Latte vegetale: come si prepara in casa

Sono sempre più numerose le mamme che al termine dell'allattamento optano, al posto del latte vaccino, per il latte vegetale, sia esso di soia, mandorle, riso. In commercio se ne trova di tutti i tipi e tutte le marche. Ma per chi volesse prepararlo in casa, ecco la ricetta. 

di Alessia Altavilla

Il latte vegetale non è, a dire il vero, un latte nel senso stretto del termine. Tecnicamente si tratta di una bevanda, spesso dal gusto docle o dolciastro, a base di estratti vegetali, siano essi riso, soia, mandorle o noci.
Per molte mamme, sicuramente le mamme che seguono una dieta vegana ma non solo, il latte vegetale è la vera alternativa, dopo lo svezzamento e la fine dell'allattamento al seno, al latte vaccino tacciato da più parti di essere eccessivamente grasso, allergizzante e non utile nell'alimentazione dei bambini, soprattutto quelli molto piccoli.


In commercio si trovano tantissime bevande a base vegetale che si presentano, come aspetto, forma e contenuto, esattamente come il latte di mucca, ma che in realtà non contengono proteine e grassi animali.
A lunga conservazione, si conservano in frigo una volta aperti e vengono proposti ai bimbi a colazione o a merenda esattamente come fossero latte vero e proprio.
Molte di queste bevande, però, sono arricchite con grassi (vegetali) come l'olio di palma, conservanti, zucchero.

Per ovviare a tutto questo, l'alternativa è preparare in casa la bevanda, con gli ingredienti che si preferisce, tenendo anche conto dei gusti del bambino e dei differenti nutrienti presenti nell'una o nell'altra.

LATTE DI SOYA
Dal punto nutrizionale, il latte di soya è il più vicino al latte vaccino ed è, tra le bevande a base vegetale, quella che garantisce il maggior introito proteico.
Per prepararlo in casa occorrono un frullatore a immersione, un imbuto e un colino.
Ingredienti:
100 gr di soia secca biologica (no OGM)
Zucchero di canna (o altro dolcificante)
Acqua per la cottura e per l'ammollo 
Come procedere:
tenete in ammollo la soya in due litri di acqua fredda per almeno 24 ore, avendo cura di cambiare l'acqua ogni 12 ore.
Portate, quindi, a bollore un litro d'acqua e lasciate cuocere la soya per una ventina di minuti. Una volta pronta, lasciatela intiepidire e frullatela con la sua acqua di cottura. A questo punto, filtrate il latte in una bottiglia utilizzando un imbuto e in colino, schiacciando bene la polpa. Per rendere più gustosa questa bevanda, potete aggiungere, a scelta, zucchero di canna o vaniglia, nelle dosi e nelle quantità che più si avvicinano al gusto del bambino. La polpa avanzata dal filtraggio è molto proteica ed è perfetta per preparare polpette o hamburger vegetali.

LATTE DI RISO
E' il latte vegetale che, generalmente, incontra maggiormente il gusto dei piccoli. Si prepara facilmente come il latte di soya, ma non richiede di essere necessariamente dolcificato dal momento che ha un gusto già abbastanza gradevole.
Ingredienti:
50 gr di riso bianco
Zucchero di canna o malto di riso per dolcificare
Acqua per la cottura 
Come procedere:
Cuocete il riso aggiungendo una decina di minuti al tempo di cottura segnalato sulla confezione. Quando i chicchi inizieranno a sfaldarsi, potrete frullare il riso con la sua acqua di cottura
Lasciate raffreddare, aggiungete zucchero di canna o malto di riso se volete una bevanda dolce e tornate a frullare il tutto se dovessero formarsi grumi. 

LATTE DI MANDORLE
Meno calorico del latte di riso, il latte di mandorle ha in commercio un costo abbastanza elevato. Rispetto alle altre bevande vegetali è più ricco di vitamine del gruppo B, soprattutto B1 e B2.
Ingredienti:
200 gr di mandorle spellate
Un litro d'acqua
Come procedere:
Lasciate le mandorle in ammollo per circa un'ora. Conservate l'acqua e aggiungetene un po' per arrivare a un litro. Tritate tutto e poi, con un colino, separate il liquido dalla polpa, schiacciando quest'ultima con cura in modo che rilasci tutte le sue proprietà. Non serve aggiungere zucchero o dolcificanti di altro tipo.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Pesce-riconoscere-freschezza

Pesce: come riconoscere quando è fresco

Con la frequentazione di  località balneari e città marittime, im estate aumenta il consumo di pesce. Ricco di sostanze nutritive, è un alimento prezioso sulle tavole di tutti. Cosa c'è da sapere? Come riconoscere quanto è fresco?

continua »
Sale

Sale iodato o sale rosa? Quale scegliere?

Sale. Sembra una scelta semplice, ma sui banchi dei supermercati ormai si trova di tutto. Sale fino, sale grosso, sale aromatizzato, sale iodato, sale rosa dell'Himalaya. In riferimento agli ultimi due, cosa li differenzia? Quali sono le caratteristiche dell'uno o dell'altro?

continua »
Riciclare-uova2017

3 ricette per riciclare le uova di cioccolato

E dopo Pasqua, con quante uova da consumare al più presto vi ritrovate in casa? Quante ne hanno scartate i bambini in questi giorni? Qui tre ricette per riciclare il cioccolato avanzato reinventandolo in dolci più facilmente consumabili sia a merenda che a colazione.

continua »
Tavola-primavera

Ricette di primavera

Finalmente la primavera è arrivata ed è tempo di celebrarla anche a tavola con ricette ad hoc a base di ingredienti stagionali e che sappiano stimolare l'organismo e prepararlo all'arrivo dell'estate e della bella stagione.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

  • MUGHETTO_1

    Il mughetto del lattante

    Il mughetto è un'infezione micotica causata da un particolare tipo di fungo che colpisce il neonato soprattutto nel periodo dell'allattamento.

    continua »
  • Consigli_vasino

    5 consigli per togliere il pannolino

    Arriva l'estate, che è la stagione ideale per le mamme dei bambini intorno ai due anni per togliere il pannolino al piccolo. Vi proponimo 5 consgili utili per...

    continua »
  • Acquaticita_neonatale

    Acquaticità neonatale al mare

    Come comportarsi con i bambini di meno di un anno al mare, per un approccio morbido all'acquaticità, che non provochi traumi al piccolo. Le linee guida di...

    continua »
  • nanna_vacanza_17

    Che fatica la nanna in vacanza

    A casa non ha mai avuto problemi. Tutte le sere il sonno è sempre arrivato puntuale facendo crollare il bimbo nel suo lettino. Ma una volta in vacanza sembra...

    continua »
  • vitaminaD

    Vitamina D: la vitamina dell'estate

    A differenza di altre vitamine, la vitamina D, importantissima per il nostro organismo, viene per il 90% assorbita attraverso la pelle, attraverso l'esposizione ai raggi...

    continua »
  • Prepare_valigie

    La valigia perfetta

    Consigli per preparare la valigia perfetta. Portando con sé tutto quello serve, lasciando a casa il superfluo ed evitando pesi eccessi o problemi per chi...

    continua »

Seguici sui network