnazione del bonus per tutti i bambini nati o adottati dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2017 con un rimborso di 80€ al mese che diventano 160 per i redditi inferiori ai 7000€ lordi l'anno.


A poterne fare richiesta tutte le neomamme il cui reddito calcolato sull'anno precedente la nascita del bambino sia inferiore ai 25000€ l'anno, considerato come reddito familiare (ossia di entrambi i genitori) e non personale.
Il bonus, per un totale di 960€ annui, sarà versato alla mamma direttamente dall'INPS con assegni di 80€ al mese.

COME FARE RICHIESTA DEL BONUS
Per poter usufruire dell'agevolazione, la neomamma deve presentare richiesta all'INPS per via telematica direttamente se si possiede il PIN dispositivo dell'NPS, oppure recandosi presso Caf e Patronati che provvederanno a compilare il modello di domanda e trasmetterlo online all'Istituto.
Il modulo, scaricabile direttamente dal sito (vedi sotto per scoprire dove si trova) dovrà essere presentato entro 90 giorni dalla nascita del bambino o dall'entrata in famiglia dello stesso. Domande consegnate in ritardo, oltre, quindi, il termine stabilito di 90 giorni, saranno accolte ma il rimborso avverrà dal momento in cui è stata presentata la domanda in avanti e non dalla nascita del bimbo.

Da dove si scarica il modulo per ottenere il bonus bebè?
www.inps.it -> Accedi ai servizi --> Servizi per il cittadino -> Autenticazione con PIN -> Invio domande di prestazioni a sostegno del reddito-> Assegno di natalità – Bonus bebè.

  • Commento inserito da Zunira imtiaz il 31 agosto 2016 alle ore 22:13

    Boungiorno sono zunira imtiaz sono incinta 5 mesi domanda per bonus famiglia

  • Commento inserito da Anna Scordo il 23 novembre 2015 alle ore 13:04

    Non mi è chiaro come funziona questo legge.

    Ho trovato un altro articolo qui: goo.gl/QvMuRU

  • Commento inserito da woinshet kuma il 16 novembre 2015 alle ore 19:06

    grazie per informazione bravisimi !

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Cadere-gravidanza

Come evitare cadute in gravidanza

Il cambiamento del baricentro, il peso della pancia che sbilancia in avanti la futura mamma, la difficoltà ad adattarsi a una nuova fisionomia, possono aumentare il rischio di cadute. Che in gravidanza, però, sarebbero da evitare. Ecco alcuni consigli.

continua »
5-modi-sentirs-postpartum

5 modi per sentirsi in forma dopo il parto

Se durante la gravidanza pancia e chili di troppo sono ben visti dalle future mamme che li associano al bimbo e alla sua presenza nell'utero, dopo il parto una delle cose più difficili da sopportare per molte donne è proprio la pancetta e le forme arrotondate. Ecco 5 modi per sentirsi a proprio agio anche nei primi mesi di maternità. 

continua »
Gravidanza-al-mare

Al mare col pancione

Manca pochissimo alle tanto attese vacanze e finalmente si parte. Le località marine sono senza dubbio quelle più indicate per le future mamme in dolce attesa che possono godere di tutti i benefici del mare e del sole, sfruttando la vacanza per immagazzinare forze ed energia.

continua »
Diastasi-addominale

Diastasi addominale: patologia post parto non riconosciuta

La diastasi addominale è una vera e propria patologia spesso non riconosciuta dalle neomamme e sicuramente non ritenuta tale dal Ministero che può subentrare dopo il parto con evidenti problemi estetici e di salute.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network