Mal di schiena in gravidanza: come alleviarlo

Considerato un dei disturbi più frequenti e fastidiosi della gravidanza, il mal di schiena sopraggiunge, generalmente, nel primo trimestre e nel terzo. Non esistono cure specifiche. Ma è possibile alleviarne i sintomi. Soprattutto con la pratica sportiva. 

di Alessia Altavilla

Il mal di schiena, generalmente a carico della zona lombare, è uno dei disturbi più comuni e diffusi della gravidanza. Le trasformazioni cui va incontro l'utero, infatti, pesano alla lunga sulla colonna vertebrale che si infiamma provocando dolore. A questo si associa anche il dolore pelvico posteriore, tipico dei nove mesi di gestazione, che interessa la zona ai lati del coccige e della cintura.
Le cause sono molteplici. Tra le principali l'aumento di peso (ecco perché, tra le varie ragioni, sarebbe consigliato in gravidanza non ingrassare oltre i 12 kg); i cambiamenti posturali che sono tra i primi responsabili delle contratture che provocano mal di schiena; i cambiamenti ormonali pensati per rilassare la zona pelvica al momento del parto e che giocano un ruolo chiave nell'aumentare la flessibilità dei legamenti che sostengono la colonna vertebrale provocando dolore; la separazione delle fasce muscolari...



Se da una parte, dunque, il mal di schiena è, in un certo senso, fisiologico della gravidanza, dall'altra è possibile adottare stili di vita e comportamenti che ne prevengano la comparsa o, quanto meno, attenunino i sintomi:
  • Controllare sempre l'aumento di peso, distribuendo i chili più nell'arco di tutti i nove mesi. Il cambaimento ponderale, infatti, grava sulla colonna vertebrale che si infiamma e provoca dolore.
  • Dedicarsi quotidianamente a un'attività sportiva, fosse anche una passeggiata nel prato a piedi nudi. Gli sport più indicati in questo senso sono tutte le attività acquatiche (dal nuoto all'Aqua Gym ai corsi preparto in acqua), lo yoga avendo cura di non forzare mai le posizioni; il pilates, le passeggiate a passo veloce.
  • Evitare di indossare i tacchi per non sbilanciare ulteriormente la posizione e, di conseguenza, caricare troppo e male la colonna vertebrale.
  • Cambiare spesso posizione, avendo cura di sgranchirsi le gambe e fare una passeggiata almeno una volta ogni ora.
  • Ridurre il sollevamento dei pesi e i movimenti bruschi e i lavori in casi che richiedano fatica o sforzino eccessivamente la schiena.
  • Evitare di dormire sulla schiena. Soprattutto nel terzo trimestre, la posizione più indicata è sul fianco.
  • Se ve n'è la possibilità, prenotare qualche seduta di massaggio specializzato avendo cura di scegliere un centro che sappia praticare massaggi per donne incinta.
  • Praticare stretching.


 

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Cadere-gravidanza

Come evitare cadute in gravidanza

Il cambiamento del baricentro, il peso della pancia che sbilancia in avanti la futura mamma, la difficoltà ad adattarsi a una nuova fisionomia, possono aumentare il rischio di cadute. Che in gravidanza, però, sarebbero da evitare. Ecco alcuni consigli.

continua »
5-modi-sentirs-postpartum

5 modi per sentirsi in forma dopo il parto

Se durante la gravidanza pancia e chili di troppo sono ben visti dalle future mamme che li associano al bimbo e alla sua presenza nell'utero, dopo il parto una delle cose più difficili da sopportare per molte donne è proprio la pancetta e le forme arrotondate. Ecco 5 modi per sentirsi a proprio agio anche nei primi mesi di maternità. 

continua »
Gravidanza-al-mare

Al mare col pancione

Manca pochissimo alle tanto attese vacanze e finalmente si parte. Le località marine sono senza dubbio quelle più indicate per le future mamme in dolce attesa che possono godere di tutti i benefici del mare e del sole, sfruttando la vacanza per immagazzinare forze ed energia.

continua »
Diastasi-addominale

Diastasi addominale: patologia post parto non riconosciuta

La diastasi addominale è una vera e propria patologia spesso non riconosciuta dalle neomamme e sicuramente non ritenuta tale dal Ministero che può subentrare dopo il parto con evidenti problemi estetici e di salute.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network