CiaoMaMi. La sharing economy sbarca a Expo 2015

CiaoMaMi nasce dall’idea di 5 studenti della Civica Scuola per Interpreti e Traduttori di Milano con l'intento di realizzare un progetto di sharing economy destinato alle mamme che visiteranno Expo 2015, per agevolarle negli spostamenti e nella permanenza a Milano e favorendo al contempo la mobilità sostenibile.

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

CiaoMaMI è un progetto in fieri nato intorno all’idea di 5 studenti del corso di Comunicazione Pubblica presso la Civica Scuola per Interpreti e Traduttori di Milano, sviluppatosi nella speranza di poter dar vita a un tentativo di sharing economy durante il periodo di Expo 2015 destinato alle mamme e tutti coloro che saranno a Milano nei mesi da maggio a ottobre con bambini al seguito.
L’idea è nella sua semplicità assolutamente innovativa: realizzare una piattaforma di scambio in grado di mettere in comunicazione le famiglie milanesi con quelle straniere (o, comunque, in visita nel capoluogo lombardo) per condividere oggetti destinati ai bambini (passeggini, carrozzine, seggiolini auto, culle, vaschette…) il cui trasporto, soprattutto per chi si muove in treno o aereo, comporta complicazioni e, spesso, costi aggiuntivi.


Lo scopo, insomma, è quello di agevolare le famiglie in visita a Expo 2015, offrendo un servizio gratuito di scambio secondo i principi della sharing economy e di Sharexpo che punta a trasformare Milano in una vera e propria Sharing City.
Il progetto, inoltre, punta a favorire rapporti interculturali diffondendo un messaggio di accoglienza da parte delle famiglie milanesi e promuove un modo di viaggiare ecosostenibile, pratico ed efficiente.



IL PROGETTO NEL CONCRETO: LA RICERCA DEI FONDI
Per poter essere avviato e per poter lanciare la piattaforma, Alice Bariselli, Niccolò Biava, Serena Cerutti, Francesca Di Raimondo e Martina Zavattin - i cinque ideatori e promotori dell’iniziativa – hanno lanciato una raccolta fondi a tempo appoggiandosi alla piattaforma di crowdfunding Eppala: per poter implementare il sito di riferimento con i tools necessari per la geolocalizzazione degli utenti e degli oggetti messi in condivisione e un servizio di traduzione destinato alle mamme straniere, sono necessari 5000€ da raccogliersi entro il 10 maggio 2015. I sostenitori saranno “ripagati” con ricompense crescenti stabilite in base alla somma versata. Nel caso in cui, entro il tempo previsto, non sarà stata raggiunta la quota necessarie, le somme devolute verranno restituite interamente. Secondo un principio di totale trasparenza dell’iniziativa.

AAA: MAMME CERCASI
Parallelamente, il team di CiaoMaMi sta “arruolando” le mamme milanesi interessate a mettere in condivisione per il periodo di Expo oggetti destinati all’infanzia non più utilizzati: passeggini chiusi in cantina o box, seggiolini auto, sdraiette, vaschette…. Ma anche abitini, necessaire per il cambio, vestitini, articoli per la preparazione delle pappe o la conservazione delle stesse, sterilizzatori, scalda biberon…
Per le mamme donatrici, la possibilità di entrare in contatto con famiglie diverse, spesso straniere, in un progetto di vero e proprio scambio interculturale.

Il sito di riferimento sarà www.ciaomami.com (al momento in costruzione).
La pagina Facebook .
Il profilo Twitter.
Per poter effettuare la donazione cliccate qui.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Scatola-Baci

La scatola dei baci

Un'idea molto originale, ispirata a un libro, per aiutare i bimbi ad affrontare il distacco da mamma e papà: una scatola piena di baci da tirare fuori quando la mancanza dei genitori diventa insostenibile.

continua »
SAM2017

SAM - Settimana Mondiale Allattamento al seno

Si celebra dall'1 al 7 ottobre la Settimana Mondiale dell'Allattamento Materno (SAM), voluta per promuovere la cultra dell'allattamento al seno come forma esclusiva di alimentazione almeno fino a 6 mesi e per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'argomento.

continua »
Genitorialita

Genitori: che fare?

Cosa significa essere genitori oggi? A cosa servono gli incontri di Terapia Familiare e perché può essere utile che una coppia decida di prendere parte a sessioni di training alla genitorialità? Ce ne parla la dottoressa Cristina Savatteri.

continua »
Paura-neonati

Di cosa hanno paura i neonati?

Dalla paura degli estranei e dell'abbandono a quella per i rumori forti, 3 paure molto comuni tra i neonati e i consigli per aiutarli a superarle.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network