Feste a tavola: ricette anti-spreco

Natale significa soprattutto pantagrueliche abbuffate che si protraggono, nei giorni, tra pranzi, cene ritrovi, inviti, aperitivi... Ecco alcuni consigli per 'riciclare' alcuni alimenti in  deliziose ricette decisamente anti-spreco.

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Ecco alcuni consigli offerti dallo staff di Cortilia, il primo mercato agricolo online, come misura anti-spreco per riutilizzare nella preparazione di piatti gustosi alcuni degli ingredienti base delle preparazioni delle ricette tipiche dei pranzi di Natale, Santo Stefano, Capodanno...
 


  1. Insalata
    L’immancabile brodo e, soprattutto, le carni, che l’hanno reso una squisita base per tortellini o risotti, si valorizzano al meglio in una gustosissima e fresca insalata. In questo caso, gallina o pollo bolliti si fondono con la croccantezza dell’insalata, a cui basta aggiungere qualche fettina di arancia e gherigli di noce.

  2. Torta salata

    Le verdure, utilizzate per il brodo o per squisiti contorni, possono essere mescolate con uova, Parmigiano Reggiano e latte per trasformarsi nel ripieno di una torta salata. Basterà poi avvolgere il composto in uno scrigno di pasta brisé (farina, acqua e qualche cucchiaio d’olio) e infornare il tutto e i giochi sono fatti.

  3. Polpette
    La magia delle polpette è nota! Non c’è artefatto migliore che riesca da una parte a raccogliere dentro di sé con autorevolezza e dignità gli ingredienti più svariati (riso, carni), dall’altra a conquistare grazie al gusto e alla morbidezza tutti i commensali (bambini in testa). Qualche cucchiaio di risotto, per esempio, o semplicemente le carni di arrosti e bolliti. Il tutto frullato, amalgamato con uova, Parmigiano Reggiano, pangrattato, arrotondato tra le mani e fritto o passato in forno.

  4. Patate
    Le patate sono il classico contorno del Natale e spesso, dopo l’esuberanza di antipasti e primi piatti, è il primo ingrediente del pasto a essere ceduto alle sorti dell’abbandono. Come reinventarle? Si schiacciano, si mescolano con un po’ di formaggio, qualche spezia a piacere (ideale la curcuma) e si cuoce a fiamma bassa in un pentolino con un filo d’olio, fino a quando si creerà una piacevole crosticina.

  5. Dessert
    Una normale torta soffice? Sì, ma con un ingrediente speciale! Il panettone. Le fette avanzate (300 gr) si sbriciolano in una terrina, si aggiungono uova (3), zucchero (100 gr), burro morbido (150 gr), una bustina di lievito e si monta con la frusta. Si aggiungono a piacere pezzetti di frutta fresca di stagione o sciroppata e si cuoce in forno.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Latte_vegetale

Latte vegetale: le alternative al latte vaccino

Di riso, di soya, di mandorle… Il latte vegetale, consumato da vegani e vegetariani, può diventare un’ottima alternativa al latte vaccino anche per chi vegano e vegetariano non lo è. Particolarmente indicato in caso di intolleranza al lattosio o in presenza di virus gastrointestinali quando latte e latticini andrebbero evitati.

continua »
conserve_hp

Marmellate & Conserve: come sterilizzare!

Ecco i passaggi per ottenere marmellate e conserve fatte in casa con sicurezza. Le tecniche della nonna con un occhio di riguardo all’igiene.

continua »
Pesce-riconoscere-freschezza

Pesce: come riconoscere quando è fresco

Con la frequentazione di  località balneari e città marittime, im estate aumenta il consumo di pesce. Ricco di sostanze nutritive, è un alimento prezioso sulle tavole di tutti. Cosa c'è da sapere? Come riconoscere quanto è fresco?

continua »
Sale

Sale iodato o sale rosa? Quale scegliere?

Sale. Sembra una scelta semplice, ma sui banchi dei supermercati ormai si trova di tutto. Sale fino, sale grosso, sale aromatizzato, sale iodato, sale rosa dell'Himalaya. In riferimento agli ultimi due, cosa li differenzia? Quali sono le caratteristiche dell'uno o dell'altro?

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network