Pesce: consigli per gli acquisti

Pesce. Un alimento prezioso per la dieta di tutti, grandi e bambini. Come sceglierlo, però? Come si riconosce se è davvero fresco? Come si leggono le etichette? Meglio fresco o surgelato? Un focus su un alimento che non dovrebbe mai mancare sulle nostre tavole ma che, in alcuni casi, è poco conosciuto.

Articoli Correlati

di Alessia Altavilla

Alimento fondamentale nella dieta di grandi e piccini, il pesce, troppo spesso assente dalle nostre tavole, è, invece, fondamentale per il benessere e la salute dell'organismo. Consumato nelle giuste quantità dirante la gravidanza e nei primi mesi dell'allattamento, inoltre, è prezioso per lo sviluppo neurale del feto prima e del bebè poi. 


COSA DOVREBBE ESSERE RIPORTATO SULLE ETICHETTE
Secondo quanto stabilito dal Regolamento CE n. 104/2000 entrato in vigore nel 2002, l'etichettatura ittica dovrebbe riportare le seguenti voci:
- denominazione commerciale della specie di uso comune e denominazione scientifica della stessa in latino;

- motodo di produzione che indica se il pesce è stato allevato oppure pescato e, in questo caso, se è stato pescato in mare o in acque dolci;
- zona di cattura, indicata con il nome del paese se il pesce è stato allevato o con la zona di cattura se è stato pescato

Dal 2013, poi, grazie a un accordo tra la Commissione, il Parlamento e il Consiglio europei, le etichette ittiche devono riportare anche:
- il nome preciso del mare in cui è stato pescato;
- la data di scadenza (anche per il pesce venduto sfuso), specificando se è stato scongelato;
- gli attrezzi utilizzati per la pesca 

COME SI RICONOSCE SE IL PESCE E' FRESCO
Acquistare il pesce, soprattutto per chi non lo ha mai fatto, non è semplice. Il rischio, infatti, di portare a casa un prodotto non freschissimo è alto, con rischi per la salute, naturalmente.
Come si riconosce, dunque, se il pesce che portiamo sulle nostre tavole e acquistiamo al supermercato o in pescheria è davvero fresco e di buona qualità?
Innanzitutto, è fondamentale osservare attentamente gli occhi, che devono essere vivi, lucidi, non opachi, con la cornea trasparente e la pupilla nera. La carne deve risultare compatta, solida (premendo con un dito non deve, in pratica, rimanere alcun segno o incavo).Le scaglie devono essere lucenti e ben aderenti al corpo (quando il pesce non è fresco tendono a sollevrsi) e le branchie rosse.
Più è fresco, più il pesce risulta rigido: un pesce appena pescato, tenuto per la testa, rimane in posizione orizzontale senza piegarsi.

Anche se freschissimo, il pesce crudo deve essere prima congelato. Alcuni batteri, infatti, come l'anisakis, sono in grado di sopravvivere a trattamenti di affumicatura a freddo, a trattamenti di marinatura con basso tenore di sale e alle temperature di refrigerazione. Muoiono, invece, con le temperature superiori a 60ºC per 10 minuti e con il congelamento.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Panettone-creme2017

Creme per farcire il panettone

Dalla tradizionale crema di mascarpone alla crema di limone ecco 5 ricette per arricchire il panettone di bontà. Perfette per i pranzi e le cene che precedono Natale o per una merenda tra amici. 

continua »
Cibi-anti-stress

Lo stress si combatte a tavola

Se le vacanze sono già un ricordo lontano e la sveglia al mattino, gli impegni lavorativi, la gestione familiare.... aumentano il livello di stress giornaliero, provate a ritrovare tranquillità e pace inserendo questi alimenti nella vostra dieta.

continua »
Snack_time

La merenda per la scuola

Frutta, un pacchetto di biscotti secchi o crackers salati, una fetta di torta… Cosa proporre ai bimbi per l’intervallo a scuola che fornisca loro nutrimento ed energia senza, però, appesantirli e 'riempirli' con calorie inutili.

continua »
Cortilia-verdure

5 trucchi per far mangiare le verdure ai bambini

Il mio bambino non mangia le verdure! Quante voltte abbiamo detto o sentito questa frase?  Dai piatti che sprizzano creatività ai centrifugati, dai giochi in cucina alle micro porzioni. Ecco 5 trucchi per far mangiare le verdure ai bambini, divertendoli e coinvolgendoli.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

Seguici sui network