Sale iodato o sale rosa? Quale scegliere?

Sale. Sembra una scelta semplice, ma sui banchi dei supermercati ormai si trova di tutto. Sale fino, sale grosso, sale aromatizzato, sale iodato, sale rosa dell'Himalaya. In riferimento agli ultimi due, cosa li differenzia? Quali sono le caratteristiche dell'uno o dell'altro?

di Alessia Altavilla

E' meglio il sale marino o il sale iodato? Cosa differenzia l'uno dall'altro in termini di nutrimenti e apporto nutrizionale nella dieta?
Premesso che il sale, in generale, andrebbe consumato con moderazione e che non andrebbe utilizzato prima dell'anno, è comunque un alimento immancabile della nostra cucina e imprescindibile della nostra alimentazione.


Dunque quale scegliere?

SALE MARINO INTEGRALE 

Il sale marino integrale è un sale non completamente raffinato che, rispett al sale marino classico, mantiene molto degli oligoelementi che lo compongono e che vengono generalmente persi nel processo di raffinazione.
A seconda della zona di provenienza ha un colore diverso tipico dell'area da cui viene estratto. Ecco perché può essere bianco (sale italiano, per esempio), rosso (sale hawaiano), grigio (sale bretone)...
Tra i nutrienti presenti, iodio, rame, zinco, bromo....
Ha un costo più elevato del sale normale. Ma in generale c'è da dire che la resa è leggermente superiore, avendo un maggiore potere salante.

SALE MARINO IODATO
Il sale iodato è un sale raffinato a cui viene aggiunto lo iodio in laboratorio. Proviene dalle acque marine o dalle miniere di salgemma tramite processi di essicazione e raffinazione durante i quali perde alcuni degli oligoelementi in esso contenuti (come calcio, magnesio e ferro). Ma il processo di addizione di iodio lo rende maggiormente ricco di quest’oligoelemento rispetto, per esempio, al sale dell’Himalaya (sale iodato contiene 30mg/kg di iodio mentre quello rosa ne contiene 2mg/kg).
Ha un prezzo più alto rispetto al sale integrale, non è particolarmente dietetico, ma usato nelle quantità corrette, può essere utile per attivare il metabolismo. Perfetto per integrare il livello di iodio qualora se ne avesse una carenza.

SALE ROSA DELL'HIMALAYA
Il sale himalayano si riconosce per il tipico colore rosa che lo caratterizza. Utilizzato da sempre nelle zone dell'Asia Centrale, è arrivato in Occidente da una ventina di anni, sia sottoforma di alimento da portare in tavola, sia come materiale per la creazione di oggetti dalle decantate proprietà benefiche (lampade, portalumi, saponette, sfere da massaggio...
Tra i sali rosa, il più puro è quello di Halite, chiamato anche sale del re ed estratto nella zona Nord del Pakistan.
In generale, il sale rosa dell'Himalaya vanta rispetto a quello marino che utilizziamo normalmente una maggiore concentrazione di oligoelementi, che lo rendono un prodotto particolarmente indicato per le diete.
Tra questi iodio (anche se in concentrazioni decisamente più basse rispetto al sale iodato), magnesio, calcio, potassio, bicarbonato,, bromuro e moltissimi altri ancora.
Vanta diverse proprietà. Tra quelle più conclamate la capacità di eliminare le tossine dall'organismo, di aumentare l'idratazione dell'organismo, di regolare il contenuto di acqua sia all'interno che all'esterno delle cellule, di migliorare il funzionamente del metabolismo...
Nessuna di queste proprietà per ora è stata realmente confermata a livello scientifico. Quindi, le indicazioni vanno prese con le pinze ricordando sempre, comunque, che giornalmente l'apporto di sale non dovrebbe superare i 2 gr.

Ricetta della settimana

Forse ti potrebbe interessare

Pesce-riconoscere-freschezza

Pesce: come riconoscere quando è fresco

Con la frequentazione di  località balneari e città marittime, im estate aumenta il consumo di pesce. Ricco di sostanze nutritive, è un alimento prezioso sulle tavole di tutti. Cosa c'è da sapere? Come riconoscere quanto è fresco?

continua »
Riciclare-uova2017

3 ricette per riciclare le uova di cioccolato

E dopo Pasqua, con quante uova da consumare al più presto vi ritrovate in casa? Quante ne hanno scartate i bambini in questi giorni? Qui tre ricette per riciclare il cioccolato avanzato reinventandolo in dolci più facilmente consumabili sia a merenda che a colazione.

continua »
Tavola-primavera

Ricette di primavera

Finalmente la primavera è arrivata ed è tempo di celebrarla anche a tavola con ricette ad hoc a base di ingredienti stagionali e che sappiano stimolare l'organismo e prepararlo all'arrivo dell'estate e della bella stagione.

continua »
Cucchiaino-Argento-Magazine

Il Cucchiaino d'Argento debutta in edicola

Sarà in vendita dal 14 marzo il Cucchiaino d'Argento, il nuovo magazine dedicato alle mamme e ai papà in cucina, con tantissime nuove ricette, consigli utili, suggerimenti e belle foto che accompagnano i testi.

continua »

Cerca altre strutture





Ricetta della settimana

I piú cliccati

  • MUGHETTO_1

    Il mughetto del lattante

    Il mughetto è un'infezione micotica causata da un particolare tipo di fungo che colpisce il neonato soprattutto nel periodo dell'allattamento.

    continua »
  • Consigli_vasino

    5 consigli per togliere il pannolino

    Arriva l'estate, che è la stagione ideale per le mamme dei bambini intorno ai due anni per togliere il pannolino al piccolo. Vi proponimo 5 consgili utili per...

    continua »
  • Acquaticita_neonatale

    Acquaticità neonatale al mare

    Come comportarsi con i bambini di meno di un anno al mare, per un approccio morbido all'acquaticità, che non provochi traumi al piccolo. Le linee guida di...

    continua »
  • nanna_vacanza_17

    Che fatica la nanna in vacanza

    A casa non ha mai avuto problemi. Tutte le sere il sonno è sempre arrivato puntuale facendo crollare il bimbo nel suo lettino. Ma una volta in vacanza sembra...

    continua »
  • vitaminaD

    Vitamina D: la vitamina dell'estate

    A differenza di altre vitamine, la vitamina D, importantissima per il nostro organismo, viene per il 90% assorbita attraverso la pelle, attraverso l'esposizione ai raggi...

    continua »
  • Prepare_valigie

    La valigia perfetta

    Consigli per preparare la valigia perfetta. Portando con sé tutto quello serve, lasciando a casa il superfluo ed evitando pesi eccessi o problemi per chi...

    continua »

Seguici sui network